CIR 2018, Rally del Ciocco: Andreucci e Peugeot non si battono

0
449

Pronostico rispettato: il pilota da battere era lui e nessuno l’ha battuto. Paolo Andreucci conferma tutta la sua classe vincendo il primo appuntamento del campionato italiano rally svoltosi al Ciocco.

La gara di casa è stata molto combattuta ed ha impegnato non poco tutti gli equipaggi. Il toscano riesce a conquistare, prova dopo prova, un cospicuo vantaggio sui diretti inseguitori e conclude la gara in testa al campionato.

Esordio sostanzialmente positivo anche per il nuovo team junior: Damiano De Tommaso riesce a chiudere al terzo posto dopo aver iniziato la giornata non in posizione da podio. E’ riuscito a recuperare, speciale dopo speciale, secondi preziosi.

Inizio amaro, invece, per il siciliano Marco Pollara che, a bordo della 208 T16, è costretto al ritiro nella quinta prova speciale a causa di un urto in un tornante. L’appuntamento, per lui, è solo rinviato.

Paolo Andreucci (208 T16): “E’ stato un inizio difficile ma di grandi soddisfazioni. Le strade le conosco bene ma quest’anno la concorrenza è stata davvero agguerrita. Le aspettative, come spesso accade nella gara di casa e nella prima gara di campionato, erano molto alte, ma siamo stati in grado di gestire molto bene la pressione. Il meteo è stato ottimo e senza le consuete potenziali variazioni che si trovano in questo periodo. Il fondo è stato sporco in alcuni punti, ma sono andato bene. La 208 T16 è stata perfetta ed abbiamo fatto scelte giuste in ambito gomme: le Pirelli sono andate molto bene anche questa volta, sebbene i numerosi tagli nelle curve le abbiano messe a rischio. Era fondamentale iniziare bene il campionato e mettere fieno in cascina e questo risultato mi carica molto in vista della prossima tappa al Sanremo”.

Damiano De Tommaso (208 R2B): “Un esordio positivo ma avrei voluto fare di più. Il terzo posto conquistato in classifica junior non era quello cui puntavo, ma per ora va bene. Il rischio di rovinare tutto era dietro l’angolo e ce la siamo cavata bene. La macchina ha performato ed ho un ottimo feeeling con la 208. Lato gomme, che dire, il supporto costante di Pirelli è un grande valore aggiunto e, anche grazie ai suggerimenti del team, siamo riusciti a fare la scelta migliore. Ci concentriamo ora sulla prossima tappa per il nostro campionato, il Targa Florio, ad inizio Maggio. Vogliamo dimostrare quanto valiamo”.

Marco Pollara (208 T16): “Un week end decisamente NO per me. Stavo andando bene ad inizio giornata ma mi sono girato nella PS5 ed ho urtato una radice in interno curva. Ho rotto il radiatore e la macchina non ripartiva. Stavo prendendo confidenza con la 208 T16 e non stava andando male. Non ci voleva proprio! Ora mi concentrerò sulla prossima tappa perché voglio riscattarmi e ce la metterò tutta”.

CLASSIFICA FINALE RALLY DEL CIOCCO

  1. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16) in 1h46’02,4”; 2. Crugnola-Fappani (Ford Fiesta) a 20,8”; 3. Campedelli-Canton (Ford Fiesta) a 29,7”

CLASSIFICHE DI CAMPIONATO Piloti assoluto:

Andreucci: 15 punti

Crugnola 12

Campedelli 10

Michelini 6

Rusce 4

Piloti Junior

Ciuffi 15 punti

Mazzocchi 12

De Tommaso 10

Trevisani 8

Nerobutto 6

Costruttori:

Ford 20 punti

Peugeot 15

Skoda 8