NUOVO NISSAN MURANO PER IL 10O ANNIVERSARIO DELLO STABILIMENTO DI SAN PIETROBURGO

0
818

Nissan ha celebrato il 10o anniversario dello stabilimento in Russia con l’inizio della produzione del nuovo crossover Murano.

Riaffermando l’impegno nei confronti della Russia, il Murano di terza generazione rappresenta il completamento di un investimento di 167 milioni di Euro in nuovi modelli crossover e infrastrutture che hanno raddoppiato le capacità di produzione a San Pietroburgo.

Alla cerimonia nello stabilimento erano presenti i dipendenti che sono stati raggiunti dal Senior Vice President, Responsabile produzione acquisti e gestione della Supply Chain in Europa, Colin Lawther, dal Vice Presidente Produzione russo Dmitry Mikhailov, e dal Vice Presidente di Nissan Est, Philippe Saillard, oltre alle autorità governative: il Vice Ministro dell’Industria e Commercio della Federazione Russa, Alexander Morozov e il Vice Governatore di San Pietroburgo Sergey Movchan.

Lawther ha dichiarato: “Congratulazioni a tutti i miei colleghi qui a San Pietroburgo, il cui impegno ed esemplare livello di rendimento sono risultati fondamentali nella strategia Nissan di rafforzamento della nostra posizione in Russia.

“Oggi festeggiamo 10 anni di amicizia con la città di San Pietroburgo presentando il nuovo Murano e completando così la nostra offerta di modelli costruiti sul posto per i clienti russi. Confermiamo la nostra posizione leader nel settore dei crossover.”

Per ricordare l’evento è stato realizzato un murale Murano utilizzando le foto dei dipendenti dello stabilimento per rappresentare l’impegno di tutto il personale nel realizzare in ogni vettura la promessa Nissan di innovazione ed emozione.

Philippe Saillard, Vice Presidente di Nissan Est, ha a sua volta dichiarato: “Nissan è lieta di presentare agli automobilisti russi e agli appassionati del marchio il nuovo Nissan Murano, l’ultimo arrivato nella nostra gamma crossover e SUV prodotti in Russia per la Russia.

“Il nuovo Murano sarà al centro della nostra gamma crossover e sarà presente sulle strade e autostrade russe, grazia al design audace e futuristico e a tutta una serie di tecnologie innovative che rispettano quello che i clienti si aspettano da Nissan.”

Il nuovo Murano è offerto con un motore serie VQ, 3,5 lt DOHC V6 da 249 CV e 325 Nm di coppia, con un avanzato CVT® Xtronic che offre un’esperienza di guida sportiva e fluida. La seconda opzione sarà un veicolo ibrido benzina-elettrico con un motore a benzina da 2,5 lt sovralimentato e un motore elettrico da 15 kW (254 CV/368 Nm).

Il nuovo Murano sarà il primo prodotto Nissan dotato dell’ERA-GLONASS, un sistema di chiamata di emergenza che in caso di incidente invia automaticamente informazioni ai servizi di emergenza. Sarà reso disponibile, insieme ad altri prodotti di San Pietroburgo, per altri membri della Unione Doganale, Bielorussia e Kazakistan.

Il progetto Nissan a San Pietroburgo è stato avviato nel giugno 2006 con la firma di un Memorandum of Understanding tra il Governo di San Pietroburgo e Nissan Motor Co Ltd., che prevedeva l’impiego di 750 persone nello stabilimento con una capacità di produzione fino a 50.000 unità l’anno.

La produzione è iniziata nel giugno 2009 e da allora dalla linea di produzione sono usciti oltre 230.000 veicoli, con un investimento totale in due fasi che ha raggiunto adesso i 312 milioni di euro. In questo periodo sono stati utilizzati 400 milioni di componenti e circa 2.000 tonnellate di pittura e gli impianti hanno funzionato per un totale di 28.290 ore lavorative.

Il Vice Ministro dell’Industria e del Commercio della Federazione Russa, Alexander Morozov, ha dichiarato: “Mi congratulo con Nissan per questo 10o anniversario. L’azienda è diventata un importante componente dell’industria automobilistica russa e continua a migliorare la produzione locale. Il lancio odierno di Nissan Murano ne è la prova.

“Desidero sottolineare che Murano sarà il primo modello Nissan dotato del Sistema di emergenza ERA-GLONASS e sono sicuro che Murano otterrà la posizione che merita nel mercato russo.”

La Russia rimane un mercato strategico per Nissan, dato il suo elevato potenziale di diventare il suo più grande mercato in Europa. Fin dal 2014 la gamma dei modelli russi è stata aggiornata per riflettere la posizione di Nissan come leader nel mercato dei crossover e SUV. La diffusione di modelli quali Terrano, X-Trail, Pathfinder, Murano e Qashqai nel mercato russo ha visto l’azienda conquistare nel 2015 il 6o posto tra tutti i costruttori di auto in vendita in Russia.

La produzione locale, a San Pietroburgo, ha giocato un ruolo chiave; lo stabilimento produce attualmente Nissan X-Trail, Pathfinder, Qashqai e ora anche Murano, specificamente adattato alle esigenze derivanti dalle condizioni delle strade russe.

Dmitry Mikhailov, Vice Presidente per la Produzione in Russia, ha aggiunto: “Lo stabilimento Nissan a San Pietroburgo è il più recente di tutti gli stabilimenti Nissan in Europa ma oggi abbiamo già 10 anni di esperienza e costruiamo in Russia il 95% dei veicoli Nissan venduti in Russia.

“Con oltre 230.000 veicoli prodotti, due premi mondiali per la qualità e la capacità degli impianti raddoppiata, lo stabilimento di San Pietroburgo si trova nella situazione giusta per giocare un ruolo chiave nella crescita di Nissan in Russia nei prossimi 10 anni.”

Lo stabilimento opera nel pieno rispetto del sistema APW (Alliance Production Way) e nel 2012 e 2014 è stato designato quale “Migliore Fabbrica per qualità del prodotto” tra tutti gli impianti di produzione Nissan nel mondo.