Fiat Chrysler Automobiles chiude il 2019 con452 mila registrazioni e una quota del23,6%.

0
568

In Italia, Fiat Chrysler Automobiles immatricola nel 2019 452 mila vetture, per una quota del 23,6%. Nell’ultimo trimestre dell’anno il Gruppo registra quasi 99 mila veicoli (pari al 22% di quota) e da luglio a dicembre le vendite sono 185 mila per una quota del 22,2%.
In dicembre FCA registra complessivamente quasi 31 mila vetture per una quota del 22,1%.
In evidenza i modelli principali del gruppo: sono le vetture più vendute dei rispettivi segmenti le Fiat Panda e Qubo, la Lancia Ypsilon e l’Alfa Romeo Stelvio. Infine tra le top ten più vendute in assoluto – oltre a Panda che ancora una volta è l’auto di gran lunga più venduta in assoluto – sono presenti altri quattro modelli FCA: Lancia Ypsilon, Fiat 500X e le Jeep Compass e Renegade.

 

Veramente significativo nel 2019 il risultato ottenuto dal marchio Lancia, che con 59 mila immatricolazioni ha aumentato le vendite del 21% rispetto al 2018, a dimostrazione del forte apprezzamento della clientela italiana per il modello Ypsilon, che prosegue a essere top seller nel nostro Paese. La quota del marchio nel 2019 è del 3,1%, in crescita in confronto all’anno precedente di mezzo punto percentuale.
In dicembre le Lancia immatricolate sono quasi 4 mila per una quota del 2,8%, mentre nell’ultimo trimestre dell’anno le vetture del brand registrate sono 13 mila con una quota del 2,9%.
Ypsilon si conferma tra le top ten della classifica assoluta (terza) con volumi di vendita sempre decisamente elevati che le fanno concludere il 2019 come best seller del segmento B.

 

Finale d’anno in forte crescita per il marchio Fiat che in dicembre immatricola quasi 19.300 vetture (+2,9% rispetto allo stesso mese del 2018) ottenendo una quota del 13,8%.
Nel complessivo annuo, Fiat registra poco meno di 286 mila vetture per una quota del 14,9%.
Per quanto riguarda i modelli, Panda continua a dominare la classifica assoluta nell’anno (oltre a essere prima anche in dicembre con 10.200 registrazioni) e guida stabilmente le vendite nel segmento A.
Anche Qubo è la vettura più venduta tra i multispazio, a dimostrazione di un successo di lunga data ottenuto grazie a una grande flessibilità, agli ampi spazi disponibili a bordo e nel vano di carico, il tutto in contenute dimensioni esterne.
Da segnalare infine anche i risultati ottenuti da 500X (anch’essa tra le top ten e più venduta nell’anno del suo segmento), Tipo (ancora una volta ai vertici delle vendite nel segmento C) e 500L, che è l’auto più venduta della categoria nel 2019.
Sono due i modelli Fiat tra le top ten del mese: oltre alla Panda – come detto stabilmente prima – entra tra le prime dieci auto più vendute anche la 500X.
Per quanto riguarda il marchio Abarth, il 2019 è stato l’anno del 70° anniversario, con una serie di versioni che hanno incontrato un ottimo successo di pubblico. Il brand, rispetto al 2018, incrementa le vendite dell’anno del 7%.

 

In tutto il 2019 Jeep immatricola 81.500 vetture, ottenendo una quota del 4,25%. In dicembre il brand registra oltre 5.700 auto, raggiungendo una quota del 4,1%. Dopo le forti crescite degli anni precedenti, Jeep ha consolidato la posizione di leader tra i SUV offrendo una gamma completa a trazione integrale “senza compromessi”. L’arrivo nei prossimi mesi dei nuovi modelli prodotti a Melfi (la Compass e le versioni ibride plug-in della Renegade e della stessa Compass) contribuiranno a dare nuova spinta ai risultati del marchio.
A proposito dei modelli, da segnalare i risultati di Renegade (la più venduta nell’anno nella categoria, seconda solamente alla 500X), Compass (ancora una volta tra le top ten e ai vertici nel suo segmento) e Cherokee (che nel 2019 incrementa le vendite del 120%).

 

Alfa Romeo nel 2019 registra 25.900 vetture, per una quota dell’1,35%, mentre in dicembre le immatricolazioni del brand sono oltre 2 mila (il 4,8% in più rispetto a un anno fa) e la quota è superiore all’1,4%, tra le migliori del 2019.
Tra i modelli va messo in evidenza il successo di Stelvio, il più venduto della categoria sia nell’anno sia in dicembre, quando ottiene una quota del 19,3%. Da segnalare anche i risultati di Giulia che nel combattuto segmento D continua a occupare le prime posizioni con il solo allestimento berlina.