Dakar 2015 -ll Team Peugeot Total supera la tappa Marathon prima della giornata di riposo

0
283

La Dakar è famosa per essere una gara durissima, ma niente lo è quanto la mitica tappa Marathon che si è appena conclusa. Ai 321 km di speciale percorsi ieri, la giornata di oggi ha aggiunto almeno altri 510 chilometri cronometrati, il che porta a 831 il chilometraggio delle speciali affrontate dai concorrenti in questa tappa maratona suddivisa in due giornate! Poiché solo gli equipaggi erano autorizzati ad intervenire sulla meccanica nella tappa maratona, quest’ultima ha costituito un test estremo in materia di affidabilità e di solidità per le macchine iscritte.
Dopo 24 chilometri di collegamento che li hanno portati al Salar di Uyuni, i concorrenti hanno affrontato la speciale in una magnifica pista tracciata su un lago salato, prima di intraprendere la salita verso la frontiera cilena e affrontare, infine, un’impressionante successione di dune che scendono verso la costa. Alla partenza, le due vetture hanno avuto qualche difficoltà di messa in moto al bivacco di Uyuni ma, grazie all’aiuto dell’equipaggio composta da Benediktas Vanagas e Andrei Rudnitski (n°339) che li ha rimorchiati, i due piloti si sono finalmente lanciati nella corsa.
Una volta entrate in azione, le due PEUGEOT 2008 DKR hanno affrontato brillantemente la tappa maratona. Stéphane Peterhansel mantiene l’8° posto in classifica generale grazie al 7° tempo realizzato oggi mentre Cyril Despres ha finito la speciale al 29° posto, nonostante alcuni inconvenienti al servosterzo.
Stéphane Peterhansel (n°302) : « Il risultato è abbastanza buono. Avremmo potuto sperare di fare meglio ma il motore ha sofferto in alcuni punti ad altissima quota. La priorità era dunque arrivare al traguardo piuttosto che far segnare un buon tempo. La vettura è ancora giovane, dunque non è possibile attaccare molto forte, come potremmo fare al volante di una vettura più sviluppata. Tenendo conto di questo fattore, le due giornate della tappa maratona nel complesso sono andate bene. Guidare in Bolivia è davvero divertente: c’è stato un enorme entusiasmo da parte della popolazione e abbiamo passato più di 36 ore a un’altitudine superiore ai 3800 m. Ha messo davvero a dura prova l’organismo. Non ci sono stati risparmiati né la fatica né i mal di testa. Ma la vocazione di una tappa Marathon è quella di essere difficile ».
Cyril Despres (n°322) : « Il bilancio è positivo perché abbiamo raggiunto il bivacco di Iquique. Nonostante le cattive condizioni meteo che abbiamo dovuto affrontare ieri, i due giorni trascorsi in Bolivia sono stati meravigliosi. E’ stato fantastico vedere il Salar di Uyuni, la più grande distesa salata del mondo e uno dei paesaggi più leggendari del mondo ».
Bruno Famin, direttore di Peugeot Sport : « E’ molto positivo che le nostre due vetture siano ritornate dalla tappa Marathon senza accusare grossi problemi tecnici, a parte qualche piccolo dettaglio. I piloti continuano a rimontare posizioni in classifica, anche se questo non è davvero il nostro obiettivo.
Il risultato globale tende a dimostrare che la nostra vettura è al livello delle altre, anche nelle condizioni per noi più difficili, come la pioggia, la grandine e il fango che abbiamo incontrato ieri. Adesso prepareremo le vetture per il viaggio di ritorno verso Buenos Aires con il fermo obiettivo di riportare le due vetture fino al traguardo, sabato ».
Oggi: giornata di riposo a Iquique (Chili).
Classifica della SS8:
1. Yazeed Al-Rahji (SAU)/Timo Gottschalk (DEU) Toyota 3h 26m 49s
2. Orlando Terranova (ARG)/Bernando Graue(ARG) Mini +00:01:12
3. Nasser Al-Attiyah (QAT)/Matthieu Baumel (FRA) Qatar Rally Team +00:02:36
7. Stéphane Peterhansel (FRA)/J-Paul Cottret (FRA) Team Peugeot-Total +00:03:46 29. Cyril Despres (FRA)/Gilles Picard (FRA) Team Peugeot-Total +00:39:57
Classifica generale dopo la SS8:
1. Nasser Al-Attiyah (QAT)/Matthieu Baumel (FRA) Qatar Rally Team 26h 41m 15s 2. Giniel de Villiers (RSA)/Dirk von Zitzewitz (DEU) Toyota All Speed +00:08:27
3. Yazeed Al-Rahji (SAU)/Timo Gottschalk (DEU) Toyota +00:18:40
4. Krzysztof Holowczyc (POL)/Xavier Panseri (FRA) Mini +00:54:38
5. Bernhard Ten Brinke (NLD)/Tom Colsoul (BEL) Toyota +01:22:52
6. Erik van Loon (NLD)/Wouter Roesegar (NLD) Mini +01:25:51
7. Christian Lavieille (FRA)/Pascal Maimon (FRA) Toyota +01:48:41
8. Stéphane Peterhansel (FRA)/J-P Cottret (FRA) Team Peugeot-Total +01:51:46 9. Carlos Sousa (PRT)/Paulo Fiuza (PRT) Mitsubishi +02:07:13
10. Ronan Chabot (FRA)/Gilles Pillot (FRA) SMG +02:26:50
41. Cyril Despres (FRA)/Gilles Picard (FRA) Team Peugeot-Total +14:18:43