Audi A8 TFSI e, si aprono gli ordini dell’ammiraglia plug-in dei quattro anelli

0
574

Al via la prevendita della versione plug-in dell’ammiraglia dei quattro anelli. Audi A8 TFSI e, disponibile anche a passo lungo, beneficia di un’iniezione di potenza e una batteria ad alto voltaggio dalla capacità maggiorata rispetto al precedente modello. Allo scatto da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi si accompagnano un’autonomia in modalità puramente elettrica sino a 49 chilometri WLTP e percorrenze prossime a 59 chilometri/litro. Grazie all’abbinamento dei proiettori a LED Digital Matrix e dei gruppi ottici posteriori OLED, Audi A8 TFSI e può contare sullo stato dell’arte dell’illuminotecnica Audi.

 

A emissioni zero ed eccezionalmente silenziosa nei tragitti urbani, performante lungo le strade extraurbane, regina sulle lunghe distanze: nuova Audi A8 TFSI e abbina la raffinatezza tipica dell’ammiraglia dei quattro anelli a una versatilità di riferimento per il segmento di lusso. La Casa di Ingolstadt infonde ulteriore slancio all’elettrificazione della propria gamma ampliando l’offerta

di nuova Audi A8.

 

La rinnovata berlina high-end, caratterizzata da linee più sportive rispetto al precedente modello, un comfort di riferimento – degno di una lounge nel caso dei passeggeri posteriori – e doti dinamiche in linea con vetture ben più compatte, è ora disponibile anche nella variante ibrida plug-in TFSI e.

Proposta sia nella configurazione L a passo lungo sia nella versione con interasse standard, Audi A8 TFSI e si avvale del powertrain composto dal performante V6 3.0 TFSI – turbo a iniezione diretta della benzina – da 340 CV e 500 Nm di coppia e da un motore sincrono a magneti permanenti (PSM) da 136 CV. Quest’ultima unità integrata, insieme alla frizione di separazione, nella trasmissione tiptronic a otto rapporti con convertitore di coppia. Il cambio lavora in abbinamento alla trazione integrale permanente quattro. Nelle fasi di recupero, il propulsore a zero emissioni funge da generatore accumulando energia nella batteria posizionata sotto il pianale del bagagliaio. L’accumulatore agli ioni di litio, dalla capacità ampliata a 17,9 kWh (14,4 kWh netti), consente alla vettura di percorrere in modalità puramente elettrica sino a 49 chilometri WLTP.

 

Nuove Audi A8 e Audi A8 L 3.0 (60) TFSI e quattro tiptronic possono contare su di una potenza complessiva di 462 CV (+13 CV rispetto al precedente modello) e una coppia di 700 Nm cui consegue uno scatto da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi. La velocità massima, autolimitata, si attesta a 250 km/h; 135 km/h in modalità puramente elettrica. Alle prestazioni sportive si accompagna la massima efficienza con il pieno d’energia: Audi A8 3.0 (60) TFSI e quattro tiptronic percorre nel ciclo combinato WLTP sino a 59 chilometri/litro a fronte di emissioni contenute in 39 – 49 grammi/chilometro di CO2. Risultati cui contribuisce la tecnologia di recupero, analoga agli altri modelli della gamma plug-in Audi e derivata da Audi e-tron, prima vettura elettrica della Casa dei quattro anelli: il motore elettrico si occupa delle decelerazioni lievi, le più frequenti nella marcia quotidiana, mentre le frenate di media intensità sono di competenza dei freni idraulici tradizionali.

 

Come impostazione di base, la vettura e si avvia in modalità elettrica (EV) e viaggia a zero emissioni sino a quando il conducente preme con decisione il pedale dell’acceleratore. Il guidatore può decidere liberamente se e come intervenire nell’interazione tra il propulsore termico e il motore elettrico. Sono disponibili i programmi di marcia “EV”, “Hybrid”, “Hold” e “Charge” che danno rispettivamente priorità alla trazione elettrica, alla modalità ibrida automatica, al risparmio d’energia a vantaggio di una successiva fase di viaggio oppure alla ricarica della batteria. La modalità “Charge”, nello specifico, vede il propulsore termico non solo trasmettere il moto alle ruote, ma anche contribuire all’attivazione del motore elettrico in fase rigenerativa.

 

La massima potenza di ricarica di Audi A8 TFSI e si attesta a 7,4 kW in corrente alternata (AC). Attingendo energia a una presa di tipo industriale (230V e 32A), è possibile ripristinare integralmente l’autonomia elettrica della vettura in 2,5 ore, mentre affidandosi a una comune presa domestica, quindi senza ricorrere ad alcun adattamento infrastrutturale, sono necessarie 8,5 ore.

 

Un pratico strumento per gestire l’auto da remoto è rappresentato dall’app myAudi che trasferisce i servizi Audi connect sullo smartphone e permette sia di controllare mediante device lo stato della batteria sia di avviare i processi di ricarica e gestire la preclimatizzazione. Per facilitare ulteriormente la vita di quanti guidano in modo sostenibile, Audi agevola l’accesso all’infrastruttura pubblica. I Clienti possono “rifornire” in tutta comodità durante il viaggio grazie al servizio Audi e-tron Charging Service che garantisce la fruizione di una vasta rete di colonnine (oltre 290.000, delle quali oltre 19mila in Italia) in 26 Paesi europei con un unico contratto e un’unica card. Quanto alla ricarica domestica, grazie alla partnership con Enel X sono disponibili i pacchetti Ready for e-tron e Ready for e-tron Pro. Entrambi prevedono la realizzazione della linea di alimentazione con connessione a valle del contatore cui si accompagna l’installazione, nel primo caso, del sistema di ricarica Audi e-tron compact, di serie per Audi A8 TFSI e, nel secondo caso della wallbox Enel X.

 

Sotto il profilo del design, le varianti TFSI e riprendono gli stilemi caratteristici del restyling di Audi A8, cui si accompagna la presenza dello sportellino della presa di ricarica in corrispondenza del passaruota posteriore sinistro. Analoga alle versioni Diesel e benzina la disponibilità dello stato dell’arte dell’illuminotecnica dei quattro anelli. I proiettori a LED Digital Matrix vengono per la prima volta dedicati (a richiesta) ad Audi A8 plug-in, mentre al retrotreno sono presenti i gruppi ottici con tecnologia OLED, di serie. All’atmosfera lounge degli interni, condivisa con le altre varianti di nuova Audi A8, si affianca la strumentazione specifica che vede l’Audi virtual cockpit e il display MMI al centro della console riportare le informazioni relative alla marcia elettrica quali il power meter, il livello d’energia nella batteria e l’autonomia residua sia del motore elettrico sia del propulsore endotermico. In aggiunta, è possibile visualizzare il flusso di energia, le statistiche sui consumi e il tempo di rifornimento rimanente, oltre a impostare due differenti timer per la ricarica e la climatizzazione dell’abitacolo.

 

Sotto il profilo della sicurezza, nuova Audi A8 può contare su di un massimo di 40 sistemi di assistenza al conducente. Le tecnologie a richiesta sono suddivise nei pacchetti City, Tour e Assistenza al parcheggio. Il pacchetto Audi Innovative assistant include le dotazioni dei pack City e Tour, i proiettori a LED Digital Matrix e il riconoscimento della segnaletica basato su telecamera. Tra le dotazioni di serie spiccano le sospensioni pneumatiche adaptive air suspension e lo sterzo progressivo, in grado di adeguare la demoltiplicazione in funzione dell’angolo di sterzata e adattare la servoassistenza in base alla velocità. Grazie alla sterzatura delle ruote posteriori in controfase o in fase rispetto alle anteriori, lo sterzo integrale dinamico – a richiesta – porta in dote un’agilità straordinaria per una vettura delle dimensioni di Audi A8 abbinata a una stabilità da riferimento con il crescere dell’andatura.

 

Nuova Audi A8 plug-in raggiungerà le Concessionarie italiane nel corso del mese di marzo 2022 con prezzi da 115.500 euro per la variante 3.0 (60) TFSI e quattro tiptronic, da 122.800 euro per l’equivalente versione a passo lungo.