A gennaio 2020 inizia una nuova era per il mercato automobilistico: Groupe PSA Italia leader nel mercato delle vetture “con la spina”

0
384

A gennaio, Groupe Psa Italia, ha immatricolato 29.670 vetture e veicoli commerciali dei marchi Citroën, DS Automobiles, Opel ePeugeot, pari ad una quota di mercato del 17,6%, guadagnando 1,7 punti percentuali rispetto alla quota di mercato fatta registrare nell’intero 2019.

Il 2020 è l’anno della svolta per il mercato automobilistico perché sono entrate in vigore le nuove regole denominate CAFE, finalizzate ad una drastica riduzione delle emissioni di CO2. Per convinzione etica Groupe PSA si è impegnata a garantire la piena conformità, fin dal primo giorno dell’anno.

L’inizio di una nuova era per il mercato automobilistico, riguarda anche la valutazione mensile dei risultati commerciali che per trasparenza il Gruppo si impegna a comunicare con uno specifico approfondimento sulla qualità dell’immatricolato in termini di vetture “elettrificate”.

In particolare tutte le vetture ibride ricaricabili e 100% elettriche di Groupe PSA appartengono alla soglia più bassa di emissioni di CO2 (Gruppo 1 inferiori a 60 g/km) riconosciute dalla classificazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti* e per questa ragione godono dei maggiori incentivi statali all’acquisto (fino a 6.000 euro).

L’ analisi qualitativa delle vendite rispetto alla sostenibilità ambientale fa registrare eccezionali performance commerciali. Il Gruppo, infatti, è leader nel mercato delle vetture “con la spina”, quelle 100% elettriche e quelle ibride plug-in, avendo immatricolato 1076 unità (523 veicoli 100% elettrici e 553 ibridi “con la spina”) pari ad una market share del 32,7%.