ANFIA valuta positivamente l’interesse della politica verso il settore della mobilità

0
509

“ANFIA valuta positivamente il rinnovato interesse della politica verso il settore, di cui l’evento di oggi è espressione ed esempio – ha dichiarato Roberto Vavassori. Questo appuntamento costituisce, idealmente, la terza tappa di un percorso di avvicinamento e confronto tra imprese e rappresentanti del Governo e del Parlamento, dopo il momento di incontro organizzato dalla filiera automotive in collaborazione con la Presidenza della X Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo e con la Presidenza della IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera dei Deputati lo scorso marzo, e dopo il convegno su innovazione e internazionalizzazione della filiera della componentistica italiana promosso da ANFIA a Torino lo scorso 7 luglio.
Molto volentieri ANFIA ha accettato di intervenire per rappresentare la filiera automotive nel contesto della manifattura italiana e nel quadro di un’industria europea in fase di forte rinnovamento, secondo il modello ‘Industry 4.0’, di cui ci candidiamo ad essere uno dei settori pilota a livello nazionale, anche seguendo l’indirizzo dei Ministeri competenti in materia.
Come evidenziato dallo studio presentato oggi – ha concluso il Presidente – un investimento minimo nella filiera automotive produce un effetto moltiplicatore tra i più alti a confronto con alti settori, sia in termini di ricadute occupazionali, sia a livello di valore aggiunto. Per questo, tutto il Paese, anche attraverso gli orientamenti dettati dalle istituzioni, deve dare la giusta attenzione e tornare a puntare sul comparto della mobilità, come, volendo dare un senso più ampio, possiamo definire il nostro settore”.