Audi e-tron Charging Service: 0,31 euro/kWh per la ricarica IONITY

0
270

A un anno dall’entrata in funzione del servizio di ricarica Audi e-tron Charging Service, la Casa dei quattro anelli introduce una tariffa a consumo estremamente conveniente per l’accesso alla rete IONITY, provider di servizi per la ricarica ultra rapida. Grazie al piano Transit, i Clienti Audi sostengono un costo di 0,31 euro/kWh anziché 0,79 euro/kWh. Il network Audi e-tron Charging Service permette di attingere energia a 135.000 punti di ricarica pubblici in 24 Paesi con un unico contratto. All’estero, i Clienti possono ricaricare le vetture in base alle condizioni locali per la fornitura energetica, senza costi aggiuntivi.

 

Il network Audi e-tron Charging Service è parte integrante della strategia Audi per lo sviluppo della mobilità elettrica e garantisce l’accesso all’infrastruttura di ricarica pubblica in 24 Paesi europei. Con un’unica card e un unico contratto è possibile attingere energia a 135.000 stazioni appartenenti a 400 provider internazionali. Grazie al piano tariffario Transit, i Clienti Audi che effettuano la ricarica presso le colonnine HPC (High-Power-Charging) IONITY godono di condizioni particolarmente vantaggiose. Alla quota base mensile si accompagna una tariffazione a consumo, proporzionale all’energia effettivamente assorbita. Il prezzo di 0,31 euro/kWh corrisponde al costo medio di una ricarica domestica ed è sensibilmente inferiore allo standard praticato da IONITY, pari a 0,79 euro/kWh.

 

IONITY in Italia: 4 punti operativi, 20 attivi entro la fine del 2020

IONITY, joint venture tra Gruppo Volkswagen, BMW, Daimler AG, Ford Motor Company e i marchi Audi e Porsche per la creazione di una rete europea di ricarica ultra rapida HPC, può oggi contare su quattro punti attivi in Italia. Più precisamente a Foiano della Chiana (AR), Carpi (MO), Brennero (BZ) e Brugnato (SP), in quest’ultimo caso direttamente in autostrada lungo la A12 Genova-Pisa. Il network, che eroga esclusivamente energia da fonti rinnovabili, un aspetto essenziale all’interno della strategia “zero emission” della Casa dei quattro anelli, annovera ulteriori 8 siti in costruzione e, entro la fine del 2020, arriverà a 20 stazioni operanti sul territorio nazionale, integrate nel servizio Audi e-tron Charging Service. Il network Audi può contare su molteplici, ulteriori, punti di ricarica HPC, gestiti da altri fornitori, così da rendere agevolmente fruibile la mobilità elettrica a lungo raggio.

 

Libertà di scegliere: due tariffe

Per soddisfare qualsiasi esigenza di mobilità, il servizio Audi e-tron Charging Service – dedicato sia alle vetture elettriche dei quattro anelli sia ai modelli ibridi plug-in Audi – prevede due piani tariffari. Il piano City si rivolge a quanti si muovono prevalentemente in ambito urbano: la quota mensile è di 4,95 euro, cui si accompagnano le tariffe a consumo: 0,45 euro/kWh qualora si attinga energia alle colonnine in corrente alternata (AC), 0,54 euro/kWh nel caso in cui si ricarichi in corrente continua (DC), inclusi i punti HPC non appartenenti alla rete IONITY. L’accesso a quest’ultimo network prevede un costo di 0,79 euro/kWh.

Quanti prediligono i tragitti più lunghi trovano massima convenienza nel piano tariffario Transit: il costo mensile è di 17,95 euro, fatta eccezione per i Clienti di Audi e-tron che accedono gratuitamente al servizio per un anno dall’acquisto. Grazie alla tariffa Transit, il costo a consumo attingendo alla rete IONITY è di 0,31 euro per kWh anziché 0,79 euro/kWh. Una riduzione di oltre il 60% rispetto al prezzo standard praticato dal network di ricarica ad alta velocità.

 

La tariffazione a consumo di 0,31 euro/kWh rende estremamente competitiva la mobilità a zero emissioni Audi. Considerando una percorrenza di trecento chilometri, ad esempio, una vettura a benzina quale lo sport utility Audi Q8 3.0 (55) TFSI quattro tiptronic è caratterizzata da un costo carburante compreso, in funzione dei dati di omologazione, tra 51 e 55 euro*. Il SUV coupé elettrico Audi e-tron Sportback 55 quattro, pur considerando il peggior dato di consumo energetico omologato WLTP, vale a dire 26 kWh/100 km, grazie al piano tariffario Transit del servizio Audi e-tron Charging Service percorre la stessa distanza a fronte di una spesa di poco più di 24 euro. Il risparmio carburante a vantaggio del modello a zero emissioni è di oltre il 50%. Oltretutto a fronte di una potenza massima superiore da parte di e-tron Sportback 55 quattro: 408 CV contro 340 CV.

La convenienza del piano tariffario Transit trova conferma anche qualora il confronto avvenga con una vettura Diesel. Audi Q8 3.0 (50) TDI quattro tiptronic, forte di 286 CV, percorre i citati trecento chilometri con un costo carburante da 38 a 40 euro*. In questo caso, grazie all’Audi e-tron Charging Service e alla rete IONITY, i Clienti di Audi e-tron Sportback 55 quattro sostengono costi inferiori del 40%.

 

I Clienti Audi traggono vantaggio non solo dalle condizioni d’accesso agevolate alla rete IONITY, bensì anche dalle elevate potenze di ricarica garantite. Audi e-tron 55 quattro e Audi e-tron Sportback 55 quattro, grazie alla ricarica fino a 150 kW, vedono ripristinato l’80% dell’autonomia in meno di mezz’ora.

 

Audi e-tron Charging Service

 

   Tariffa City

                Tariffa Transit

Quota mensile

4,95 €

           17,95 €

Ricarica AC

      0,45 €/kWh

               0,45 €/kWh

Ricarica DC

      0,54 €/kWh

               0,54 €/kWh

IONITY

      0,79 €/kWh

               0,31 €/kWh

 

 

Libertà di viaggiare: prezzi trasparenti all’estero

L’adozione di prezzi standardizzati, specifici per ciascun mercato, consente la massima libertà di movimento senza dover effettuare continue comparazioni tariffarie. Viaggiando all’estero, attualmente in 24 Paesi europei, è sufficiente un unico contratto per ricaricare la propria vettura. I Clienti Audi pagano sempre la tariffa standard locale – in funzione della velocità di ricarica – stabilita dal programma e-tron Charging Service, in qualsiasi Stato si trovino. Senza costi aggiuntivi di roaming. Grazie a questa soluzione, un Cliente che si trova a viaggiare in un Paese straniero può ricaricare la propria auto spendendo esattamente quanto un utente locale del network Audi e-tron Charging Service.

 

L’app myAudi: tutto sotto controllo

L’app myAudi, porta d’accesso all’ecosistema digitale dei quattro anelli, e il sistema di navigazione di Audi e-tron forniscono un aiuto prezioso nell’individuare la colonnina più vicina. Oltre a pianificare il percorso ed evidenziare le stazioni di ricarica lungo il tragitto, l’app myAudi informa sullo stato del terminale, comunicando se questi sia occupato o meno. Il processo di ricarica può essere avviato utilizzando l’Audi charging card o l’app stessa. L’identificazione e la fatturazione vengono attivate automaticamente. L’app myAudi, in aggiunta, mostra in tempo reale lo stato di carica della vettura.

 

Il contratto: digitale e intuitivo

Per accedere all’e-tron Charging Service, i Clienti devono registrarsi nel portale myAudi e siglare un unico contratto. Se necessario, il dealer Audi di fiducia può fornire supporto durante la sottoscrizione. Tutti i processi di ricarica vengono fatturati a fine mese. Mediante il portale myAudi e l’app myAudi è possibile consultare lo storico delle attività e degli addebiti oltre a gestire le opzioni contrattuali.

 

*Assumendo un costo medio alla pompa di 1,62 euro/litro per la benzina, 1,52 euro/l per il gasolio.