Finale della Porsche Carrera Cup Italia: Monza decreterà il vincitore della stagione 2020

0
120

Dà appuntamento al 6-8 novembre a Monza l’ultimo e decisivo atto della Porsche Carrera Cup Italia 2020, che si tiene nel contesto dell’ACI Racing Weekend, per il quale alla Federazione Nazionale sono state confermate anche dall’ultimo DPCM tutte le autorizzazioni. Nell’atteso finale di stagione il monomarca tricolore assegnerà tutti i titoli, a partire dalla sfida di vertice tra il capoclassifica Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) e gli inseguitori Gianmarco Quaresmini (Tsunami RT – Centro Porsche Brescia) e David Fumanelli (Team Q8 Hi Perform), pronti a lottare in pista per la corona di campione assoluto, e Bashar Mardini (Tsunami RT – Centro Porsche Verona) e Luca Pastorelli (Krypton Motorsport) a giocarsi la vittoria della Michelin Cup. Ad aumentare ulteriormente il tasso di adrenalina di questo sesto round saranno alcune novità e rientri anche di rilievo. Tra questi spicca quello del Team Ebimotors, al via con due 911 GT3 Cup, una delle quali affidata al vicecampione 2017 Riccardo Pera: il 21enne driver lucchese, secondo su Porsche in GTE-Am alla 24 Ore di Le Mans nel settembre scorso, ritorna nella serie di Porsche Italia dopo tre anni. Sarà un rivale in più che potrà inserirsi fra i tre contendenti al titolo, che arrivano a Monza racchiusi in 22 punti. Con ben 27 Porsche 911 GT3 Cup pronte a schierarsi al via e ancora 40 punti da assegnare, le due gare da 28 minuti + 1 giro che decidono la stagione prendono il via sabato alle 16.10 con diretta tv su Sky Sport Collection (canale 205 di Sky) e domenica alle 9.55 live in chiaro su Cielo (canale 26 del digitale terrestre) e via satellite su Sky Sport Arena (204 di Sky).

Iaquinta, che proprio a Monza conquistò il titolo dodici mesi fa, si presenta al gran finale forte del successo in gara 2 nello scorso round al Mugello, che ha consentito al driver calabrese di portare a 17 le lunghezze di vantaggio su Quaresmini, suo primo inseguitore. Il pilota bresciano campione 2018 si giocherà le proprie chance con l’obiettivo di riscattare l’opaco weekend in terra toscana, dove invece Fumanelli, che a Monza torna sul circuito di casa, ha conquistato un prezioso secondo posto, utile a restare in agguato nella rincorsa al titolo, seppure un po’ più staccato. La sfida Iaquinta-Quaresmini può decidere anche quella per il titolo Team, che coinvolge le rispettive squadre, Ghinzani Arco Motorsport e Tsunami RT.

Le emozioni di un fine settimana così vibrante culmineranno domenica nel post gara 2 quando si terrà la nomination per l’International Shoot Out, ovvero la sfida finale con i più giovani protagonisti provenienti dalle tutte le Carrera Cup del mondo che per il vincitore mette in palio la possibilità di diventare pilota Junior ufficiale di Porsche Motorsport. Per l’Italia saranno proclamati il vincitore e la wild card tra gli under 23 selezionati per lo Scholarship Programme della PCCI 2020: a Monza avranno quindi l’ultima possibilità per convincere staff e coach di Porsche Italia i due alfieri di Dinamic Motorsport Stefano Monaco (Centro Porsche Modena), che vanta finora quattro podi in stagione, e Lodovico Laurini (Centro Porsche Mantova), sul podio al Mugello, i tre portacolori di Ombra Racing Aldo Festante (Centro Porsche Padova), che ha firmato due podi e la pole position a Vallelunga, Emil Skaras (Centro Porsche Torino), rookie svedese con un podio all’attivo, e Leonardo Caglioni (Centro Porche Padova), bergamasco classe 2003 e più giovane del lotto, oltre al 18enne mantovano di Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo Marzio Moretti, autore della pole position un mese fa al Mugello.

Detto di Pera ed Ebimotors, che diventa il 13esimo team al via quest’anno in almeno un appuntamento della Carrera Cup Italia, tra i “Pro” protagonisti a Monza sono attesi Alberto Cerqui, il pilota bresciano quarto in classifica generale e reduce dalla seconda vittoria stagionale con AB Racing – Centri Porsche di Roma, il compagno di squadra Benedetto Strignano, il 22enne rookie pugliese alla terza presenza stagionale, e il 24enne macedone Risto Vukov (GDL Racing – Centro Porsche Bari), mentre con l’obiettivo di confermare le ultime convincenti prestazioni sarà al volante della terza 911 GT3 Cup di Dinamic Motorsport il driver veneto Nicola Baldan (Centro Porsche Bologna). Importanti novità sono in arrivo dal team Raptor Engineering: la squadra diretta da Andrea Palma concluderà la sua prima stagione nel monomarca tricolore raddoppiando l’impegno con due 911 GT3 Cup “targate” Centro Porsche Catania: oltre alla conferma di Giacomo Barri, protagonista di uno spettacolare esordio in rimonta al Mugello, in abitacolo si accomoderà per la prima volta Alessio Bacci, pilota toscano classe 2002 all’esordio in GT e nella serie dopo le esperienze in karting.

La sfida per il titolo sarà rovente pure in Michelin Cup. Bashar Mardini, già campione nel 2018, inizierà il weekend con appena 3 punti di vantaggio su Luca Pastorelli, che a Monza vanta addirittura un podio assoluto (datato 2017) e al Mugello ha ribadito di poter duellare con il gentleman driver canadese fino all’ultimo. Oltre al capoclassifica di Tsunami RT – Centro Porsche Verona e al pilota modenese di Krypton Motorsport promettono bagarre per il podio di classe il sammarinese Marco Galassi (Team Malucelli – Centro Porsche Varese), Diego Locanto (SVC – Centro Porsche Firenze) e Diego Mercurio (Ghinzani Arco Motorsport). Massimiliano Donzelli, invece, sarà all’esordio con la vettura 4.0 con GDL Racing dopo i trascorsi in Silver Cup, mentre nell’appuntamento di casa Gianluca Giorgi farà il suo debutto assoluto in Carrera Cup Italia al volante della seconda 911 GT3 Cup del Centro Assistenza Porsche Cermenate schierata da Ebimotors.

Situazione più fluida nella Silver Cup, dove è più netto il divario tra l’attuale capoclassifica Stefano Bianconi (Ghinzani Arco Motorsport), dominatore nelle ultime tre gare disputate, e Massimiliano Montagnese, che proverà a ribaltare i pronostici della vigilia con la 991 GT3 Cup gen.I di GDL Racing. Completano la griglia di categoria Marco Parisini con il Team Malucelli e il duo formato da Pablo Biolghini e Carlo Scarpellini , equipaggio di Tsunami RT al rientro nel round di casa.

Il programma del weekend
Il sesto e ultimo round della Carrera Cup Italia sarà inaugurato dal semaforo verde della sessione di prove libere in programma venerdì dalle 14.20 alle 15.20. Sabato le qualifiche si disputano in due turni dalle 10.15 alle 10.45 (PQ1) e dalle 10.50 alle 11.00, quando la PQ2 deciderà la pole position e la griglia di partenza definitiva di gara 1, che prende il via nel pomeriggio alle 16.10 (diretta tv su Sky Sport Collection). La finale gara 2 va in scena domenica con partenza alle 9.55 e diretta tv su Sky Sport Arena e in chiaro su Cielo. Le gare saranno trasmesse anche in live streaming in HD sul sito ufficiale www.carreracupitalia.it. Il sipario della stagione 2020 si chiuderà alle ore 12.00 con la proclamazione del vincitore e della wild card dello Scholarship Programme.

Classifiche dopo 5 round
Assoluta: 1. Iaquinta 128; 2. Quaresmini 111; 3. Fumanelli 106; 4. Cerqui 80; 5. Monaco 65; 6. Festante 63.
Michelin Cup: 1. Mardini 83; 2. Pastorelli 80; 3. Randazzo 44; 4. Palazzo 26; 5. Galassi 25.
Silver Cup: 1. Bianconi 45; 2. Montagnese 35; 3. Donzelli 32; 4. Biolghini 30; 5. Parisini 28.
Team: 1. Ghinzani Arco Motorsport 138; 2. Tsunami RT 110; 3. Dinamic Motorsport 93; 4. AB Racing 88; 5. Ombra Racing 87.

Calendario Carrera Cup Italia 2020: 17-19 luglio: Mugello; 31 luglio-2 agosto: Misano; 28-30 agosto: Imola; 18-20 settembre: Vallelunga; 2-4 ottobre: Mugello; 6-8 novembre: Monza.