PEUGEOT Partner e Partner Tepee: Robusti e tecnologici

0
932


I nuovi PEUGEOT Partner e Partner Tepee, che saranno presentati in anteprima mondiale al Salone di Algeri, sono stati sottoposti a un’evoluzione stilistica e tecnologica. Il frontale adotta una nuova calandra, in linea con gli altri modelli del Marchio.
Il design del frontale dei nuovi PEUGEOT Partner e Partner Tepee, caratterizzato da forza ed espressività, si inserisce nel rinnovamento iniziato nel 2014 sulle gamme dei veicoli commerciali, soprattutto con il nuovo PEUGEOT Boxer.
Inserita tra i proiettori con cornice ridisegnata, la nuova calandra ha linee più affusolate ed incorpora al centro il Leone PEUGEOT. Assieme ad un nuovo fascione paracolpi avvolgente conferisce ai nuovi PEUGEOT Partner e Partner Tepee maggiore verticalità e robustezza percepita.
Le nuove “patch” riportate che sconfinano sullo scudo aumentano la robustezza del frontale ed hanno il vantaggio di poter essere facilmente sostituite in caso di graffi o piccoli urti. Ospitano i fari fendinebbia e le luci diurne a LED (disponibili secondo il livello di allestimento). La firma luminosa è sottolineata da questi DRL, posizionati più in basso, alle estremità del fascione paracolpi. L’insieme rende visivamente il veicolo ben piantato al suolo e ne allunga la silhouette.
Come evidenziato da vari sondaggi, i clienti del PEUGEOT Partner Tepee apprezzano all’unanimità l’abitabilità, la praticità di utilizzo e il comfort di questo veicolo ed esprimono la loro soddisfazione per la qualità, la robustezza e le finiture della carrozzeria e dell’abitacolo, nonché l’affidabilità del loro veicolo.
Oltre ad apprezzare le dimensioni utili e la modularità del PEUGEOT Partner, i clienti professionisti esprimono la loro soddisfazione per l’affidabilità, i costi di utilizzo ridotti e il rapporto prezzo/equipaggiamenti ottimizzato del loro strumento di lavoro.
La robustezza e l’affidabilità dei PEUGEOT Partner e Partner Tepee sono state messe a dura prova durante le varie fasi di sviluppo.
Più di 6 milioni di chilometri, equivalenti ad un utilizzo intenso da parte dei clienti, sono stati percorsi nelle condizioni più difficili, tra cui:
– Guida con carichi elevati ad alta velocità;
– Banco prova che riproduce le strade più accidentate (pavé, dislivelli, …) per verificare il comportamento dei
collegamenti al suolo e della carrozzeria,
– Test di irraggiamento solare fino a 85°C e test climatici con alternanza di caldo e freddo nella camera
climatica da -18°C a +45°C per verificare la tenuta di componenti e materiali;
– Test anticorrosione e di tenuta, con attraversamento di guadi e spruzzi di acqua salata.
Questi test, uniti ai 18 anni di esperienza di utilizzo da parte di clienti privati e professionisti, garantiscono ai nuovi PEUGEOT Partner e Partner Tepee un elevato livello qualitativo.
Nel 1996 PEUGEOT crea una nuova categoria di automobili: quella delle multispazio per il tempo libero.
Da allora, l’abitabilità e la praticità di PEUGEOT Partner Tepee, continuano ad essere un punto di riferimento e, con il 15,3 % delle vendite in Europa nel 2014, il Partner Tepee conserva la sua attrattiva.
Sul mercato italiano è il veicolo estero più venduto di un segmento che continua ad arricchirsi, con un’offerta quadruplicata.
Nel campo dei multispazio per il tempo libero, strutturato intorno a valori familiari e pratici, il nuovo PEUGEOT Partner Tepee, pur rispettando queste caratteristiche fondamentali, si propone come il multispazio per l’azione. Si evolve in termini di stile e si dota di tecnologie di ultima generazione, utili ed efficienti in materia di equipaggiamenti e di motorizzazioni, per aumentare la libertà d’azione dei suoi utilizzatori.
Oltre al frontale ridisegnato, il nuovo Partner Tepee si arricchisce di 2 nuove tinte di carrozzeria: il Grigio Moka e il Grigio Artense, ora disponibili accanto al Bianco Banchisa, Rosso Ardente, Blu Kyanos, Grigio Alluminio, Grigio Shark e Nocciola.
I nuovi cerchi in lega da 16’’ Managua a 8 razze, di serie sull’allestimento Outdoor, accentuano il carattere dinamico del nuovo PEUGEOT Partner Tepee.
All’interno, un trattamento più ricco dei colori e dei materiali contribuisce alla modernità dell’abitacolo. Un nuovo ambiente Grigio Onega è proposto per la plancia e per i vari elementi interni. Un rivestimento dei sedili Cadaska Rosso completa l’offerta Cadaska Blu sulle versioni Active e un nuovo rivestimento NeoSpa tecnico e valorizzante viene adottato sulla versione Outdoor.
Già dotato di una vasta gamma di equipaggiamenti per garantire la sicurezza e facilitare la guida, il nuovo Partner Tepee si modernizza grazie a tecnologie utili ed efficaci.

Confortevole ed ergonomico, l’abitacolo del nuovo Partner Tepee dispone di un nuovo equipaggiamento telematico dotato di un grande touchscreen a colori da 7’’ posizionato al centro della plancia e sempre a portata di mano e di sguardo.
Disponibile a partire dall’allestimento Active, permette di accedere facilmente alle varie funzioni del veicolo: computer di bordo, radio AM/FM o digitale DAB (Digital Audio Broadcasting in opzione), lettura dei file musicali del Juke Box (hard disk integrato) o dei dispositivi mobili, del telefono viva-voce e del navigatore.
Disponibile in opzione, il navigatore con cartografia dell’Europa fornisce la visualizzazione dei limiti di velocità e le informazioni sul traffico.
In sintonia con la sua epoca, il nuovo PEUGEOT Partner Tepee propone anche il meglio della connettività a bordo: Bluetooth, porta USB, presa jack e funzione MirrorScreen.
Utilizzando uno smartphone compatibile con la tecnologia Mirrorlink®[1] o Carplay®[2], MirrorScreen permette all’utente di trasferire il meglio delle sue applicazioni mobili sul grande touchscreen del veicolo, in modo da poterle utilizzare con facilità e in tutta sicurezza.
L’accesso alle applicazioni viene gestito in modo diverso, in funzione dello stato del veicolo. Quando è in movimento, il guidatore può utilizzare le applicazioni utili alla guida, ad esempio la navigazione, oppure le applicazioni di infotainment, come la webradio.
Un apposito tasto di comando al volante attiva il riconoscimento vocale trasferito dallo smartphone connesso via Bluetooth (per esempio Siri per un iPhone): in tal caso, le risposte vengono diffuse dagli altoparlanti del veicolo.
La tecnologia Active City Brake (Frenata automatica di emergenza in città in caso di rischio di collisione, disponibile in opzione entro la fine del 2015) è un nuovo dispositivo che permette di evitare un incidente o di limitarne la gravità in caso di mancato intervento del conducente in condizioni di guida urbana, a meno di 30 km/h.
Un sensore laser a corto raggio (Lidar: Light Detection and Ranging) è posizionato nella parte alta del parabrezza e può rilevare un veicolo che avanza nello stesso senso di marcia o un veicolo fermo. Se necessario, aziona automaticamente una frenata a fondo. In taluni casi, il sistema arresta automaticamente la vettura, per evitare una collisione con il veicolo che precede.
La retrocamera, disponibile in opzione a partire dall’allestimento Active, utilizza il grande touchscreen a colori per facilitare le manovre quotidiane di parcheggio. Permette al conducente di visualizzare la sagoma del veicolo e la sua traiettoria con linee colorate, per facilitare e rendere più sicure le manovre.
Il nuovo PEUGEOT Partner Tepee propone in opzione i sensori posteriori per rendere ancora più facili le manovre a bassa velocità.
Il Grip Control, disponibile con l’allestimento Outdoor in abbinamento agli pneumatici M+S, , è un sistema di motricità estesa, che è sempre il punto di riferimento del segmento e permette di avanzare su strade o percorsi a bassa aderenza
Il livello di equipaggiamenti di serie si arricchisce anche sul nuovo PEUGEOT Partner Tepee: infatti, il limitatore e il regolatore di velocità sono di serie a partire dall’allestimento Active.
Il nuovo PEUGEOT Partner Tepee beneficia di una vasta gamma di motorizzazioni interamente rinnovate, di ultima generazione, tutte conformi alla norma Euro 6.
In totale, sin dal lancio sono disponibili sette motorizzazioni benzina VTi e Diesel BlueHDi, che erogano da 75 CV a 120 CV.
Permettono di soddisfare tutti gli utilizzi e hanno consumi ed emissioni di CO2 ridotte in media del 15 % rispetto alle motorizzazioni che sostituiscono:
– 1.6 VTi 98 CV, cambio manuale a 5 marce a partire da 147 g/km di CO2 guadagna 7 g;
– 1.6 VTi 120 CV, cambio manuale a 5 marce a partire da 149 g/km di CO2 guadagna 16 g;
– 1.6 BlueHDi 75 CV, cambio manuale a 5 marce a partire da 115 g/km di CO2 guadagna 22 g;
– 1.6 BlueHDi 100 CV, cambio manuale a 5 marce a partire da 115 g/km di CO2 guadagna 22 g;
– 1.6 BlueHDi 100 CV S&S ETG6, cambio robotizzato a 6 marce a partire da 112 g/km di CO2 guadagna 6 g; – 1.6 BlueHDi 120 CV S&S, cambio manuale a 6 marce a partire da 115 g/km di CO2 guadagna 16 g.
[1] Mirrorlink è un protocollo di comunicazione evolutivo sviluppato dal Car Connectivity Consortium, che riunisce i principali costruttori automobilistici, i produttori di telefonia mobili e gli sviluppatori di applicazioni.
[2] Carplay è un protocollo di comunicazione Apple disponibile sui PEUGEOT Partner e Partner Tepee a fine 2015.

Le motorizzazioni BlueHDi assicurano un piacere di guida ottimizzato grazie a valori di coppia e potenza migliorati e grazie all’adozione di un cambio manuale a 6 marce nella versione BlueHDi 120.

Da soli, con la famiglia o con gli amici, il nuovo PEUGEOT Partner Tepee offre sempre una grande modularità e una versatilità straordinaria per adattarsi a tutti gli utilizzi nel quotidiano, nel tempo libero e al desiderio di evasione. Disponibile nella versione con 5 o 7 sedili singoli, con 3 sedili estraibili nella fila 2, e 2 sedili anch’essi estraibili nella fila 3 per la versione a 7 posti, il Partner Tepee propone un pianale piatto e un volume di carico compreso fra 675 l e 3000 l, tra i migliori della sua categoria.
L’accesso al bagagliaio è facilitato in tutte le situazioni, grazie al portellone posteriore di grandi dimensioni e al lunotto apribile, proposto in esclusiva nel segmento.
In tal modo, il Partner Tepee propone una molteplicità di configurazioni per trasportare persone e oggetti con grande facilità. Offre la libertà di portare i bambini e i loro compagni a scuola o di trasportare le biciclette per una gita con la famiglia, oppure gli sci o il surf per un week-end con gli amici.
Con il Tetto Zenith, equipaggiamento unico nel segmento delle monospazio per il tempo libero, gli occupanti a bordo hanno la sensazione di essere all’aperto. Conferisce:
– grande luminosità con i suoi 4 vetri fumé;
– maggior comfort termico dei passeggeri posteriori con 3 aeratori supplementari;
– vani portaoggetti supplementari con una capacità di 94 l a livello del padiglione. Comprendono nella zona
anteriore, una cappelliera, dei vani a entrambi i lati della colonna centrale del padiglione e un vano portabagagli posteriore, accessibile dall’abitacolo o dal bagagliaio. Questo volume si aggiunge ai 90 l di vani aperti o chiusi già ripartiti nell’abitacolo;
– capacità di carico esterna modulare grazie alle barre al tetto, che si fissano in senso longitudinale o trasversale, in base alle necessità.
Nel 1996, PEUGEOT rivoluziona il segmento dei furgoni con il Partner e con la sua inedita forma monospazio, interamente progettata per soddisfare le crescenti esigenze dei professionisti in termini di efficacia e di robustezza.
La seconda e poi la terza generazione del PEUGEOT Partner hanno successivamente arricchito la definizione del furgone, la cui abitabilità, comfort e modularità rimangono il punto di riferimento del segmento.
Sul mercato italiano è il veicolo commerciale estero più venduto.
I criteri per cui i professionisti scelgono il PEUGEOT Partner sono innanzitutto l’esperienza che hanno del Marchio e della rete, poi le dimensioni utili del mezzo, la sua affidabilità e il prezzo.
Per soddisfare le esigenze dei professionisti e aumentare la loro capacità d’azione, il nuovo PEUGEOT Partner aggiunge, alle sue prestazioni utili e dinamiche di riferimento, la modernità, una maggiore robustezza ed efficacia e un costo di utilizzo ridotto.
In termini di stile, oltre al nuovo frontale, i proiettori con cornici ridisegnate offrono al Partner uno sguardo moderno e differenziato dal Partner Tepee, grazie a un’animazione interna specifica del proiettore.
Il nuovo PEUGEOT Partner si dota anche di una vasta gamma di motorizzazioni di ultima generazione conformi alla norma Euro 6.
Complessivamente sono disponibili sin dal lancio cinque nuove motorizzazioni benzina VTi e Diesel BlueHDi, che sviluppano da 75 CV a 120 CV. Permettono di soddisfare le esigenze dei diversi utilizzi dei professionisti, pur facendo registrare consumi ed emissioni di CO2 ridotte in media del 15% rispetto alle motorizzazioni che sostituiscono:
– 1.6 VTi 98 CV, cambio manuale a 5 marce a partire da 147 g/km di CO2* guadagna 17g;
– 1.6 BlueHDi 75 CV, cambio manuale a 5 marce a partire da 110 g/km di CO2* guadagna 21g;
– 1.6 BlueHDi 100 CV, cambio manuale a 5 marce a partire da 110 g/km di CO2* guadagna 22g;
– 1.6 BlueHDi 100 CV S&S ETG6, cambio robotizzato a 6 marce a partire da 106 g/km di CO2* guadagna 12g;
– 1.6 BlueHDi 120 CV S&S, cambio manuale a 6 marce a partire da 112 g/km di CO2* guadagna 22g;
* con riserva di omologazione
Le motorizzazioni BlueHDi garantiscono un piacere di guida ottimizzato grazie a valori di coppia e di potenza migliorati e all’adozione di un cambio manuale a 6 rapporti con la versione BlueHDi 120.
La gamma è completata dalla versione Partner Electric con 0g/km di CO2 che eroga 67CV e dispone di un’autonomia di 170 km. La sua catena di trazione elettrica e la batteria sono ora garantite 8 anni o 100 000 km. Le motorizzazioni 1.6 HDi 75 e 1.6 HDi 90 Euro 5 saranno mantenute fino a giugno 2016.
Per garantire la sicurezza, facilitare la guida e preservare il veicolo nel tempo, il nuovo PEUGEOT Partner propone una vasta gamma di equipaggiamenti di sicurezza e di aiuto alla guida, moderni e tecnologici.
Oltre agli equipaggiamenti di sicurezza di serie come l’ABS, l’Assistenza alla Frenata di Emergenza, l’ESP con antipattinamento e Hill Assist, il nuovo PEUGEOT Partner propone l’Active City Brake (Frenata automatica di emergenza in città in caso di rischio di collisione, disponibile in opzione a partire da novembre 2015).
Questo nuovo equipaggiamento permette non solo di evitare un incidente o di ridurne l’impatto, ma presenta anche un interesse favorevole per le classi di rischio delle assicurazione, dunque per il costo di utilizzo, che è un fattore di capitale importanza per la clientela professionale.
Il nuovo PEUGEOT Partner è disponibile anche nell’allestimento Comfort che offre di serie: – climatizzatore manuale
– Wip Sound (Radio CD)
– regolatore e limitatore di velocità
– sedile passeggero 2 posti con Plan Facile – porta laterale destra scorrevole.
Oltre ai sensori posteriori, il nuovo PEUGEOT Partner offre in opzione la Retrocamera. Così le manovre diventano ancora più facili e il veicolo è maggiormente protetto dagli urti accidentali.
Il Grip Control, disponibile in opzione, è un sistema di motricità estesa, che è sempre il punto di riferimento del segmento e permette di avanzare su strade o percorsi a bassa aderenza.
PEUGEOT Partner offre un posto di guida perfettamente adeguato a un utilizzo professionale.
La seduta in posizione alta offre una visibilità ottimale e una posizione di guida ergonomica associata al volante regolabile in altezza e in profondità – raro nel segmento- e alla leva del cambio posizionata sulla plancia. Inoltre il 3° passeggero centrale anteriore ha a disposizione tutto lo spazio per le ginocchia, un’esclusiva nel segmento, grazie al cambio ETG6, la cui leva è sostituita da una manopola sul cruscotto.
Vani portaoggetti per circa 60 l sono disponibili nell’abitacolo, per i passeggeri e il conducente. Il vano chiuso ubicato davanti al volante o il tavolino scrittoio posto dietro lo schienale ribaltabile del sedile centrale facilitano notevolmente la vita dei professionisti.
Per soddisfare questi nuovi utilizzi, PEUGEOT Partner integra il meglio della connettività a bordo:
– Il nuovo equipaggiamento telematico dotato di un grande touchscreen a colori da 7’’ perfettamente integrato, disponibile in opzione sull’allestimento Comfort, con Bluetooth, porta USB, presa jack, il riconoscimento vocale e la funzione MirrorScreen con gli smartphone compatibile (descrizione dettagliata a pagina 3);
– Il navigatore, disponibile in opzione, consente di visualizzare i limiti di velocità e le informazioni sul traffico con la cartografia dell’Europa.
Per soddisfare le diverse esigenze della clientela professionale, il PEUGEOT Partner propone una vasta gamma di versioni, a scelta: 2 lunghezze L1 da 4,38 m e L2 da 4,63 m, una versione con cabina profonda con sedile ripiegabile nella seconda fila e una versione telaio cabinato per le trasformazioni dei carrozzieri.
Il PEUGEOT Partner si contraddistingue per una modularità e una capacità di carico che sono il punto di riferimento della sua categoria.
Disponibile in due lunghezze, offre volumi di carico tra i più generosi del segmento.
Il suo volume utile raggiunge i 3,3 m3 nella L1 con una lunghezza utile di 1,80 m e di 3,7 m3 nella L2 con una lunghezza utile di 2,05 m. Questa capacità di carico è portata a 3,7 m3 nella L1 con una lunghezza utile di 3 m e a 4,1 m3 nella L2 con una lunghezza utile di 3,25 m grazie al sedile Plan Facile.
Con una larghezza utile di riferimento di 1,62 m e di 1,23 m tra i passaruota, il PEUGEOT Partner permette di caricare 2 Europallet (1,2 m x 0,80 m) nella versione corta L1. Le porte posteriori a battente asimmetriche con apertura a 180° aumentano la facilità di carico.
Il carico utile varia da 625 a 890 kg in opzione sulla L1, e arriva fino a 750 kg nella L2 tra i migliori della sua categoria.
Con il sedile Plan Facile, il nuovo PEUGEOT Partner conserva le prerogative di modularità che lo contraddistinguono sin dal lancio. Quest’equipaggiamento unico nel segmento dei furgoni, copiato ma mai uguagliato, permette al contempo:
– A 3 persone di accomodarsi nei posti anteriori. E’ un aspetto pratico molto apprezzato dai professionisti, che possono trasportare i loro dipendenti e gli utensili da un cantiere all’altro, ottimizzando gli spostamenti;
– Di avere un pianale piatto, un volume utile aumentato di 400 l e una lunghezza utile superiore di 1,20m, pur conservando la capacità di trasportare 2 persone, grazie al sedile passeggero laterale ripiegabile;
– Il trasporto dei carichi alti grazie alla seduta del sedile laterale che si ripiega anche verticalmente contro lo schienale;
– Una funzione ufficio mobile grazie al tavolino scrittoio integrato nello schienale ribaltabile del sedile centrale; – Un vano portaoggetti supplementare chiudibile con lucchetto.