33.RALLY DUE VALLI ULTIMO ROUND DEL CAMPIONATO ITALIANO RALLY 2015

0
1121

La 33esima edizione del Rally Due Valli, prenderà il via per tutti gli appassionati, nel pomeriggio di domani Venerdì 9 ottobre, da Piazza Bra nel cuore di Verona, con il primo equipaggio sulla pedana di partenza, dalle ore 17.31. Con la gara organizzata dall’Automobile Club di Verona, si chiuderanno le sfide del Tricolore Rally. Due i titoli ancora da assegnare il Costruttori e il Produzione. Oltre al CIR, la gara avrà validità anche per il Trofeo Rally Nazionali all’interno. In totale sono 110 gli equipaggi iscritti.

Nell’ottavo e conclusivo appuntamento del CIR 2015 sono tre i favoriti per la vittoria finale. Il nove volte Campione Italiano Paolo Andreucci, pilota ufficiale Peugeot, con la sua 208 T16 R5, il veneto Giandomenico Basso, con la Ford Fiesta R5 alimentata a GPL, secondo in classifica, e l’ufficiale Skoda Umberto Scandola, terzo nell’assoluta e appena di ritorno dalla vittoria di Roma Capitale con la Fabia R5, come nelle precedenti gare del campionato, sembrano infatti i predestinati alla vittoria finale. A Verona, ci saranno anche il bergamasco Alessandro Perico, su Peugeot 208 T16 R5, e il già laureato Campione Italiano Junior Michele Tassone, anche lui su 208 T16.
Il maggior motivo di interesse della gara scaligera sarà la battaglia per il titolo costruttori che vede nettamente favorita Peugeot che comanda con 14 punti di vantaggio su Ford e con 55 su Skoda.
Gara particolarmente interessante per quanto riguarda il titolo tricolore Produzione che vedrà una sfida serrata tra il veneto Luca Rossetti e il reggiano Ivan Ferrarotti, attuale leader di classifica con quattro punti di vantaggio. Ferrarotti e Rossetti duelleranno anche per l’ambito del Trofeo Renault Clio R3, con il veneto in testa. Presente anche il savonese Fabrizio Andolfi Junior, con la Ford Fiesta R5. Da segnalare anche le partecipazioni del lucchese Luca Panzani, per la prima volta con la Renault Clio R3T e, quella del saluzzese Giorgio Bernardi, a bordo della Peugeot 208 R2.
La gara veronese sarà inoltre l’ultimo round valido per il Suzuki Rally Trophy. Nove gli equipaggi pronti a partire a bordo delle Suzuki Swift in versione R1B con il trevigiano favorito Alessandro Uliana, che dovrà fronteggiare il ligure Claudio Vallino e l’emiliano Claudio Gubertini. Presenti anche gli Under 25, il lombardo Saresera, il piemontese Rao e, il piacentino Giorgio Cogni con la Swift alimentata a GPL della BRC. Saranno dei giochi anche Stefano Martinelli, il siciliano Denaro, il veneto Paolo Strabello.

Dunque, 11 le prove speciali in programma, pari a 152,04 chilometri, su un percorso totale di 483,33 chilometri. Nella giornata di domani Venerdì 9 ottobre, gli equipaggi eseguiranno le verifiche sportive e tecniche, e lo shakedown. nella zona di Illasi. Sempre per domani nel pomeriggio confermato come nella passata stagione, anche per questa edizione il tradizionale passaggio in Piazza Bra che aprirà la gara alle ore 17.31. I concorrenti, dopo la passerella sul palco, rientreranno al Parco Assistenza allestito presso la sede di Veronafiere e, ripartiranno da qui intorno alle ore 20.00 per disputare l’attesa prima prova spettacolo, “Torricelle” di 2,62 km. Sabato 10 ottobre sarà la volta della tappa lunga con otto prove speciali situate ad est di Verona, “Porcara”(7,44 km), “Ca’ del Diaolo” (23,80 km), “Badia Calavena” (11,91 km), “Marcemigo” (11,19 km), da ripetere due volte. Sia nel giro mattutino che nella ripetizione pomeridiana i concorrenti sosteranno in riordino a San Bortolo delle Montagne e a Sant’Andrea per il Remote Service. Le vetture impegnate nel CIR torneranno quindi al Parco di Veronafiere per il parco chiuso notturno. Domenica 11 ottobre si terrà la giornata conclusiva, dove gli equipaggi del Campionato Italiano Rally correranno due volte la speciale di “Erbezzo” (20,37 km). L’arrivo in Piazza Bra è confermato per le 12:40, dove si chiuderà il Campionato Italiano Rally 2015. I concorrenti del TRN e della classifica WRC termineranno la gara invece, sabato 10 ottobre alle 18:25 nella scenografica cornice di Castelvecchio con la pedana d’arrivo.