Mille Miglia 2015 – Andrea Vesco e Andrea Guerini su FIAT 514 MM primi a Teramo

0
1395

San Marino è stato come sempre all’altezza delle aspettative. Le auto iscritte alla Mille Miglia hanno vissuto un passaggio eccezionale, per coinvolgimento e numero di spettatori, all’interno delle mura sanmarinesi.
Quando buona parte della seconda tappa è andata in archivio, la Mille Miglia ha lasciato l’Adriatico per addentrarsi nel centro Italia e portarsi verso Roma: merita di essere ricordato l’entusiasmo che la folla ha suscitato nei suoi passaggi a Loreto, Macerata ed Ascoli, dove migliaia di persone hanno voluto applaudire il transito delle auto che hanno fatto la storia dell’automobilismo sportivo.

Con il passare dei chilometri, aumentano anche le prove cronometrate sostenute e la classifica si fa man mano più delineata: in testa alla 33esima

rievocazione della Mille Miglia prima del transito da Teramo si trova l’equipaggio di – del 1930, che precedono Ezio Martino Salviato e Caterina Moglia su Bugatti T 40 del 1928, Juan Tonconogy e Guillermo Berisso su Bugatti T 40 del 1927, Giovanni Moceri e Lucia Galliani su Chrysler 72 del 1927 e, a chiudere la cinquina, Bruno e Carlo Ferrari su Bugatti T 37C del 1927.

Tra poche ore, le auto arriveranno a Castel Sant’Angelo dove il primo concorrente, sempre preceduto dalle macchine del Tribute to Mille Miglia, è atteso per le 20:30 dopo aver effettuato il controllo orario allo Stadio Olimpico.

“Mi dicevano – afferma Joe Bastianich, il volto noto di Masterchef d’Italia e altri Paesi – che la Mille Miglia è la corsa più bella del mondo, ma fino a ieri non avrei potuto capirne del tutto il motivo. Siamo arrivati a Rimini al 170° posto che su più di 400 equipaggi direi essere un buon risultato, ma oggi l’obiettivo è di migliorare la nostra posizione in classifica: quindi attenti,

daremo il massimo!”