Smart perde la testa

0
937

Con la nuova smart fortwo cabrio debutta una versione particolarmente trendy della regina delle city car. La due posti scoperta sarà in concessionaria a marzo 2016. I prezzi partono da 17.640 euro per la versione da 71 CV/ 52 kW e il cambio a doppia frizione twinamic. Una versione con cambio manuale seguirà in un secondo tempo. Per gli equipaggiamenti, oltre alle cinque versioni youngster, urban, passion, prime e proxy è disponibile un’ampia gamma di allestimenti per la sicurezza e il comfort, tra cui figura l’integrazione degli smartphone mediante MirrorLink®.

 

La nuova smart fortwo cabrio è l’unica autentica Cabrio nella sua categoria. Tre auto in una: azionando l’apposito pulsante la nuova smart cabrio si trasforma, in appena dodici secondi ed a qualsiasi velocità, da biposto chiusa in un’auto che vanta un ampio tetto scorrevole pieghevole, per poi divenire una Cabrio con la capote completamente aperta. Così guidatore e passeggero possono decidere in tutta libertà, in base alle condizioni atmosferiche ed ai loro desideri, se viaggiare a tetto chiuso o se, invece, abbassare la capote e godersi così l’aria fresca. Una simile flessibilità, garantita dalla capote ‘tritop’ e dalle barre amovibili, rappresenta una peculiarità non soltanto per il segmento. Le barre trovano posto in un apposito vano nel portellone.

 

“La nuova smart fortwo cabrio incarna appieno il valore su cui si basa il nostro marchio: la gioia di vivere in città”, ha affermato Annette Winkler, Responsabile smart. “Funzionalità, forte impatto emotivo e innovazione: sono queste le tre principali caratteristiche di smart, interpretate in modo diverso da ciascuno dei nostri modelli. Sulla nuova smart fortwo cabrio la massima importanza è data chiaramente al valore emozionale, ad espressione di una particolare gioia di vivere. La smart fortwo cabrio è la versione più improntata al lifestyle della nostra nuova generazione – una vera e propria icona tra le icone.” Già i modelli che l’hanno preceduta avevano conquistato i cuori di circa 220.000 fan delle cabrio.

 

La nuova smart fortwo cabrio (lunghezza/larghezza/altezza: 2,69/1,66/1,55 m) mostra chiaramente di appartenere alla nuova generazione smart: infatti, anche questo terzo modello è espressione della filosofia di design FUN.ctional, funzionale e divertente, tipica del marchio, che si muove tra i due poli contrapposti di cuore e ragione. Il design è pulito ed essenziale, molto moderno: è caratterizzato, ad esempio, dalla tipica silhouette con sbalzi cortissimi, da linee, forme e superfici ben definite e naturalmente dalla cellula di sicurezza tridion. La griglia con motivo a nido d’ape che si dissolve verso l’esterno, creando un effetto fading, e i proiettori anteriori romboidali conferiscono al frontale i tratti caratteristici del marchio. Il montante centrale è più stretto rispetto alle versioni chiuse e la cellula di sicurezza tridion ha un andamento più progressivo: in questo modo la smart fortwo cabrio risulta ancora più sportiva e maggiormente slanciata in avanti.

Capote: aperta in dodici secondi

 

Non appena il sole fa capolino tra le nuvole, chi è al volante della smart fortwo cabrio può reagire con prontezza: la capote in tessuto si apre infatti in modo completamente automatico in soli dodici secondi, addirittura mentre la vettura si muove alla massima velocità. Grazie alla chiave a tre funzioni della vettura si può aprire la capote con il telecomando da una distanza ravvicinata.

Una volta rimosse le barre di scorrimento laterali, riponibili successivamente nel lato interno del portellone, si può godere appieno della guida open-air. Questo vano portaoggetti nel portellone posteriore è utile anche come ulteriore scomparto di contenimento per piccoli oggetti, ad esempio il giubbetto ad alta visibilità, il kit di pronto soccorso o il triangolo d’emergenza.

 

Con una superficie di 1,8 m2 la capote ‘tritop’ in tessuto è più grande rispetto al modello precedente di circa il 4%. Il rivestimento esterno è composto da un tessuto poliacrilico particolarmente resistente alla luce, mentre il lato interno è un misto di poliestere e cotone. Tra il rivestimento esterno e quello interno si trova uno strato in caucciù. La capote ha uno spessore complessivo di 20 mm. Il lunotto è termico e realizzato in vetro.

 

Sicurezza: la protezione degli occupanti è confermata dal test di caduta sul tetto

 

Il mix di materiali impiegato sulla smart fortwo cabrio comprende una quota elevata di acciai ultraresistenti sottoposti a trattamento termico e acciai multifase ad altissima resistenza. Inoltre, rispetto alla smart coupé, la Cabrio è stata rinforzata in punti strategici. Le modifiche comprendono una traversa a X in acciaio posta sotto la vettura, due paratie di torsione sotto la parte anteriore e quella posteriore della vettura e un tubo interno ai montanti anteriori in acciaio altamente resistente, sottoposto a trattamento termico.

 

La nuova smart fortwo cabrio, il cui concetto di sicurezza comprende, tra le altre cose, la cellula di sicurezza tridion tipica del marchio, che assorbe efficacemente l’energia d’urto, supera non solo i crash test prescritti dalla legge, ma anche le ulteriori prove interne a Mercedes‑Benz che spesso pongono requisiti molto più severi. Tra queste figura anche il cosiddetto test di caduta sul tetto, nel quale la carrozzeria viene lasciata cadere sulla struttura del tetto in posizione leggermente inclinata da un’altezza di 50 centimetri e la vettura va ad urtare su uno dei montanti anteriori.

 

Sistemi avanzati di assistenza alla guida, finora riservati a categorie di vetture più elevate, concorrono ad evitare gli incidenti. Tra questi figurano, ad esempio, l’ESP® di ultima generazione con sistema di assistenza in presenza di vento laterale (di serie) e ausilio alla partenza in salita (di serie), la funzione di avvertimento della distanza (di serie per prime) e il sistema antisbandamento (a richiesta).

 

Varianti del modello: due motori, due cambi, cinque versioni di allestimento

 

La nuova Cabrio sarà disponibile in un primo momento con due moderni motori a tre cilindri da 52 kW/ 71 CV e 66 kW/ 90 CV. Al momento del lancio entrambe le motorizzazioni saranno dotate del cambio completamente automatico a doppia frizione twinamic; le versioni con cambio manuale a cinque marce seguiranno in un secondo momento. Naturalmente anche la nuova smart fortwo cabrio vanta la maneggevolezza tipica del marchio: con un diametro di volta di 6,95 m (tra i marciapiedi) e 7,30 m (tra i muri) le inversioni di marcia non sono mai un problema.

 

Per gli equipaggiamenti, oltre alle cinque versioni youngster, urban, passion, prime e proxy è disponibile un’ampia gamma di allestimenti per la sicurezza e il comfort, tra cui figurano le novità introdotte con il più recente aggiornamento, come l’integrazione degli smartphone mediante MirrorLink® (di serie in abbinamento allo smart Media-System) o il pacchetto Urban Style (che comprende i rivestimenti dei passaruota in black e l’assetto ribassato), che caratterizza la nuova versione urban. La smart fortwo cabrio, i cui interni pregiati e di classe corrispondono a quelli delle versioni chiuse, dispone di serie di due alette parasole con specchietto di cortesia, una consolle centrale con cassetto e ganci appendiabiti sulla staffa trasversale posteriore. A richiesta è disponibile un frangivento. Gli interni presentano forme piacevoli e sono caratterizzati dal cosiddetto loop dinamico, lo slancio che caratterizza in maniera coerente l’abitacolo e che si riscontra anche nella plancia portastrumenti e nelle porte.

 

Di seguito una panoramica dei nuovi modelli.

 

smart fortwo cabrio 52 kW 66 kW
Numero/disposizione dei cilindri 3/in linea 3/in linea
Cilindrata (cm3) 999 898
Potenza nom. (kW/CV) 52/71 66/90
a (giri/min) 6.000 6.200
Coppia nominale (Nm) 91 135
a (giri/min) 2.850 2.500
Consumo ciclo combinato
(l/100 km)
4,3 4,2
Emissioni di CO2 ciclo combinato (g/km) 99 97
Classe di efficienza energetica B B
Accelerazione 0-100 km/h (s) 15,5 11,7
Velocità massima (km/h) 151 155

Test di resistenza: numerosi collaudi in laboratorio e su strada

Il programma di collaudi per le vetture aperte di Mercedes-Benz Cars è ampio e identico per tutti i modelli: pertanto la nuova smart fortwo cabrio è stata sottoposta agli stessi test severi applicati, ad esempio, alla Classe S Cabrio di Mercedes-Benz. In un test di durata si simulano l’apertura e la chiusura della capote lungo l’intero ciclo di vita della vettura. Oltre a questa prova relativa ai componenti, che comprende 20.000 variazioni di carico, la capote e il relativo meccanismo devono dimostrare il loro valore anche nella camera climatica, dove occorre garantire un perfetto funzionamento anche a temperature comprese tra -15 e +80°C. A ciò si aggiunge il test d’uso improprio, con una temperatura di -40°C e con il tetto completamente ghiacciato: in questo caso una protezione contro i sovraccarichi protegge il motore di azionamento della capote. Il test dell’autolavaggio assicura che i passeggeri della smart fortwo cabrio siedano sempre all’asciutto: con 500 variazioni di carico il requisito corrisponde a quello posto al Coupé. Oltre a questi collaudi in fase di sviluppo, ogni singola smart fortwo cabrio deve superare la prova di tenuta: al termine della produzione, nello stabilimento di Hambach ogni vettura viene sottoposta per sette minuti a una pioggia con un volume d’acqua standardizzato.

L’assenza di correnti d’aria è stata invece analizzata dai progettisti nella galleria del vento di Mercedes-Benz servendosi del manichino di prova ‘Tanja’, al quale sono stati applicati su collo e braccia complessivamente 16 sensori di velocità, che misurano le velocità dei flussi del vento di marcia nell’abitacolo. A ciò si aggiunge l’ampio collaudo complessivo della vettura nei Centri Collaudi e su strade con caratteristiche diverse in ogni angolo del mondo.

 

smart fortwo cabrio: un cult da oltre 15 anni

 

Alla IAA del 1999 smart sorprende l’opinione pubblica mondiale con una serie di nuovi studi di modelli. Prendendo come base la smart city coupé, viene presentata una versione Cabrio che apre una nuova dimensione alla società di city car ‘chiuse’: la smart fortwo cabrio regala gioia di vivere allo stato puro. Nella primavera 2000 le più piccole Cabrio di serie del mondo invadono le strade europee. Dal modello del 2006 la capote si aziona in modo completamente automatico.

 

Anche altri modelli della storia di smart offrono il piacere della guida open-air. È infatti completamente aperta una versione di vettura particolare, lanciata nel 2002: si tratta della smart crossblade. Questa vettura non presenta porte, né tetto, né parabrezza. Chi la guida si gode il paesaggio a cielo aperto, lascia che il vento pervada l’abitacolo senza schermature e vive un’esperienza di guida impareggiabile. Solo un piccolo deflettore dal vetro oscurato, posto sopra l’area del cruscotto, si oppone alla dinamica di marcia. smart decide di introdurre sul mercato, un anno più tardi, un modello prodotto in piccola serie sulla base di questa vettura.