Quattro nuovi prodotti a partire dal 2021: EQS ed EQE, anche nelle varianti SUV

0
109
Mercedes-Benz EQ Erprobung Mercedes-Benz EQ testing

EQS, la prima ammiraglia full electric del marchio Mercedes-EQ che debutterà nel corso del 2021, è anche il primo modello sviluppato sulla nuova piattaforma EVA (Electric Vehicle Architecture), dedicata alle vetture di segmenti superiori. Un’inedita architettura su cui prenderanno forma ben quattro nuovi modelli: dopo la EQS, che sarà disponibile anche in versione AMG, sarà infatti la volta della EQE, seguite dalle due varianti SUV. Attraverso un interessante video, ambientato lungo le strade della Foresta Nera, Christoph Starzynski, Head of Product Group Electric Vehicle Architecture, ci offre un’anticipazione del forte potenziale di questa nuova piattaforma.

 

 

La EQS sarà la prima vettura realizzata sulla nuova architettura EVA (Electric Vehicle Architecture) e avrà un’autonomia elettrica di oltre 700 km (WLTP).  Sarà seguita dall’EQE, dall’EQS-SUV e dall’EQE-SUV. Dal 2025 di aggiungerà una seconda, nuovissima piattaforma elettrica dedicata, la Mercedes-Benz Modular Architecture (MMA), progettata per auto compatte e di medie dimensioni.

Mercedes-Benz trasferirà ancora più risorse e competenze nello sviluppo di prodotti a trazione elettrica e investirà in nuove tecnologie e driver per accelerare l’autonomia e l’efficienza elettrica. La prossima generazione di motori elettrici è sviluppata internamente e sarà caratterizzata da inverter sofisticati e tecnologia ad alta tensione. L’azienda sta compiendo enormi passi avanti nella tecnologia delle batterie, con la ricerca e lo sviluppo di batterie prodotte ‘in house’ accompagnata da partnership con i principali player strategici CATL, Farasis e Sila Nano, oltre naturalmente a Geely Holding Group con cui è stato recentemente annunciato l’accordo per lo sviluppo di un sistema di propulsori altamente efficiente, specifico per le applicazioni ibride. Mercedes-Benz ha, inoltre, annunciato il programma di sviluppo tecnologico Vision EQXX, con l’obiettivo di costruire un veicolo elettrico dotato di un’efficienza e un’autonomia sorprendenti.  Mercedes-Benz ha incaricato il suo team di ingegneri di spingere i confini dell’autonomia elettrica e dell’efficienza formando una squadra interfunzionale e multidisciplinare con sede a Stoccarda, supportato da specialisti del gruppo Mercedes-Benz F1 HPP (High Performance Powertrain) nel Regno Unito, che portano il proprio know-how per aumentare la velocità di sviluppo, forti dell’esperienza nel motorsport. Sebbene Vision EQXX sia un programma di sviluppo tecnologico, si prevede che porterà a innovazioni che si faranno rapidamente strada nelle auto di serie.

 

L’eletrificazione dei sub-brand: AMG, Maybach e G

Si punterà anche sui sub brand attraverso una strategia che li eleverà ad un livello ancora superiore, accelerandone lo sviluppo e mettendone a frutto tutto il potenziale. Già a partire dal 2021 l’elettrificazione diventerà, infatti, un elemento sempre più caratterizzante delle performance di Mercedes-AMG. Allo stesso tempo si intensificheranno i legami con la Formula 1, per riflettere in maniera ancora più incisiva la sua l’identità di sub brand ad alte prestazioni della Stella. Anche Mercedes-Maybach perseguirà obiettivi globali, raddoppiando i volumi e diventando elettrico, così come la leggendaria Classe G, che aumenterà la propria capacità produttiva ed entrerà nell’era della mobilità a zero emissioni. Con il marchio EQ, Mercedes-Benz continuerà a rivolgersi ad un pubblico nuovo, con prodotti all’avanguardia ad alta tecnologia, costruiti su architetture elettriche dedicate.