WRC, Rally del Messico – la Citroen di Ogier – Ingrassia sul gradino più alto del podio

0
5270

Come sempre a suo agio sugli insidiosi sterrati del Messico Sébastien Ogiernon si è smentito neppure quest’anno. Il campione della Citroen Racing  non solo ha dominato la corsa, ma ha pure vinto la speciale più ambita per via del bonus offerto avvicinandosi così al leader della generale Tänak, ancora al top con 65 lunghezze contro le sue 61.

Per quanto riguarda la seconda C3 in azione, aseguito dell’incidente patito nella giornata di sabato, non è stato in grado ad andare oltre la 14esima Esapekka Lappi, il quale, tuttavia, ha guadagnato un punticino in più proprio nella PS21.

Grazie ad una mattinata tutta all’attacco e alla scelta di montare le gomme dure, Ott Tänak è riuscito a firmare il miglior crono nelle speciali 19 e 20 sorpassando la Ford Fiesta di un comunque bravo Elfyn Evans.

Quarto posto per Thierry Neuville. Il belga della Hyundai, nella tappa di domenica, ha corso con il coltello tra i denti sperando di vedere la diretta concorrenza commettere qualche errore. Purtroppo per lui gli è andata male e all’attesa Power Stage è arrivato con gli pneumatici ormai usurati.

Quinto Kris Meeke che ha provato a spremere al massimo la sua Yaris per tornare a casa con un punteggio migliore, quindi il più forte tra le WRC 2 Pro Benito Guerra su Skoda Fabia R5 e il suo collega di marca Marco Bulacia.

Ottava la Toyota Yaris di Jari-Matti Latvala, giunta al traguardo senza paraurti anteriore. Il finlandese è stato vittima di un imprevisto nel corso della penultima speciale quando, dopo aver colpito una pietra ha danneggiato il radiatore. Un guasto importante che lo ha costretto ad andare a prendere l’acqua in un laghetto a 500 metri di distanza dal punto dell’impatto per poter riprendere il via.

Nona la i20 di Dani Sordo, soddisfatto sia delle sensazioni provate al volant, sia del bottino raccolto per il campionato marche; e decima la Skoda Fabia R5 di un altro protagonista del WRC2 ProRicardo Triviño.

Infine undicesima a 36’35 la Hyundai di Andreas Mikkelsen, praticamente già fuori gara dalla PS5 quando ha accusato dei problemi tecnici.

 

Classifica finale Rally del Messico:

1         Ogier S./ Ingrassia J.  Citroën C3 WRC

2         Tänak Ott/ Järveoja M.  Toyota Yaris WRC    +00:30.2

3         Evans Elfyn/ Martin Scott Ford Fiesta WRC  +00:49.9

4         Neuville Thierry/ Gilsoul Nicolas  Hyundai i20 Coupe WRC         +01:27.0

5         Meeke Kris/ Marshall S.  Toyota Yaris WRC  +06:06.2

6         Guerra Benito/ Zapata Jaime  Škoda Fabia R5          +15:35.5

7         Bulacia Marco/ Cretu Fabian  Škoda Fabia R5          +18:51.5

8         Latvala Jari-Matti/ Anttila Miikka  Toyota Yaris WRC         +18:55.9

9         Sordo Dani/ Del Barrio C. Hyundai i20 Coupe WRC+22:44.1

10       Triviño R./ Martí Marc  Škoda Fabia R5          +30:13.8