RALLY DEL FRIULI, CAMPEDELLI AL TOP AL DEBUTTO SULL’ASFALTO CON LA FIESTA LDI DELLA BRC

0
737

Al debutto sull’asfalto con la Ford Fiesta Ldi della Brc, Campedelli ha subito entusiasmato, andando ad inserirsi nella lotta senza esclusione di colpi fra il suo esperto compagno di squadra Giandomenico Basso ed il rivale numero uno per il Tricolore, Paolo Andreucci.
Solo un inizio con qualche, più che comprensibile, difficoltà nel trarre il massimo dalla Fiesta alimentata a Gpl ha impedito a Campedelli di essere ancora più al centro della sfida fra i due super-rivali ma nel secondo giro di prove il pilota di Orange1 Racing ha dato vita ad un forcing impressionante, che lo ha portato a concludere la prima giornata sul terzo gra- dino del podio.

Un risultato più che soddisfacente. “Direi proprio di sì! Prima del via – esulta Campedelli
– avrei messo la firma per un risultato come questo. Purtroppo nelle prime quattro prove ho, come si dice, pagato dazio per la mia inesperienza al volante della Fiesta Ldi sull’asfal- to. La macchina aveva troppo sottosterzo e non riuscivo ad essere veloce quanto avrei vo- luto. Poi, il team Brc è stato bravissimo nell’apportare le modifiche all’assetto che mi han- no finalmente permesso di aumentare la confidenza e quindi il ritmo. Alla fine, i risultati si sono visti!”.

Anche Armando Donazzan, appassionato manager e “anima” di Orange1 Racing, è al settimo cielo: “I risultati ottenuti da Simone nelle prime due gare su terra – sottolinea Do- nazzan – sono andati oltre ogni aspettativa ed è anche per questo che sono venuto di per- sona a seguirlo in Friuli, ed ho fatto bene! La prima giornata è stata straordinaria per le nostre Pantere alate Campedelli e Fappani”.

Al Rally del Friuli-Alpi Orientali, il tetto della Fiesta Orange1 Racing è decorato con una grafica che commemora i 40 anni dal terremoto che distrusse Gemona e molti comuni limi- trofi. Un bel modo, rispettoso, per ricordarsi e ricordare che lo sport non trascura chi è in difficoltà.

(Comunicato Ufficio Stampa Orange1 Racing)

La classifica della prima giornata: 1. Basso-Granai (Ford Fiesta R5 Brc) in 44’53″5; 2. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16) a 6″4; 3. Campedelli-Fappani (Ford Fiesta Ldi Brc) a 22″2; 4. Perico-Turati (Peugeot 208 T16) a 35″4; 5. Bosca-Aresca (Ford Fiesta R5)
a 1’09”