Groupe PSA, Transport & Environment, France Nature Environnement e Bureau Veritas mantengono gli impegni e pubblicano il protocollo di test

0
1015

Dopo l’ufficializzazione dei consumi in utilizzo reale di 30 modelli Peugeot, Citroën e DS nel luglio 2016, Groupe PSA, Transport & Environment, France Nature Environnement e Bureau Veritas mantengono gli impegni e pubblicano il protocollo di test. Un protocollo affidabile, frutto di un rigido approccio scientifico.

Il protocollo di misurazione dei consumi in utilizzo reale definisce i mezzi e i metodi da utilizzare sistematicamente per misurare i consumi reali medi di un cliente medio. Il protocollo si sviluppa in tre fasi:

  • –  selezione e verifica del veicolo
  • –  fase di guida e misurazione
  • –  post trattamento dei risultati di misurazione

    Le misurazioni devono essere effettuate su strade pubbliche aperte alla circolazione, in condizioni di guida reali (uso della climatizzazione, peso dei bagagli e dei passeggeri, pendenze, ecc…) e con conducenti non professionisti alla guida.
    In occasione del Mondiale di Parigi, i Marchi Peugeot e Citroën aggiungeranno nei loro sito internet i consumi in utilizzo reale di 10 modelli, tra cui la nuova Peugeot 3008, e della nuova Citroën C3, che si aggiungono a quelli già pubblicati nel luglio scorso.

    Entro la fine del 2016 saranno disponibili nel sito internet dei tre Marchi un totale di 50 risultati di misurazioni effettuate nel 2016. A tale data sarà messo on line un simulatore, che permette ai clienti di prevedere i consumi del veicolo secondo il loro stile di guida e il loro utilizzo.

    Infine, nel 2017, Groupe PSA, Transport & Environment, France Nature Environnement e Bureau Veritas estenderanno tali misurazioni alle emissioni di ossidi di azoto (NOx) in uso reale, secondo questo stesso protocollo.

    Gilles Le Borgne, direttore Qualità e Ingegneria del Gruppo PSA precisa «Questo rigoroso protocollo nasce dall’inedita e riuscita collaborazione tra un industriale, delle ONG e un ente certificatore. Attualmente è disponibile perché altri possano trarne spunto e favorire sempre più la trasparenza nei confronti dei loro clienti ».

    Greg Archer, Direttore Clean Vehicles di Transport & Environment, dichiara: «Il test di misurazione dei consumi in uso reale sviluppato con Groupe PSA rappresenta un’iniziativa di trasparenza nei confronti dei clienti e fornisce informazioni più rappresentative rispetto ai test di laboratorio. Permette quindi ai clienti di scegliere i veicoli più parsimoniosi nei consumi di carburante. Questo approccio scientifico è approfondito, riproducibile e affidabile, per la misurazione delle emissioni reali di CO2. Per questo noi invitiamo la Commissione Europea e tutti i costruttori di auto a utilizzarlo prima possibile nell’ambito delle future normative e a fini pubblicitari. »