WRC 2017/Citroen. Messico, il Momento della verità C3 WRC: Kris Meeke!

0
879

Al termine della prima giornata di confronto “vero”, Kris Meeke e la nuova Citerorn C3 WRC sono in testa al Rally Mexico Guanajuato 2017. Meeke corregge subito il tiro: “Diciamo che, poiché abbiamo corso solo metà o poco più del programma originale della prima tappa, al termine di una giornata a metà siamo completamente contenti. Giornata e Macchina perfetti, Rally Mexico comunque delicato, difficile, duro.”

In effetti per arrivare a comporre la prima classifica generale “attendibile”, ovvero basata sul confronto e non sullo spettacolo, tutti hanno dovuto aspettare che si risolvesse un complesso nodo di vicende che si è fagocitato ben due giorni. Il mercoledì le Macchine sono state impiegate nello shakedown, importante non tanto perché fosse l’ultima occasione per un’ultima regolazione, quanto perché era la prima volta che le nuove WRC+ scendevano sul terreno del primo Rally su terra della stagione, e si sottoponevano così al primo test reale di adattamento al loro habitat naturale. In ogni caso, al termine del test, Meeke otteneva il terzo tempo, e Lefebvre, che corre in Messico con la seconda C3 WRC, l’ottavo.

Giovedì era sulla carta una giornata dedicata allo spettacolo e alle “pubbliche relazioni”. Le macchine erano state trasportate a Città del Messico, 400KM a Sud Est del Quartier Generale del Rally, Leon, per disputare una doppia prova sul tracciato cittadino disegnato sulla storica Piazza della Costituzione, “al secolo” Plaza Zocalo. Le Macchine erano partite per prime, sulle bisarche, Piloti e Navigatori, insieme ai VIP del Rally, a seguire su un volo charter all’alba, ma la prova speciale, 1.570m per due, era i programma per le diciotto. Un giorno, quindi, per un totale di tre minuti e mezzo, circa, di Corsa-Show. Un programma un po’ lungo, ma giustificato dall’evento che portava il WRC nella piazza della Capitale. Solo che il ritorno a casa si è ingigantito, portandosi via tutta la notte allorché il convoglio dei camion che trasportavano le Macchine è rimasto bloccato sull’autostrada a causa di un incidente occorso poco prima. Da quel momento la situazione è precipitata. Ricompattati troppo tardi i ranghi con le Vetture a Leon, gli organizzatori sono stati costretti a cancellare il primo giro di prove speciali e, di fatto, a far ripartire il Rally al pomeriggio per il restante, secondo giro.

Il 14° Rally Mexico è dunque ripartito con la “mitica” El Chocolate, 55 chilometri di reali insidie e di improvvisa, enorme incertezza, soltanto alle 16:14 di venerdì. Il thriller era finalmente scatenato, un po’ tardi ma completo, avvincente. Il primo test “reale” si rivelava impietoso, e la maggior parte delle Vetture, ma non le C3 WRC, soffriva incertezze di funzionamento e problemi di surriscaldamento, al motore o ai differenziali centrali. Vistosamente in ritardo Latvala, Hanninen e Tanak, Ogier faceva registrare intertempi e finale crono molto buoni nonostante un piccolo problema. La El Chocolate sembrava poter decimare il già non troppo nutrito plotone di partenti, e il tempo di Ogier unito ai ritardi fatali di Latvala, Tanak e Hanninen consegnava il Rally a una fisionomia già ben delineata. Ma bugiarda.

Poco dopo, infatti, scendeva in pista la C3 WRC di Kris Meeke, e il Rally cambiava storia. Se il tempo del Campione del Mondo era stato molto buono, quello di Meeke risultava sbalorditivo. L’irlandese volava, vinceva la Speciale e si insediava al comando della gara. Dopo una buona difesa del primato sulle successive Las Minas e l’iconica Guanajuato, un quarto e un piccolo errore, Meeke e Paul Nagl vincevano ancora sulla prima Speciale dell’Autodromo di Leon, uno dei due “strappi”-show per il grande pubblico della Città-Quartier Generale del Rally, e concludevano la Tappa al comando con un consistente vantaggio su Ogier e Neuville.

L’ottima, prima giornata messicana del Team Citroen Total Abu Dhabi era completata dal sesto posto assoluto di Stephane Lefebvre e Gabin Moreau.

Sabato. Ancora due giri con 9 Speciali ciascuno, per un totale di 157 KM cronometrati e per confermare il grande avvio della Stagione su Terra delle nuove C3 WRC.

Cronaca WRC