CIR Sardegna, La Citroen C3 di Rossetti – Mori in piazza d’onore

0
723

Al momento della sospensione della PS 7 per il malore di uno spettatore, Luca Rossettied Eleonora Morierano passati in testa. Pur senza firmare scratch l’equipaggio Citroen Italia era stato abbastanza costante da riuscire a portarsi in zona podio e ad approfittare della foratura patita da Andrea Crugnola, ma alla fine il pilota Skoda Fabia R5 si è dimostrato in grado di scalzarlo e tornare al comando.

Per quanto riguarda la classifica R2 Tommaso Ciuffisu Peugeot 208ha dovuto alzare bandiera bianca a causa di un guasto al braccetto dello sterzo danneggiato dopo aver preso una buca nel corso della PS 6. A guidare la categoria Giuseppe Testa su Ford Fiesta R2.

Tornado alle R5, al terzo posto Giandomenico Basso su Skoda Fabia. Il veneto, è stato vittima di noie tecniche, ma in seguito ha potuto beneficiare dei 10” di penalità inflitti ad Umberto Scandola, al penultimo controllo orario di tappa.

Grande disdetta invece per Simone Campedelli. Risultato il più competitivo del gruppo italiano, a due PS da fine giornata ha accusato problemi all’idroguida ed è uscito di strada. Il cesenate dovrebbe comunque poter ripartire sabato.

Infine nel Campionato Italiano Rally Terra successo diStephane Consani, con la Skoda Fabia R5 del team Erreffe. Il transalpino ha preceduto la Hyundai i20 R5 di Scandola e  la Fabia di Nicolò Marchioro.

 

La classifica di Gara 1 del CIR:

  1. Crugnola-Ometto (Skoda Fabia R5) in 1.41’43″0
  2. Rossetti-Mori (Citroen C3 R5) a 15″3
  3. Basso-Granai (Skoda Fabia R5) a 26″.

 

La classifica del CIR :

  1. Basso 40,5 punti
  2. Rossetti e Campedelli 39
  3. Crugnola 27,25.