MINI CHALLENGE 2021 – MUGELLO

0
434

Il sammarinese di M. Car by AC Racing Technology vince gara 1 in fuga solitaria e con un grande recupero in gara 2, allungando in classifica generale.

È imprendibile al Mugello Ugo Federico Bagnasco. Il giovane pilota di M.Car by AC Racing Technology scatta dalla pole position in gara 1 e allunga sui suoi avversari, mettendosi alle spalle Luca Attianese e Roberto Gentili. In gara 2 recupera dall’ottava posizione, per l’inversione della griglia, e va a prendersi la doppietta davanti a Stefano Bianconi e William Mezzetti. 

La prima gara del MINI Challenge sul circuito del Mugello è un monologo di Ugo Bagnasco che scatta dalla pole e riesce ad allungare sin dalle prime fasi di gara. Alle sue spalle Luca Attianese (L’Automobile by Progetto E20 Motorsport) riesce ad avere la meglio su Roberto Gentili (Ceccato Motors by C.Z. Bassano R.T.) in partenza, mentre Alberto Cioffi (AC Racing Technology), nel corso delle prime fasi di gara accusa dei problemi sulla sua MINI John Cooper Works Challenge Pro lasciando strada libera a Niccolò Mercatali (MINI Roma by CAAL Racing) che si ritrova strada libera davanti e conquista una buona quarta posizione. Quinto è Andrea Palazzo (Tullo Pezzo by Squadra Corse Angelo Caffi) bravo a recuperare due posizioni e a portare a casa punti importanti.     

In gara due scatta dalla pole position Ermes Della Pia (Ambrosi by DP Reparto Corse) che però non riesce a mantenere la testa della corsa, ma già dallo start Ugo Bagnasco inizia a guadagnare terreno. Il sammarinese approfitta anche dell’uscita di scena di Attianese che entra in contatto con Gentili prima che lo stesso, nel secondo giro di gara, compia un sorpasso in regime di bandiere gialle, così come Mercatali. Entrambi verranno penalizzati e, ad approfittarne sono Stefano Bianconi (Auto Ikaro by Pro Motorsport) e William Mezzetti (Sarma by Progetto E20 Motorsport) che salgono sul podio del Mugello dietro ad uno scatenato Bagnasco autore di una splendida rimonta. 

Non mancano le emozioni nemmeno tra i ragazzi della MINI Academy sulle MINI John Cooper Works Challenge Lite. Il leader di campionato Pillon è costretto ad alzare bandiera bianca dopo le prove libere quando un’uscita di pista compromette la sua vettura. Ne approfitta Giacomo Parisotto che conquista una doppietta. In gara 1, sul podio salgono Federico Casoli e Tommaso Roveda, mentre in gara 2 Selina Prantl si prende la seconda posizione davanti a Roveda, ancora una volta terzo. 

“Il Motorsport rappresenta la massima esaltazione del DNA sportivo di MINI” ha dichiarato Stefano Ronzoni, Direttore MINI Italia “dal leggendario Rally di Monte Carlo alla recente MINI Electric Pacesetter, Safety Car ufficiale del Campionato mondiale di Formula E, fino al MINI Challenge, che da ormai un decennio coinvolge migliaia di piloti e appassionati. Ogni gara, ogni giro in pista a bordo di una MINI trasmette grinta, passione, adrenalina ma anche innovazione, tecnica e design. Il Motorsport, infatti, non è solo performance e agilità ma anche e soprattutto tecnologia e progresso, valori che sono alla base degli obiettivi strategici del marchio MINI”.

Prossimo appuntamento con il MINI Challenge il 4-5 settembre all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.