Crescita globale per il gruppo PSA Peugeot Citroën nel 2015 fa segnare un + 1,2%

0
915

In Europa, le vendite del Gruppo sono in crescita del 5,9% con 1.864.000 unità, e registrano un’accelerazione nel 4° trimestre.

Le vendite PEUGEOT aumentano del 9,4%, a 1.056.000 unità, grazie soprattutto all’eccellente performance di PEUGEOT 308 (+31%), sostenuta dai solidi risultati dei modelli PEUGEOT 2008 (+11%, in crescita per il terzo anno consecutivo) e 208 (+10%). 2008 e 308 sono sul podio per i rispettivi segmenti in Europa. Gli aumenti più significativi sono registrati nei Paesi Bassi (+25%, pari a +10.500 vendite), in Spagna (+24%, pari a +19.900 vendite) e in Francia (+7%, pari a +23.900 vendite).

In particolare, in Italia, Peugeot ha registrato una crescita del 17%, superiore a quella del mercato: i 94.594 veicoli venduti valgono una quota del 5,56% e la quinta posizione nel ranking automotive. Particolarmente brillanti le performance commerciali di Nuova 208 che è cresciuta del 18%, di 308 berlina che ha progredito del 24%, mentre la 308 SW è la Station più venduta del mercato.

CITROËN registra un volume di vendite al miglior livello dal 2012 con 731.000 unità e una progressione annuale del 3% che ha accelerato nel 2° semestre (+6%). In termini di immatricolazioni, il Marchio vede una crescita del 5% sull’anno (+7% nel 2° semestre). I volumi delle vendite CITROËN avanzano sui grandi mercati come Gran Bretagna, Spagna, Italia e Germania. Questa performance è sostenuta sia dal successo delle Autovetture C4 Cactus (82.000 vendite), Nuova C1 (60.000 vendite), C4 Picasso (113.000 vendite), che dai Veicoli Commerciali, in particolare Nuovo Berlingo, leader nel suo segmento.

In Italia, le 63.287 immatricolazioni di vetture e veicoli commerciali fanno registrare una crescita del 12,4%, pari a una quota di mercato del 3,7%. In particolare il secondo semestre molto positivo ha segnato incrementi superiori a quelli del mercato sia per i veicoli commerciali – i quali hanno chiuso l’anno con una crescita del 21,8% e una quota di mercato superiore al 7% – sia per le autovetture, grazie alle buone performance di C4 Cactus e C1.

Con un 4° trimestre che vede una progressione dei volumi del 20,7% rispetto allo stesso periodo del 2014, il Marchio DS registra 76.500 vendite sull’anno. Una dinamica sostenuta in particolare dalle novità lanciate (Nuova DS 5 a giugno, e Nuova DS 4 e DS 4 Crossback nel secondo semestre), dalle edizioni limitate proposte su DS 3 e dallo sviluppo della rete DS che conta 17 DS STORE e 78 DS SALON in Europa.

In Italia, il Marchio DS registra 4.634 vendite nell’anno 2015, con un incremento del 3% rispetto al 2014. In particolare, gli incrementi maggiori sono nel segmento C Premium, grazie alla buona accoglienza di Nuova DS 4 e DS 4 Crossback.

In Cina e nel Sud Est Asiatico, le vendite di PSA Peugeot Citroën sono quasi stabili (-0,9) con 736.000 unità.

In un mercato cinese con una crescita moderata sull’anno per i Marchi internazionali, il Gruppo vede le sue vendite prendere una nuova dinamica nel 4° trimestre (+ 8,9% rispetto al 2014), e resta concentrato sulla redditività.

In Cina, le vendite di PEUGEOT aumentano del 6%, a 408.000 unità, posizionando DongFeng Peugeot tra i marchi internazionali con crescita più forte. Questi risultati sono raggiunti grazie in particolare al successo di Nuova PEUGEOT 408, le cui vendite in aumento del 68% superano le 107.000 unità nel 2015. Sono anche stati agevolati dall’utilizzo di piattaforme innovative di e-commerce, in collaborazione con i grandi siti di e-commerce cinese. Importante anche il successo incessante della gamma SUV PEUGEOT (3008 e 2008), con oltre 110.000 veicoli venduti nell’anno.

CITROËN registra oltre 300.000 vendite, con una ripresa di oltre il 10 % nel 4° trimestre. Una dinamica guidata dal successo del SUV C3-XR, venduto dall’inizio dell’anno e che già supera gli obiettivi, con 67.000 vendite, mentre CITROËN C-Elysée conferma il suo status di best-seller di Dongfeng Citroën con 90.000 vendite. Nuova C4 a tre volumi, commercializzata da ottobre, realizza un avvio eccellente con già 8.000 vendite. Performance che si basano sull’eccellenza della rete commerciale Dongfeng Citroën, 1a classificata JD Power 2015 CSI per la qualità del servizio clienti.

Con 21.500 vendite, la Cina rappresenta il 21% delle vendite mondiali del Marchio DS. Il Marchio ha registrato una progressione del 46% nelle consegne, a riprova dell’attrattiva che i valori del lusso alla francese esercitano in questi Paesi.

La regione Medio Oriente & Africa costituisce il 3° pilastro del Gruppo, con 180.200 unità, pari a una crescita del 6,4%
PSA Peugeot Citroën conferma le posizioni forti che occupa su diversi mercati (1° in Tunisia, 2° in Algeria e in Marocco).

PEUGEOT, con 117.000 vendite, progredisce del 2,3%. Il Marchio rafforza la propria posizione in Algeria, Marocco, Tunisia, nei DOM e in Israele. Le vendite registrano un aumento significativo in Turchia (+40%), in Israele (+67%) e nel Mashrek (+26%) in particolare grazie ai risultati di PEUGEOT 208, 301 e 308.

Con 61.500 vendite, CITROËN registra una progressione del 16,1%. Il Marchio rafforza la propria posizione in Algeria, Tunisia e Israele; le vendite registrano un forte incremento in Turchia (+43%), in Israele (+79%) e in Tunisia (+ 29%), in particolare grazie al successo di C-Elysée, best-seller di CITROËN in questi Paesi.

Il Marchio DS accelera lo sviluppo nella regione e annuncia l’ingresso in Iran e le aperture dei DS STORE a Ankara e a Tunisi, il primo sul continente africano.

In America Latina e in Eurasia, le vendite del Gruppo sono sempre penalizzate da una situazione economica fortemente svantaggiosa. In queste regioni, il Gruppo resta concentrato sulla redditività delle sue attività e sull’integrazione locale della produzione.

In America Latina, PEUGEOT ha effettuato alcuni lanci importanti: PEUGEOT 2008, lanciata nel corso dell’anno in Brasile, e le nuove PEUGEOT 308 e 408 lanciate in Argentina e in Brasile nell’ultimo quadrimestre 2015.

In Messico le vendite PEUGEOT aumentano del 34%, in Cile del 4%, in un mercato in flessione del 14%.

CITROËN ha venduto 56.600 unità in America Latina e ha lanciato a novembre Nuova C3 AIRCROSS, piccolo cross over atteso dalla clientela locale, prodotto in Brasile nel sito produttivo di Porto Real.

Nella regione India-Pacifico, il Gruppo ha registrato 23.800 vendite grazie ai contributi di PEUGEOT 2008, 308 e CITROËN C4 Picasso. Questa crescita del 6,5% è guidata da Corea e Giappone.

Maxime Picat, Direttore Generale del Marchio PEUGEOT: “La forte crescita del Marchio nel 2015, accentuata nel 4° trimestre, con un aumento del 4,6% delle vendite mondiali, dimostra che PEUGEOT è ancora in corsa, spinta da prodotti efficienti, dinamici e innovativi. Questo successo illustra chiaramente la strategia e l’energia di PEUGEOT per diventare il miglior generalista di alta gamma.”

Linda Jackson, Direttore Generale del Marchio CITROËN: “Nel 2015, nonostante un contesto sempre difficile in America Latina e in Eurasia, CITROËN ha mantenuto un livello di vendite mondiali consolidate a 1,2 milioni di unità. Oltre ai nostri volumi europei, al miglior livello dal 2012, abbiamo migliorato nelle regioni Medio Oriente-Africa e India-Pacifico, con una ripresa del 10% in Cina nel 4° trimestre. Questa dinamica si fonda sui nostri ultimi lanci: Nuova C1, C4 Cactus e C3-XR in Cina. Dimostra anche l’attrattiva del nostro nuovo posizionamento, come dimostrano i nostri concept Aircross e Cactus M.”

Yves Bonnefont, direttore Generale del Marchio DS: “Il 2015, ricco e intenso, ha permesso di gettare le basi della nostra strategia a lungo termine, con il lancio mondiale della nostra nuova identità di Marchio, l’inizio del rinnovamento della nostra gamma e le aperture di DS STORE e DS SALON nel mondo. Tutta la nostra gamma è ormai dotata di motori che abbinano potenza ed efficienza, del cambio automatico EAT6 di ultima generazione, e dei nuovi servizi di connessione compatibili con tutti i tipi di smartphone. Iniziamo il 2016 fiduciosi, con l’obiettivo di continuare questa dinamica.”