Nissan: nuove misure per fronteggiare l’emergenza sanitaria del Coronavirus

0
264
Nissan begins respirator production in Barcelona Plant

– Prosegue l’impegno di Nissan a sostegno della sanità in questo periodo emergenziale.

In Giappone, Nissan inizia la produzione di visiere protettive per gli operatori sanitari giapponesi che lavorano in prima linea nella lotta contro il COVID-19.

Il piano attuale prevede la realizzazione di 2.500 visiere al mese, con l’inizio della produzione ad aprile presso il Nissan Technical Center, il Nissan Research Center e lo stabilimento di Yokohama.

Inoltre, in risposta ad una richiesta del governo giapponese, Nissan sta studiando altre misure per supportare le aziende che producono ventilatori e macchine cuore-polmoni. Nissan vuole aiutare queste imprese proponendo miglioramenti nei processi produttivi, offrendo spazi di lavoro o manodopera per velocizzare la produzione e fornendo componenti di difficile approvvigionamento.

Iniziative simili sono state già adottate anche negli Stati Uniti, dove Nissan sta producendo visiere protettive destinate agli operatori sanitari in Michigan, Mississippi e Tennessee.

Nel Regno Unito, un team di volontari dello stabilimento Nissan di Sunderland sta contribuendo alla consegna delle visiere protettive. Entro la fine di questa settimana saranno più di 77.000 le visiere che partiranno dallo stabilimento, mentre dalla prossima settimana ne verranno distribuite fino a 100.000. Inoltre, Nissan ha messo a disposizione ulteriori fondi per uno strumento di stampaggio a iniezione che garantisce un forte incremento nel numero di visiere realizzate.

In Spagna, Nissan sta iniziando a produrre respiratori in collaborazione con l’Hospital de Sant Pau, la società di ingegneria QEV Technologies e il centro tecnologico Eurecat. La produzione dei respiratori avrà inizio questa settimana presso lo stabilimento Nissan Powertrain Plant di Barcellona.

Nissan continuerà a supportare le misure contro la diffusione del COVID-19, impiegando le competenze acquisite nella progettazione e produzione di veicoli, utilizzando risorse già presenti e collaborando con i governi e i soggetti coinvolti in ogni Paese.