AKIO TOYODA COMMENTA LE VITTORIE ALLA 24 ORE DI LE MANS E AL RALLY DI TURCHIA

0
117

Avevamo le capacità di vincere la 24 Ore di Le Mans 2020.

Potevamo anche aggiudicarci il Rally di Turchia, la quinta prova del Campionato del Mondo Rally della FIA nello stesso fine settimana, e così è stato.

È stata l’ultima volta che la TS050 HYBRID ha gareggiato nella 24 Ore di Le Mans. Grazie mille a Sébastien, Kazuki e Brendon per aver guidato la TS050 per la distanza maggiore rispetto a qualsiasi altra vettura in gara.

Elfyn e Scott, grazie mille per aver guidato attraverso queste impegnative strade turche più velocemente di chiunque altro.

È un peccato che quest’anno non sia potuto andare in nessuna delle due località a stare al fianco delle squadre.

Avevo promesso alla squadra del WEC di salire sul podio con loro quest’anno, ma non ho potuto mantenere questa promessa. Ma nel mio cuore, ero sia a Le Mans che in Turchia e sono salito sul podio assieme a loro!

Non c’erano spettatori sia a Le Mans che in Turchia, ma come ho fatto io, credo che molti fan in tutto il mondo abbiano guardato la trasmissione in diretta e ci abbiano sostenuto. Grazie mille per tutto il vostro incoraggiamento.

È stata la nostra terza vittoria consecutiva a Le Mans. Abbiamo potuto ottenere questo risultato grazie ai nostri tifosi, ai nostri partner e al nostro staff. Sono molto orgoglioso del grandioso trofeo che ci siamo guadagnati, ma ad essere sincero quello che provo è una sensazione di frustrazione.

La vettura TS050 HYBRID #8 ha vinto senza non poche problematiche. Nella prima metà della gara è dovuta tornare ai box a causa di problemi di raffreddamento dei freni e ha perso posizioni per parte della gara.

E mi dispiace molto per Mike, Kamui e José che erano alla guida della TS050 HYBRID #7. Prima della gara, Kamui ha detto che avrebbe avuto quello che ha lasciato lì negli anni precedenti. Posso davvero comprendere appieno il suo stato d’animo, e Mike e José devono aver provato gli stessi sentimenti di Kamui.

Kamui mi ha mandato un messaggio poco prima della gara dove mi diceva che si sarebbe goduto la pressione e avrebbe guidato per 24 ore, credendo nella macchina, nei meccanici e negli ingegneri.

Tuttavia, non abbiamo potuto evitare che si creassero problemi alla sua macchina, ed è per questo che non è riuscito ad ottenere nuovamente quello che avrebbe dovuto. Mi dispiace molto.

Anche nel Rally di Turchia, Sébastien, che si trovava in una buona posizione, ha dovuto ritirarsi a causa di problemi al motore.

Noi, come Toyota, siamo riusciti a vincere il WRC e a conquistare la terza vittoria consecutiva a Le Mans, ma sono profondamente convinto che siamo ancora sulla strada giusta per realizzare auto che rispondano alle esigenze e alle sensazioni dei piloti.

Continueremo a sfidare a fare auto sempre migliori, in modo che i nostri piloti possano sentirsi a proprio agio e sicuri di guidare verso la loro meta.

Apprezzo tutto il vostro continuo sostegno.

Akio Toyoda

Presidente, Toyota Motor Corporation