FESTIVAL AUTOMOBILE INTERNATIONAL 2018: gli interni più belli? Quelli della DS 7 Crossback

0
938

La Week Fashion dell’automobile parigina si è conclusa con un prestigioso riconoscimento ottenuto dalla DS 7 Crossback: il “Grand Prix du Plus Bel Intérieur”. Come dire: gli interni più belli sono quelli della limousine francese.

Nel corso della cerimonia di apertura del 33° Festival Automobile International, Thierry Métroz, direttore stile del marchio DS, ha ricevuto dalle mani di Etienne Gernelle, presidente e direttore generale del magazine Le Point, il “Grand Prix du Plus Bel Intérieur” per DS 7 CROSSBACK.

“Ricevere questo premio da una giuria di personalità eccezionali, esperti di design in ambiti non specifici del settore auto ha un sapore tutto particolare. Il premio è il riconoscimento del livello di rigore che si sono imposti gli stilisti, i designer, gli ingegneri e gli artigiani DS per creare DS 7 CROSSBACK”. Ha dichiarato Thierry Metroz.

Il “ Grand Prix du Plus Bel Intérieur” e l’Hôtel des Invalides come scenario d’eccezione per esporre DS 7 CROSSBACK Presidenziale, per provare in anteprima DS 7CROSSBACK. La nuova edizione del Festival Automobile International rende omaggio alla prima DS di seconda generazione, e all’audacia, all’eccellenza, allo spirit of avant-garde che animano il lavoro dei team DS Automobiles da quattro anni.

La raffinatezza, l’eleganza, l’attenzione al dettaglio, i materiali nobili, gli equipaggiamenti high-tech di DS 7 CROSSBACK sono stati i punti di forza che hanno conquistato i membri della Giuria, esperti di design provenienti da ambiti a volte ben lontani dal mondo dell’auto: moda, architettura, patrimonio storico, stampa.

Questo modello di nuova generazione contiene tutto il savoir-faire del centro stile, e tutti i codici stilistici dei futuri modelli del Marchio DS. DS 7 CROSSBACK, ispirato direttamente ai concept car DS Divine e DS E-TENSE, afferma l’identità, lo status, la raffinatezza e la tecnologia del marchio DS.

Gli interni contemporanei e chic, con i due display da 12 pollici, propongono diverse esclusive, come ad esempio il “point perle”, un’impuntura decorativa che crea piccoli punti a forma di perla sulla plancia e sui pannelli delle porte. La convalida tecnica (test di resistenza allo sfregamento e all’abrasione) ha richiesto oltre 4 anni di lavoro ai team DS e ai fornitori di equipaggiamenti. Questo modo di procedere è attualmente unico nel mondo dell’auto.

La lavorazione della pelle e il “guillochage” sono altri elementi che contribuiscono a costruire l’identità del savoir faire DS.

Il marchio DS utilizza due tipi di pellami, una pelle goffrata e la Nappa, dall’aspetto più liscio, ma anche l’Art Leather, una Nappa patinata. Questi materiali esclusivi, trasferiti sulle auto di serie con la collaborazione dei fornitori, sono destinati agli abitacoli più raffinati come quelli di DS 7 CROSSBACK. A volte sono i team di design del Marchio che propongono nuovi materiali o nuovi metodi ai fornitori, come ad esempio i pellami usati per i sedili lavorati come un cinturino di orologio, procedimento esclusivo dei modelli DS creato dagli artigiani del marchio.