Volvo Cars firma l’accordo per una linea di credito rotativa per la sostenibilità da 1,3 miliardi di euro

0
155

Volvo Cars ha finalizzato l’apertura di una linea di credito revolving legata alla sostenibilità per 1,3 miliardi di euro, andando così a rinnovare la linea di credito già aperta nel 2017 e non utilizzata di pari importo. Il successo dell’operazione sottolinea la crescente fiducia nella trasformazione portata avanti dalla Casa automobilistica a livello finanziario e operativo. 

 

Il rinnovo della linea di credito è chiaramente legato ai piani di sostenibilità di Volvo Cars: a conferma dell’ambizione della Casa automobilistica di diventare una società a impatto zero sul clima entro il 2040, i margini di interesse relativi all’agevolazione creditizia sono legati ai progressi di Volvo Cars nella riduzione delle sue emissioni di carbonio.

La linea di credito è garantita da un gruppo di primarie banche operanti a livello globale e regionale, a sottolineare il sostegno offerto dalla comunità finanziaria al piano di Volvo per il clima.

 

“Questa nuova facilitazione di credito sottolinea il ruolo centrale dell’industria dei servizi finanziari nello stimolare e appoggiare lo sviluppo sostenibile”, ha dichiarato Carla de Geyseleer, CFO. “Essa conferma inoltre l’impegno di Volvo Cars a servirsi di finanziamenti sostenibili, sulla scia della recente e riuscitissima emissione del primo Green Bond da 500 milioni di euro da parte della Casa”. 

 

La linea di credito triennale prevede due opzioni di estensione, ciascuna per un anno, e fungerà da misura di appoggio per la realizzazione di obiettivi aziendali di carattere generale.

 

Citi, HSBC, Nordea e SEB hanno svolto il ruolo di coordinatori dell’accordo per l’agevolazione creditizia, che vede la partecipazione di 21 banche. Gli istituti all’interno del gruppo sono ben diversificati e costituiranno per Volvo Cars il gruppo bancario di riferimento a livello globale.