MICHELE CRISCI CONFERMATO PRESIDENTE DELL’UNRAE

0
279

Michele Crisci, Presidente uscente dell’UNRAE e Presidente di Volvo Car Italia, è stato confermato per un nuovo mandato al vertice dell’Associazione che rappresenta le Case automobilistiche estere in Italia. La scelta in continuità, oltre al riconoscimento del lavoro svolto fino ad ora, consente di affrontare con una consolidata visione strategica le sfide epocali che il settore automotive, nel suo complesso, sta vivendo in questa fase. Alla congiuntura negativa lasciata dalla crisi Covid, infatti, si affiancano modelli di politica della mobilità e dei trasporti più articolati e spesso orientati da approcci ideologici in cui l’esigenza di rispondere a standard ambientali e di sicurezza sempre più elevati presentano altrettante sollecitazioni per i diversi comparti del settore automotive.

Il Presidente rieletto ha così commentato: “Sono molto lusingato e orgoglioso per questo secondo mandato. E’ la riprova che la strada intrapresa è quella giusta. Naturalmente sento tutta la responsabilità di portare avanti con lo stesso impegno ed energia l’Agenda della Associazione verso le importantissime sfide di un settore cruciale per l’economia e lo sviluppo del nostro Paese. La transizione verso una nuova mobilità ambientalmente ed economicamente sostenibile dovrà essere gestita con un piano di lavoro chiaro e condiviso con le forze politiche in ragione del rispetto della neutralità tecnologica e che, con un respiro pluriennale, affronti definitivamente e risolva temi come il ricambio del parco circolante, la fiscalità dell’auto e le infrastrutture di ricarica per le nuove tecnologie.”

 

In precedenza, il neo riconfermato Presidente Michele Crisci, nella sua relazione all’Assemblea ha ricordato come “il settore era e resta sotto pressione a causa di diversi fattori in parte ideologici e in parte connessi all’esigenza di immaginare sistemi di mobilità radicalmente nuovi e diversi dal passato. Nonostante l’acuirsi dei problemi e delle sfide da affrontare conseguenza dell’inaudita crisi economica innescata dalla pandemia, non abbiamo perso la calma e abbiamo iniziato a tessere una strategia di coordinamento tra le Associazioni e definire una linea chiara ed efficace di confronto e di informazione sul tema del rinnovo del parco, orientato ad un sempre maggiore sviluppo della mobilità sostenibile.”

“Il forte impegno dell’UNRAE nei rapporti con le Istituzioni – ha continuato Crisci – ha prodotto risultati significativi, consentendo di varare misure urgenti e ampliando l’orizzonte degli incentivi non solo in un’ottica di mercato e di sostegno all’economia, ma anche con evidenti effetti positivi sotto l’aspetto ambientale. Gli incentivi al netto di specifiche valutazioni di merito stanno producendo i primi effetti positivi, ma reputiamo necessario che il Governo mantenga il suo impegno a sostenere un settore strategico come il nostro, rifinanziando efficacemente gli attuali incentivi.”

”Il rilancio del comparto – ha concluso il Presidente UNRAE – non solo tramite incentivi ma sfruttando ogni altra forma disponibile, come i recovery funds e un nuovo e rinnovato slancio nel sollecitare i nostri interlocutori per affrontare insieme le varie sfide cui facevo prima riferimento, saranno al centro del mio nuovo mandato che, sono certo, sarà sostenuto da tutta l’Associazione e i settori che in essa si riconoscono.”

Nel corso dell’Assemblea, inoltre, la Sezione Veicoli Industriali ha eletto il nuovo Presidente nella persona di Paolo Starace, Amministratore Delegato di DAF Veicoli Industriali.

“Ringrazio i colleghi – ha commentato il neo-Presidente della Sezione – rappresentanti delle Aziende associate alla Sezione Veicoli Industriali di UNRAE per la fiducia che mi hanno accordato.

Il mio primo impegno sarà quello di concordare insieme a loro gli obiettivi ed il programma delle iniziative da intraprendere sin da subito, in ragione del ruolo strategico che la filiera del settore dei veicoli industriali riveste per il sostegno e rilancio dell’economia del nostro Paese, così come ampiamente dimostrato in occasione dell’emergenza che ancora stiamo affrontando.

Le Istituzioni potranno sempre contare sulla fattiva collaborazione dei Costruttori e di UNRAE. Disponiamo di un bagaglio di conoscenze e competenze rilevante che siamo pronti a mettere a fattor comune per l’interesse collettivo.

Siamo, infatti, all’alba di un nuovo inizio. Una fase che sarà caratterizzata anche da rilevanti aggiornamenti tecnologici che definiranno nuovi standard di sostenibilità, sicurezza e capacità d’integrazione con il contesto in cui i nostri veicoli sono chiamati ad operare.

Da ultimo consentitemi di esprimere un sincero quanto sentito ringraziamento al mio predecessore, Franco Fenoglio, del quale raccolgo il testimone e al quale rinnovo i saluti e ringraziamenti, anche personali, per l’encomiabile lavoro svolto in UNRAE.”

Nell’occasione, l’Assemblea ha voluto indirizzare a Franco Fenoglio il più sentito ringraziamento per l’impegno e la passione profusi nei cinque anni del suo mandato.

In questo periodo ha messo, con tenacia, al servizio della Sezione la sua esperienza e il suo entusiasmo, con iniziative che hanno contribuito a portare l’UNRAE al Tavolo delle Istituzioni e dei principali operatori del settore del trasporto merci e della logistica, sviluppando e consolidando l’immagine e il ruolo della Sezione.

Nel corso dell’Assemblea odierna si è proceduto anche al rinnovo del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Revisori dei Conti:

Presidente

Michele Crisci – Volvo Car Italia

Consiglio Direttivo

Giuseppe Bitti – Kia Motors Company Italy Mauro Caruccio – Toyota Motor Italia Andrea Crespi – Hyundai Motor Company Italy Massimiliano Di Silvestre – BMW Italia Fabrizio Faltoni – Ford Italia
Pietro Innocenti – Porsche Italia
Radek Jelinek – Mercedes-Benz Italia Daniele Maver – Jaguar Land Rover Italia Massimo Nalli – Suzuki Italia
Massimo Nordio – Volkswagen Group Italia Eric Pasquier – Renault Italia
Roberto Pietrantonio – Mazda Motor Italia Paolo Starace – DAF Veicoli Industriali Gaetano Thorel – PSA Groupe

page2image39887872

Marco Toro – Nissan Italia

 

Collegio dei Revisori dei Conti

Giovanni Dattoli – Volvo Trucks Italia Marco Lazzoni – MAN Truck & Bus Italia Simone Mattogno – Honda Motor Europe Ltd Italia Maurizio Pompei – Mercedes-Benz Trucks Italia

Giorgio Vicenzi – Subaru Italia