Tanti aggiornamenti per i Model Year 2016 di Volvo Cars

0
1002

Nel 2013 Volvo Cars ha iniziato a introdurre sul mercato la sua nuova generazione di propulsori a quattro cilindri di media potenza. Il 2015 vedrà l’aggiunta di un’intera gamma di varianti a quattro cilindri con diverse soluzioni di potenza.
“Questo segna l’inizio di una nuova era per Volvo Cars. Siamo onorati dell’alto livello di attenzione e delle reazioni positive di cui siamo stati oggetto a seguito dell’introduzione della nostra nuova gamma di propulsori sviluppati internamente. Il 2015 ci vedrà aggiungere nuovi livelli di potenza alla famiglia Drive-E e tutta una serie di ottimizzazioni dei nostri motori, in termini sia di efficienza sia di prestazioni. In tutti i nuovi modelli Volvo batterà dunque un cuore svedese a 4 cilindri. Nel 2015 verrà inoltre introdotta in tutte le nuove XC90 la tecnologia senza compromessi di Volvo Cars denominata Twin Engine,” spiega Michael Fleiss, Vice President Powertrain di Volvo Cars.

Una delle novità più significative del Model Year è l’aggiunta alla gamma XC90 di motori diesel e benzina ai vertici della classe di appartenenza, nell’ambito del programma di adozione dei propulsori Drive-E. Il diesel da 190 CV arriva a soli 139 g/km di emissioni allo scarico e vanta consumi contenuti pari a 5,3 l/100km, mentre l’unità a benzina da 254 CV consuma 7,5 l/100km con emissioni pari a 174 g/km: con questi valori si confermano leader indiscussi nella classe di appartenenza, confermando l’impegno di Volvo Cars a offrire una combinazione ‘senza compromessi’ di prestazioni ed efficienza, come dimostrato anche con la variante XC90 T8 Twin Engine.

Un nuovo modello
Il 2015 vedrà l’aggiunta di S60 Cross Country, un modello che è espressione di elegante robustezza e grandi capacità dinamiche. V60 Cross Country è stata invece inserita nel portafoglio prodotti verso la fine dello scorso anno.

Ai vertici del segmento per il consumo di carburante
In quanto leader nel segmento delle vetture di lusso per quanto riguarda la riduzione delle emissioni di CO2 rispetto al peso della carrozzeria negli ultimi anni*, Volvo Cars continua a compiere significativi passi avanti verso l’azzeramento delle emissioni con l’introduzione di alcuni dei propulsori più prestazionali del settore.

Volvo V40 D2 con cambio manuale si attesta a soli 82 g/km, un valore da ‘prima della classe’ che va al di là della maggior parte dei requisiti delle varie fasce di tassazione nei vari Paesi europei. S60 D2 con cambio manuale, che si colloca al vertice della casse di appartenenza, ha emissioni di soli 96 g/Km. Lo stesso propulsore su una V60 risulta estremamente competitivo con 98 g/Km. Ulteriori miglioramenti nel consumo di carburante e nella riduzione dei livelli delle emissioni si possono riscontrare su XC60 D4 AWD – che ha ridotto le emissioni del 12% – e sulla versione D5 2.4 AWD automatica con emissioni ridotte a soli 149 g/Km.

Sensus – sempre a disposizione
Una delle funzioni più apprezzate correlate all’offerta Sensus, Volvo On Call, consente a chi guida una Volvo di comunicare direttamente con la propria auto attraverso un’applicazione per smartphone e di bloccare e sbloccare le portiere, controllare il livello del carburante, pre-riscaldare o pre-rinfrescare l’abitacolo, localizzare l’auto e controllare il chilometraggio. Nel 2015 Volvo On Call verrà aggiornata con una nuova interfaccia grafica utente e una funzionalità completamente nuova che include segnalazioni predittive, funzioni ‘send-to-car’ potenziate, visualizzazioni diagnostiche e supporto smartwatch per Android Wear e Apple Watch, supporto iPad e anche comandi vocali tramite Cortana per Windows Phone.

CleanZone: una ventata di aria fresca
Sin dalla metà degli anni ’90 Volvo Cars sviluppa soluzioni innovative per ridurre la quantità di agenti inquinanti atmosferici che penetrano nell’abitacolo. Il pluripremiato sistema di controllo della qualità dell’aria interna sviluppato da Volvo Cars garantisce un filtraggio d’eccellenza. Oltre a filtrare il polline e le particelle, il sistema elimina dall’aria in ingresso anche il monossido di carbonio, gli ossidi di azoto e gli idrocarburi. CleanZone, l’approccio di ampio respiro adottato da Volvo per gestire la qualità dell’aria nell’abitacolo, gli odori e le emissioni interne, garantisce un abitacolo privo di inquinamento a un livello che non ha eguali nell’industria automobilistica.