FE, ePrix di Hong Kong – DS Techeetah week end da dimenticare

0
645

Autore  di una gara all’attacco che l’ha visto prendere il comando giusto al termine dell’interruzione con bandiera rossa per l’incidente della BMW di Alexander Sims a 36’ dalla fine, André Lotterer ha tagliato la linea del traguardo in ultima piazza.  Il tedesco della DS Techeetah, infatti, è stato colpito alla curva 2 da Sam Bird proprio nei chilometri conclusivi dell’ePrix, il 50° della storia della serie elettrica, mentre l’inglese stava  tentando a tutti costi di prendersi la prima posizione. Un botto decisivo per l’esito del round di Hong Kong, dato che la vittoria è andata esattamente alla Virgin del britannico, per adesso sotto investigazione.

E se il pilota di Duisburg ha dovuto mandar giù una pillola amara, non meglio è andata al suo collega di box Jean-Eric Vergne, 13° , e sin dall’avvio autore di diversi errori.

Sul podio con Bird sono saliti, un ottimo Edoardo Mortara su Venturi a 1”694 e Lucas di Grassi su Audi a 2”682 dal britannico.

Quarta la Virgin di Robin Frijns, quindi l’Audi di Daniel Abt. Migliore tra gli ex F1 appena sbarcati nella categoria Felipe Massa. Il brasiliano della Venturi non si è messo particolarmente in luce, ma almeno ha chiuso in zona punti.

Mitch Evans su Panasonic Jaguar ha terminato al settimo posto, davanti all’unica HWA superstite di Gary Paffett dopo che il poleman Stoffel Vandoorne, è rimasto fermo in pista a un quarto d’ora dalla bandiera a scacchi per noie tecniche.

Nona la NIO di Oliver Turvey, a precedere la BMW di Antonio Felix da Costa. Fuori dalla zona punti Jose-Maria Lopez su Dragon e la NIO di Tom Dilmann.

Decisamente negativa la corsa della Nissan, ko sia con Sébastien Buemi, sia con Oliver Rowland, entrambi autori di due toccate contro le barriere rivelatesi fatali.

Da dimenticare anche il weekend della Mahindra. In questo caso, l’incidente è stato innescato dalla Dragon di Felipe Nasr, finito di muso contro il muro a corsa da poco scattata. Se per Pascal  Wehrlein, subito dietro, è stato impossibile evitarlo, lo stesso è accaduto per il compagno di squadra del tedesco Jerome d’Ambrosio che lo ha a sua volta tamponato.

Infine ritiro per la Penasonic Jaguar di Nelson Piquet Jr.

Classifica ePrix di Hong Kong:

1 Sam Bird  Virgin Racing

2 Edoardo Mortara Venturi +1.694

3 Lucas di Grassi  Team Abt +2.682

4 Robin Frijns Virgin Racing +3.230

5 Daniel Abt  Team Abt +3.679

6 Felipe Massa  Venturi +4.952

7 Mitch Evans  Jaguar Racing +5.711

8  Gary Paffett  HWA AG +6.062

9 Oliver Turvey  NIO Formula E Team +7.318

10 Antonio Felix da Costa Andretti Autosport +8.186

11 Jose Maria Lopez  Dragon Racing +8.912

12 Tom Dillmann  NIO Formula E Team +9.519

13 Jean-Eric Vergne Techeetah +13.298

14 Andre Lotterer Techeetah +25.964

(RM media)