Donato il primo Vito prodotto in Argentina con la benedizione del Papa

0
775

Papa Francesco ha benedetto il primo Vito Tourer prodotto nel suo Paese, l’Argentina. Si tratta di un modello bianco a sette posti e trazione anteriore, equipaggiato con un motore a benzina. Durante la cerimonia tenutasi il 13 ottobre, il Pontefice ha inoltre apposto la propria firma sul Vito. Mercedes-Benz Argentina, una controllata nazionale del gruppo Daimler, donerà il veicolo a Scholas Occurrentes, una ONG nata per volere del Papa il 13 agosto 2013 che sostiene bambini e ragazzi che vivono situazioni di disagio sociale con l’obiettivo di integrarli nella società attraverso sport, arte e tecnologia. Il Vito donato sarà successivamente messo all’asta. I proventi saranno devoluti a favore dei progetti dell’Organizzazione attiva in 71 Paesi.

 

Mercedes-Benz Argentina e Scholas Occurrentes: impegno comune per bambini e ragazzi in difficoltà

 

Con questa donazione, Mercedes-Benz amplia la cooperazione con Scholas Occurrentes avviata da circa un anno. Dal 2014 l’ONG e Mercedes-Benz Argentina sostengono una scuola di calcio per giovani – tra 6 e 18 anni – che vivono in situazioni di disagio sociale. La scuola calcio è stata fondata dai collaboratori della società e dal sindacato argentino del trasporto SMATA.

 

Il Vito argentino nell’ambito della strategia Mercedes-Benz Vans goes global

 

La produzione del Vito presso lo stabilimento Mercedes-Benz “Centro Industrial Juan Manuel Fangio” in Argentina è stata avviata a fine giugno 2015. La produzione ed il lancio sul mercato del mid-size van nel Paese sudamericano rientra nella strategia di crescita Mercedes-Benz Vans goes global. L’obiettivo è consolidare ulteriormente la leadership tecnologica di Mercedes-Benz Vans, ampliare le attività esistenti e sfruttare il nuovo potenziale di crescita al di fuori dello strategico mercato europeo. Dal 2013 al 2015 Mercedes-Benz ha investito 220 milioni di dollari (circa 195 milioni di euro) nello stabilimento nei pressi di Buenos Aires.