RALLY DI ROMA CAPITALE CONCLUSO IL SECONDO GIRO DI PROVE. SCANDOLA PASSA AL COMANDO

0
1195

Terminato il secondo passaggio sulle prove di Cave, Bellegra e Monte Livata.
Nella quinta prova ” Cave”, Giandomenico Basso segna il miglior tempo su Scandola e Andreucci. Su questa prova si ferma il gioaven Giorgio Bernardi primo tra i partecipanti al tricolore Junior, dopo la rottura della frizione alla Peugeot 208 R2.

Sulla sesta prova è la volta di Umberto Scandola a segnare il miglior tempo sul tratto cronometrato della Bellegra davanti a Paolo Andreucci e Giandomenico Basso. Quarto tempo in prova, per il pilota di Reggio Emilia Antonio Rusce con Citroen DS3 R5.

Sulla settima, secondo passaggio della lunga “Caput Mundi”, vittoria in prova per il toscano Paolo Andreucci e la 208 R5, davanti a Basso e Scandola. Basso paga un minuto di ritardo al controllo orario di entrata, prendendo 10” di penalità e perdendo così la testa della classifica. Sempre nel corso di questa prova un capottamento per la Renault Clio R3 di Filippo Vara, senza problemi per l’equipaggio, porta a bloccare la prova per 16′ dalla vettura n. 28, per poi ripartire.

Finora si contano due vittorie a testa per il portacolori della BRC e il veronese Scandola e tre per Paolo Andreucci.

Attualmente, la situazione generale in classifica assoluta vede passare al comando in testa il pilota della Skoda Umberto Scandola insieme a Guido D’Amore seguito a 5 secondi dal portacolori della BRC, e il toscano Paolo Andreucci a 1’02.3.Quarto si conferma Nicola Caldani con la Citroen DS3 R5.Mentre quinto passa Andolfi che scavalca Stefano Baccega, entrambi su Ford Fiesta R5.