Hyundai e l’Italia: un 2014 da incorniciare

0
522

Hyundai Motor Company Italy annuncia oggi i risultati 2014 raggiunti sul mercato italiano: 41.747 le vetture complessivamente immatricolate (con un +8,9% rispetto al 2013), con una crescita doppia rispetto alla media del mercato nazionale (+4,2%). Sale al 3,05% la quota di mercato raggiunta, in aumento rispetto al 2013 (2,9%) e con un rilevante incremento del +1% di quota nel canale privati – a testimonianza della validità della strategia Hyundai, che ha inteso privilegiare l’accessibilità all’acquisto per clienti e famiglie, con soluzioni finanziarie personalizzate unite all’esclusività dei 5 anni di garanzia a chilometraggio illimitato.
Nel 2014, il modello che ha inciso maggiormente sulle vendite Hyundai in Italia è stata la “city star” i10 che, nei contratti stipulati dai privati, è risultata la vettura straniera di “segmento A” più venduta in Italia, confermando nei fatti la vincente proposta di prodotto: non è infatti un caso che la versione “Login” – sviluppata espressamente per il mercato italiano, con una dotazione particolarmente ricca ed un’equazione vincente formata da design, consumi e costi d’acquisto e gestione contenuti – sia risultata la preferita della clientela con oltre l’80% dei 13.930 esemplari complessivamente consegnati (il doppio del 2013). Peraltro, i10 è stata anche insignita del prestigioso titolo di “Auto Europa 2015” (UIGA) nella categoria GPL. Spicca al secondo posto per volumi di vendita il fiore all’occhiello di Hyundai, la rinnovata ix35, con oltre 12.782 vetture nelle diverse versioni 2 e 4 ruote motrici. Ciò ha portato gli esemplari di questo SUV urbano venduti dal lancio (2010) ad oltre 55mila. Sul terzo gradino del virtuale podio Hyundai vi è la monovolume compatta ix20, di cui l’Italia è il miglior mercato europeo, con 6.690 esemplari. Positivi risultati, specie nelle flotte, anche per i30, i40 e soprattutto per il D-SUV Santa Fe.
Da rimarcare come ix20 ed ix35 abbiano raggiunto, sempre nel canale privati, una quota superiore al 10% nei propri segmenti di mercato (rispettivamente B-MPV e C-SUV) e che i modelli più venduti (i10, ix35 ed ix20), siano tutti interamente ideati, progettati e realizzati in Europa espressamente per i clienti del vecchio continente: “E’ la conferma della validità della scelta strategica di Hyundai” – spiega Andrea Crespi, Managing Director della filiale italiana “Ma anche e soprattutto un risultato che noi italiani abbiamo cercato e voluto con il massimo impegno e che ci è stato riconosciuto a livello globale: l’Italia è infatti recentemente stata premiata come “Miglior Filiale Estera” dalla Casa Madre di Seul”.

“Il 2014 non è stato un anno semplice per il mercato dell’auto in Italia, e non sono attesi grandi cambiamenti per il 2015 – anche se alcuni timidi segnali positivi sono avvertibili. Il nostro obiettivo sarà quello di concentrarci sugli aspetti fondamentali del business, cercando di aumentare la nostra quota di mercato grazie al profondo rinnovamento della gamma (Nuova i20 in testa) e migliorando sempre più la qualità dei processi interni e delle nostre attività”, conclude Crespi.