Energica: un 2018 nel gotha dell’automotive mondiale

0
1074

Una chiusura di anno in grande ascesa quella di Energica Motor Company SpA: la casa modenese di moto elettriche ad elevate prestazioni ha infatti concluso una stagione ricca di evoluzioni e forte crescita rendendola leader indiscussa nel settore di appartenenza.

Il primo grande risultato è stato conseguito a Febbraio con la presentazione ufficiale di Energica come costruttore unico per i primi 3 anni di FIM Enel MotoETM World Cup, competizione mondiale di moto elettriche che prenderà il via il prossimo Maggio 2019.
L’affermazione come marchio leader ha ricevuto una netta accelerazione proprio grazieall’attestazione internazionale all’interno del progetto MotoETM: un’opportunità unica e senza precedenti storici all’interno del comparto elettrico.

Come Costruttore Unico per i primi 3 anni della competizione, la Società ha investito fin dasubito nell’ambito della Ricerca e Sviluppo. Il Dipartimento R&D ha assunto un ruolo fondamentalesia per la progettazione e realizzazione delle Ego Corsa coinvolte nella World Cup sia per lo sviluppo di innovazione e tecnologia volta ai prodotti stradali.

“Grazie a MotoETM abbiamo avuto nel 2018 e avremo per i prossimi 3 anni, un elemento dicompetitività unico”, ha affermato Ing. Livia Cevolini, CEO Energica Motor Company.
“Energica sarà infatti l’unica azienda al mondo ad avere un banco di prova esclusivo per testare nuove soluzioni tecniche con i migliori piloti al mondo.”

“Un supporto senza precedenti per il nostro R&D sia per l’esperienza racing sia per l’esperienzasulle moto di serie.”
“Siamo orgogliosi di essere stati scelti e che i nostri prodotti possano avere questo grande vantaggio a cui molte case ambiscono: sarà certamente un vantaggio per noi sul mercato e per tutti i nostri clienti”.

L’esperienza di Energica all’interno del progetto MotoETM ha ricevuto il plauso degli addetti ai lavori ed in primis dei piloti coinvolti sia nei demo lap 2018 sia nei primi test ufficiali MotoE di Jerez. Una leggenda del motociclismo come Randy Mamola ha affermato: “Non sapevo cosa aspettarmi, manel momento in cui ho girato la manopola dell’acceleratore le sensazioni date dalla coppia e dallaspinta della moto mi hanno fatto sorridere di felicità. L’unicità di questa moto mi fa venir voglia di guidarla ancora”.

Un ex Campione del Mondo come Nico Terol, che farà parte dello schieramento MotoE per il2019, ne ha esaltato le doti di guida, commentando che “quando si apre il gas a centro curva il feeling con la moto è ottimo, perché la potenza disponibile è notevole e facile da gestire. Il livello digrip è inoltre molto elevato.”

 

“La Ego Corsa è stata una moto molto interessante da guidare e spero di poterla riprovare infuturo!” ha invece detto l’ex campione 250cc Tetsuya Harada, mentre per il sei volte campione del mondo Max Biaggi “la velocità c’è eccome, e l’esperienza in sella alla Ego Corsa è stata davvero speciale.”

Sete Gibernau, che ha stupito tutti con il suo ritorno in pista per MotoE, ha aggiunto “Era da tantoche non mi divertivo così su una moto! Mi ha sorpreso positivamente sotto tutti i punti di vista. È una moto molto più piacevole da guidare di quello che mi sarei immaginato e permette di divertirti”.

Grazie agli investimenti effettuati e alla notorietà raggiunta, Energica ha potuto registrare al termine dei primi sei mesi un fatturato di 5 volte superiore rispetto a quello del primo semestre del 2017.
Il crescente riscontro positivo del mercato ha avuto come dirette conseguenze un rafforzamentocommerciale e l’allargamento della rete vendita con nuovi punti vendita in apertura in Americanelle prossime settimane.

La popolarità raggiunta ha permesso alla casa modenese di siglare importanti accordi di collaborazione con nr 24 aziende partner che hanno supportato ed investito in Energica nel corsodell’anno.

“Il nostro 2018 ha visto nascere importanti relazioni con aziende leader del loro settore, aziende che condividono la nostra vision di innovazione come Samsung con la quale abbiamo portatoavanti il progetto Smart Ride che spero possa essere un’ispirazione per lo sviluppo della mobilitàelettrica in Italia e oltre confine” continua l’Ing. Cevolini.

“Il 2019 si preannuncia per noi come un anno di impennata massima grazie all’ottimo lavoro fattofinora.”
“Il nostro primo claim “Outruns immagination” ha dato fin da subito una linea di ciò che Energica voleva essere: un’azienda italiana altamente innovativa, forte di un imprinting radicato nella MotorValley.”

“Nuove sfide ci attendono cosi come nuovi traguardi da raggiungere e superare.”