Be Charge attiva la prima stazione di ricarica rapida a 150 kW 
 presso Skyway, Courmayeur, Valle d’Aosta

0
198

naugurata ieri alla presenza delle autorità locali la prima stazione di ricarica Be Charge realizzata in collaborazione con il gruppo CVA presso la struttura Skyway Monte Bianco a Courmayer (AO). L’evento, organizzato e coordinato dalla Fondazione Courmayeur Mont Blanc, ha visto Antonio Fasson, Presidente della Regione Valle d’Aosta, tagliare il nastro nel piazzale antistante la base della funivia Skyway, luogo iconico della sostenibilità.

Con una potenza di ricarica fino a 150 kW (estendibile a 300 kW in una fase successiva), la stazione di ricarica Be Charge inaugurata a Courmayeur è una delle più potenti attualmente presenti sul territorio italiano. Be Charge, operatore integrato per la mobilità elettrica, e il Gruppo CVA, fornitore di energia rinnovabile, hanno unito le forze nella sfida verso una transizione energetica più sostenibile, collaborano per dotare il territorio Valdostano di una capillare infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici. La partnership prevede l’installazione sul territorio regionale di 250 infrastrutture di ricarica per le automobili elettriche nell’arco di due anni. Le colonne sono progettate per essere di facile utilizzo da parte degli automobilisti per rifornire veicoli elettrici a prezzi competitivi in tempi brevi e con energia rinnovabile.

«Sono estremamente soddisfatto del risultato raggiunto – ha commentato Paolo Martini, CEO di Be Charge –. Courmayeur è la

prima location in cui, grazie alla proficua collaborazione con CVA, si è avviato il piano di installazione delle colonnine di ricarica in Valle D’Aosta. La mobilità elettrica si sta dimostrando uno strumento vincente in tutto il Paese e in particolare nei più importanti luoghi di interesse in Italia che vede nella funivia Skyway uno dei più suggestivi».

La stazione di ricarica di Skyway è una delle tante a potenza elevata del piano di sviluppo di Be Charge che prevede 30.000 punti di ricarica pubblici da installare nei prossimi anni su tutto il territorio nazionale. Be Charge si pone infatti l’obiettivo di aiutare con i propri investimenti il definitivo decollo della mobilità elettrica in Italia, valorizzando, laddove possibile, destinazioni di prestigio ed eccellenze nazionali, come la rinomata funivia di Skyway.

Dopo un breve intervento del presidente, presso la Sala Verticale al Pavillon della Funivia Skyway di Courmayeur, si è svolto il convegno «Nuove frontiere della mobilità elettrica». Per toccare i diversi temi legati alla mobilità sostenibile, sono intervenuti Enrico De Girolamo, Amministratore Delegato di CVA, Lodovico Passerin d’Entrèves, Presidente del Comitato scientifico della Fondazione Courmayeur Mont Blanc, Antonio Massacesi, Fiat Chrysler Automobiles Fuel Economy Fleet Compliance Responsible, Maurizio Delfanti, Amministratore Delegato RSE S.p.A. (Ricerca Sistema Energetico) e Davide Canevari, Direttore della rivista Nuova Energia,

Paolo Martini, Amministratore Delegato Be Charge e Gianpaolo Canestri, Responsabile Open Innovation C.V.A. sono intervenuti alla tavola rotonda che ha coinvolto tutti i relatori del convegno organizzato dalla Fondazione Courmayeur Mont Blanc. Ha chiuso i lavori Marco Cantamessa, Presidente C.V.A. e Professore ordinario di ingegneria industriale e dell’informazione al Politecnico di Torino.

Be Charge è una società del Gruppo BE Power SpA dedicata alla diffusione delle infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica. Sta sviluppando uno dei maggiori e più capillari network di infrastrutture di ricarica pubblica per veicoli elettrici in Italia per dare un contributo decisivo allo sviluppo di un sistema di mobilità sostenibile.

Be Charge, grazie ad una piattaforma sviluppata internamente e tecnologicamente avanzata, è in grado di offrire un servizio di ricarica efficiente a tutti i possessori di veicoli elettrici, e di ricaricare su tutto il territorio nazionale.

Nell’ambito della filiera di settore, Be Charge riveste sia il ruolo di gestore e proprietario della rete di infrastruttura di ricarica (CPO – Charge Point Operator) che quello di fornitore di servizi di ricarica e mobilità elettrica che si interfaccia con gli utilizzatori di veicoli elettrici (EMSP – Electric Mobility Service Provider)

Tutte le stazioni di ricarica sono smart ed user-friendly, monitorate 24 ore su 24 da un help desk e accessibili tramite l’applicazione per dispositivi mobili BeCharge.

Le stazioni di ricarica Be Charge sono di tipo Quick (fino a 22 kW) in corrente alternata, Fast (fino a 150 kW) o HyperCharge (superiori a 150 kW) in corrente continua

Il piano industriale di Be Charge prevede l’installazione nei prossimi anni di circa 30 mila punti di ricarica che erogheranno energia al 100% green, proveniente da fonti rinnovabili.