Alfa Romeo Giulietta 1.6 JTDm 120 CV: emozioni garantite

0
1446

Centro Sperimentale di Balocco, la location ideale per testare la nuova Alfa Romeo Giulietta. Il recente claim del Biscione, diventato famoso in tutto il mondo, recita: “la meccanica delle emozioni”. Pertanto, vi parleremo subito del suo “cuore” ovvero il 1.6 JTDm da 120 CV. Appartenente alla famiglia dei turbodiesel Multijet di seconda generazione, il propulsore da 1,6 litri della nuova Giulietta (al suo debutto) eroga una potenza massima di 120 CV e adotta un turbocompressore di piccole dimensioni che gli consente di esprimere ai bassi regimi una notevole coppia (320 Nm a 1.750 giri/min) offrendo così la massima elasticità.

 

In marcia la progressione risulta fluida e lineare, con il motore che risponde in modo repentino ai comandi impartiti. Tale unità è abbinata al cambio automatico Alfa TCT che associa i vantaggi della trasmissione automatica alla rapidità propria di un cambio doppia frizione: efficienza e piacere di guida. La trasmissione funziona in modalità sia completamente automatica sia sequenziale. Le posizioni “up and down” della leva del cambio, precisa ed ergonomica, sono gestite manualmente dal guidatore, che può anche scegliere di abbinare gli “shift paddles” al volante.

 

Grazie al selettore di guida Alfa DNA, è possibile scegliere il comportamento dinamico dell’auto, intervenendo sulla coppia del motore, sui freni attraverso il dispositivo Pre-Fill, sulle logiche di cambiata del cambio TCT, sulla risposta dell’acceleratore, sul sistema di controllo ESC, sul differenziale autobloccante Alfa Q2 elettronico e sul controllo della trazione ASR. A disposizione tre differenti set-up, per soddisfare le più disparate esigenze. In breve, la Giulietta presenta due personalità differenti. In Normal e All Weather si rivela un’ottima compagna di viaggio, particolarmente attenta a preservare il comfort di bordo e ottimizzare i consumi. In Dynamic, invece, emerge il lato sportivo -con tutta la sua grinta e personalità- capace di coinvolgere chiunque ci sia dietro al volante.

 

Il conducente può inoltre contare (sempre) su uno sterzo in grado di fornire un buon compromesso fra agilità e manovrabilità abbinato a delle sospensioni, rigide al punto giusto, capaci di garantire comfort costante ai passeggeri e una tenuta da vera Alfa. Così equipaggiata la nuova Giulietta registra ottime prestazioni – 195 km/h di velocità massima, 10,2 secondi di accelerazione da 0 a 100km/h – a fronte di bassi consumi: 3,9 l/100 Km e 103 g/km di CO2 nel ciclo combinato per la motorizzazione.

 

Sotto il profilo estetico la nuova Giulietta esalta il family feeling con la Giulia, come si evince da alcuni elementi stilistici esterni quali l’inedita calandra con griglia a nido d’ape e il nuovo paraurti anteriore che richiamano il leggendario trilobo frontale. I proiettori bruniti, i nuovo inserti sui paraurti, gli inediti cerchi in lega e i terminali di scarico obliqui completano le novità estetiche.

 

La versione Giulietta Veloce, la più sportiva della gamma, presenta una caratterizzazione estetica ancora più marcata, grazie ai nuovi paraurti sportivi con profili Rosso Alfa, ai nuovi proiettori con trattamento carbon look, la finitura antracite lucida su calotte degli specchi, maniglie e cornice della calandra e dei fendinebbia. L’abitacolo aggiornato, curato in ogni dettaglio, presenta materiali di buona qualità. In breve, la nuova Giulietta con il suo carisma si candida come una valida alternativa a rivali blasonate dello stesso segmento, di ottima qualità ma scarso appeal. Non resta che aggiungere una cosa: il porte aperte, nelle concessionarie italiane, è previsto per il 12 e 13 marzo.

_89Y1299 _89Y0890 Giulietta47791b _V1C4688 Giulietta47723Bclassic1 _89Y1194 _89Y0926