Volvo Car Italia ha chiuso il mese di maggio ottenendo il miglior risultato sul mese isolato dal 2003

0
293

In linea con l’andamento positivo globale del brand, Volvo Car Italia ha chiuso un mese di maggio da primato: con 2.331 unità immatricolate, Volvo Car Italia ha ottenuto la migliore performance della filiale nazionale di Volvo dal 2003 a questa parte. Il record segna una crescita pari a +42% rispetto al mese di maggio 2020 e – dato ancora più significativo – un incremento del 56% rispetto al 2019, anno non penalizzato dalla crisi pandemica.

 

La performance registrata nel mese di maggio appena concluso consente a Volvo Car Italia di consuntivare un dato cumulativo pari a 9.852 auto immatricolate dall’inizio dell’anno, con un aumento pari al +82% sul 2020 e un sostanziale +35% rispetto ai primi cinque mesi del 2019.

 

A giocare un ruolo determinante nel risultato ottenuto è stato senz’altro il SUV compatto XC40, del quale spicca il dato di quasi 4.800 vetture immatricolate. Proprio in riferimento alla best seller di Volvo, occorre sottolineare il dato relativo alle versioni Recharge (ibride plug-in e full electric) che hanno rappresentato il 51% delle totale consuntivato dal modello.

 

Né si tratta di un fenomeno limitato a XC40: l’incidenza delle versioni Recharge considerando il totale della gamma è infatti pari al 39%. Appare evidente come una parte importante del pubblico premium che sceglie Volvo abbia di fatto orientato le proprie preferenze e scelte a favore di modelli elettrificati o elettrici, in piena armonia con l’indirizzo strategico intrapreso da Volvo Cars.

 

Stabilire un record è sempre un motivo di soddisfazione,” ha commentato Michele Crisci, Presidente Volvo Car Italia. Lo è a maggior ragione quando il primato mostra lo stato di salute del brand rispetto al mercato e alla concorrenza, a dispetto delle difficoltà imposte dalla pandemia nei mesi scorsi e delle insidie rappresentate dalla crisi dei semiconduttori che stiamo vivendo oggi. I clienti stanno premiando le scelte di Volvo, la sua coerenza e la qualità dei prodotti, che sono punti di riferimento del mercato per qualità e contenuti. E, cosa che più conta, il pubblico italiano ci sta seguendo sulla strada della mobilità elettrica: i dati di penetrazione delle versioni Recharge sono entusiasmanti e ci rafforzano nella convinzione di avere lanciato il messaggio giusto.”

 

Volvo in crescita in tutto il mondo

Il risultato ottenuto da Volvo Car Italia rispecchia quanto si sta verificando su scala globale sul fronte delle vendite. Volvo Cars è infatti in crescita in tutti i mercati chiave per l’undicesimo mese consecutivo e l’incremento registrato nel mese di maggio è stato pari al +43% rispetto allo stesso periodo del 2020. Determinante in tal senso la forte domanda arrivata da Europa e Stati Uniti.

 

Nel corso del mese di maggio Volvo Cars ha venduto 64.111 vetture mentre nei primi cinque mesi del 2021 le vendite sono arrivate a quota 312.533 vetture, equivalenti a un incremento del 49,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso esercizio.

 

Forte anche su base globale la richiesta per le versioni e i modelli Recharge (plug-in hybrid e full electric) con i mercati europei a distinguersi con una quota di Recharge pari al 40% delle vendite totalizzate da Volvo nella Regione.