25 anni d’innovazione: buon compleanno, Mercedes-Benz Sprinter

0
204
Range (v.l.n.r.) Mercedes-Benz Sprinter (ab 2013); Mercedes-Benz Sprinter 2 (2006-2013); Mercedes-Benz Sprinter 1 (1995-2006); Mercedes-Benz Sprinter 1 (1995-2006) Range (LTR) Mercedes-Benz Sprinter (from 2013); Mercedes-Benz Sprinter 2 (2006-2013); Mercedes-Benz Sprinter 1 (1995-2006); Mercedes-Benz Sprinter 1 (1995-2006)

25 anni fa veniva lanciato sul mercato un veicolo commerciale destinato a dare il proprio nome a un’intera categoria di veicoli: lo Sprinter. Oggi, a distanza di un quarto di secolo, l’attuale generazione continua a rappresentare il punto di riferimento per la concorrenza. Oltre alle sue doti intramontabili come qualità, affidabilità, redditività e comfort, l’attuale Sprinter è anche sinonimo di collegamento in rete e connettività e, nella versione eSprinter, di mezzo di trasporto a zero emissioni locali. Prendendo spunto da questo importante anniversario dello Sprinter, nel 2020 Mercedes-Benz Vans dedicherà ogni mese uno speciale sulla piattaforma di comunicazione Mercedes me media, che metterà in evidenza la leadership dello Sprinter nel corso dei decenni e come questo veicolo sia sempre riuscito a coniugare perfettamente tradizione ed innovazione durante tutta la sua carriera.

 

1995: un veicolo commerciale proiettato nel decennio a venire

 

Nel 1995 il Mercedes-Benz Sprinter definì un intero segmento basato sulla grandezza, spianando la strada per il passaggio all’e-commerce: in un periodo in cui nessuno osava anche solo immaginare i volumi raggiunti attualmente dal commercio online, la Casa di Stoccarda presentava un furgone ultramoderno che rappresentava la soluzione ideale per affrontare le sfide future legate alla logistica. Equipaggiato con freni a disco sulle ruote anteriori e posteriori, sistema antibloccaggio ABS con differenziale frenante automatico ABD, carrozzeria più aerodinamica, oltre a essere caratterizzato da consumi contenuti e molte altre innovazioni, lo Sprinter fissò nuovi standard di riferimento in termini di sicurezza, efficienza e comfort, diventando il degno successore del leggendario T1. Secondo varie fonti mediatiche, tutte queste qualità gli valsero l’‘eponimo’ di ‘Classe Sprinter’.

 

Fin dal principio, il nuovo furgone si rivelò un vero e proprio talento versatile: disponibile in versione autotelaio, veicolo cassonato o cassone ribaltabile, rispettivamente con cabina doppia o singola, furgonato nonché Kombi con cinque o nove sedili, con tetto basso o alto. Il passo spaziava da 3.000 a 4.025 mm, mentre il peso totale ammesso era inizialmente di 2.590, 2.800 o 3.500 chilogrammi.
Offriva i presupposti ideali, quindi, per svariate destinazioni d’uso, per esempio nei cantieri, nelle attività commerciali, nel trasporto passeggeri, ma anche nei servizi antincendio e di soccorso. Nel corso dei suoi primi 25 anni, lo Sprinter si è fatto apprezzare anche come autocaravan e come base per molteplici sovrastrutture speciali.

 

2006: perfezionato sotto ogni aspetto e con un volume nettamente più ampio

 

Dopo averne venduto oltre 1,3 milioni di esemplari e realizzato numerosi restyling, nel 2006 la Casa della Stella presentò una versione dello Sprinter ampiamente perfezionata: mentre in precedenza era stata offerta una vasta gamma di versioni, i Clienti avevano ora la possibilità di scegliere una soluzione su misura in grado di soddisfare praticamente qualsiasi esigenza. Un ruolo chiave al riguardo era affidato anche al Portale Allestitori, che forniva – in stretta collaborazione con i vari allestitori – tutte le informazioni necessarie per realizzare le richieste dei Clienti.

 

Il nuovo veicolo era caratterizzato da numerose innovazioni, come porta scorrevole del vano di carico particolarmente larga, tetto super-rialzato ed una quarta lunghezza della sovrastruttura. Una nuova gamma delle motorizzazioni ed un nuovo cambio a 6 marce per le versioni diesel ottimizzarono ulteriormente il gruppo motore-trasmissione. Inoltre, furono introdotti un impianto frenante migliorato, l’ADAPTIVE ESP con funzioni estese per tutti i tonnellaggi ed un concept di stivaggio più evoluto per l’abitacolo. Ulteriori novità erano rappresentate dagli pneumatici Super-Single per le ruote posteriori sulla variante da 4,6 t, dai fari bixeno con luce di svolta e di curva statica, dagli airbag per il torace per guidatore e passeggero anteriore, dal sistema PARKTRONIC e molto altro ancora.

 

2013: più potenza, maggiore sicurezza

 

Dotato di un sistema propulsivo efficiente e caratterizzato da numerose innovazioni, lo Sprinter ulteriormente migliorato, che fu presentato nel 2013, conquistò nuovamente la posizione di vertice tra i competitor. Tra le caratteristiche che contribuirono a questo successo figuravano un pacchetto per l’efficienza con pompa del servosterzo ECO, funzione ECO start/stop ed un rapporto al ponte più lungo. Grazie alla tecnologia motoristica di ultima generazione con tecnologia SCR, lo Sprinter fu il primo veicolo commerciale in assoluto a soddisfare i requisiti relativi alla norma sui gas di scarico Euro VI. Oltre a beneficiare di una garanzia di mobilità più estesa e del cambio automatico a 7 marce 7G-TRONIC PLUS, i Clienti potevano ora scegliere tra una gamma di allestimenti ancora più ricca. L’attenzione era ancora una volta concentrata in primis sull’aspetto sicurezza: lo Sprinter fu il primo veicolo commerciale a essere equipaggiato di serie con un sistema di assistenza in presenza di vento laterale per modelli chiusi. Sistema di assistenza abbaglianti, sistema antisbandamento, Blind Spot Assist e COLLISION PREVENTION ASSIST erano, inoltre, solo alcune delle altre dotazioni disponibili.

 

2018: l’aggiunta di un’ulteriore variante di trazione e connettività intelligente

 

Lo Sprinter di terza generazione è stata la prima serie a incarnare la filosofia adVANce, presentata da Mercedes-Benz Vans nel 2016 come fornitore di soluzioni complete per la mobilità, in grado di coniugare design all’avanguardia con comfort e dotazioni per la sicurezza solitamente riservati esclusivamente alle autovetture. Innovativa è anche la connessione a Internet a 360 gradi: i servizi di Mercedes PRO connect ed il sistema multimediale MBUX (Mercedes-Benz User Experience) costituiscono le basi in vista delle sfide future, offrendo nuove possibilità sia per quanto riguarda la gestione di una flotta numerosa sia per le aziende di piccole dimensioni. Il servizio consente – per esempio – di gestire gli ordini online e di richiamare praticamente in tempo reale le informazioni sul veicolo, come posizione, quantità di carburante o intervalli di manutenzione. Otto pacchetti con servizi centralizzati sono disponibili di primo equipaggiamento per Mercedes PRO connect.

 

La molteplicità di varianti per lo Sprinter è sempre degna di nota: è possibile configurare oltre 1.000 versioni diverse dell’attuale Sprinter, scegliendo tra tutte le sovrastrutture, gli autotelai, i tipi di trazione, i tonnellaggi ed i particolari di equipaggiamento disponibili. A partire dal 2018, anche l’offerta relativa alla catena cinematica è stata ulteriormente ampliata con l’introduzione della trazione anteriore (disponibile per la prima volta) e di due nuovi cambi appositamente sviluppati, come il cambio automatico a 9 marce con convertitore di coppia. Con queste varianti di trazione ed il cosiddetto telaio cabinato, l’attuale Sprinter costituisce la base ideale per essere convertito in camper: una soluzione adottata da numerosi allestitori all’interno di questo segmento in continua espansione.

 

2019: ingresso nella mobilità elettrica con l’eSprinter

 

Parco nei consumi, affidabile e versatile come prima, ma ora anche in grado di distribuire merci, raggiungere i cantieri o svolgere servizi di assistenza a zero emissioni locali: l’eSprinter, presentato alla fine del 2019, è stato progettato e realizzato proprio a questo scopo. La trazione anteriore elettrica di cui è dotato sviluppa una potenza fino a 85 kW ed una coppia massima di 295 Nm. Un concept di carico utile e di batteria adattabile tiene conto delle singole esigenze: una capacità utile della batteria pari a 47 kWh consente un’autonomia di 168 chilometri [1], [2] a fronte di un carico massimo di 891 kg. Chi dà più importanza a un carico maggiore, invece, può optare per una capacità della batteria ridotta. Un aspetto particolarmente utile ed interessante per i gestori di flotte è rappresentato dallo strumento di consulenza eCharging Planner, che fornisce supporto in fase di passaggio alla mobilità elettrica a zero emissioni locali con Mercedes-Benz Vans.

 

Apprezzato in tutto il mondo, in viaggio lungo le strade di oltre 130 Paesi

 

Fin dalla prima generazione, lo Sprinter viene prodotto non solo negli stabilimenti Mercedes-Benz di Düsseldorf e Ludwigsfelde, ma anche a Buenos Aires. Inoltre, la fabbrica statunitense di Charleston è stata ampliata per diventare a tutti gli effetti un efficiente sito produttivo per il modello attuale. Tuttavia, non sono unicamente gli stabilimenti sparsi in tutto il mondo a garantire che lo Sprinter circoli sulle strade di oltre 130 Paesi: il merito va anche attribuito al fatto che da 25 anni questo veicolo riesce a soddisfare pienamente le esigenze dei Clienti che hanno necessità di risolvere differenti problematiche legate alla propria attività di trasporto.

 

365 giorni di festeggiamenti: ogni mese uno speciale su Mercedes me media

 

Per offrire la possibilità di conoscere più da vicino i molteplici ed interessanti argomenti legati allo Sprinter, ogni mese fino a dicembre 2020 verrà pubblicato uno speciale che tratterà in dettaglio un aspetto riguardante lo Sprinter e la sua storia, corredandolo di rapporti scritti, fotografie ed illustrazioni. Questi articoli saranno pubblicati sulla piattaforma di comunicazione Mercedes me media all’indirizzo media.mercedes-benz.com/Sprinter25.

 

[1] L’autonomia è stata rilevata sulla base del Regolamento 692/2008/CE. L’autonomia dipende dalla configurazione del veicolo.

[2] L’autonomia effettiva è influenzata anche dallo stile di guida adottato, dalle condizioni del traffico e della strada, dalle temperature esterne, dall’utilizzo del climatizzatore/del riscaldamento, ecc. e può, eventualmente, variare.