Ford ha avviato una nuova fase di sperimentazione di tecnologie innovative per lo sviluppo dell’interior design dell’auto

0
688


Ford ha avviato una nuova fase di sperimentazione di tecnologie innovative per lo sviluppo dell’interior design dell’auto.
La ricerca Ford si avvale di strumenti biometrici come l’eye tracking, un sistema di riconoscimento della direzione dello sguardo del guidatore, per portare a nuovi livelli la conoscenza delle componenti emotive, logiche e prospettiche dell’esperienza a bordo.
“Gli interni dei veicoli hanno attraversato, negli anni recenti, una fase di straordinaria evoluzione, una delle più considerevoli nella storia dell’auto”, ha dichiarato Raj Nair, Vice Presidente Sviluppo Prodotti Globali, di Ford Company. “Non abbiamo solo introdotto nuove tecnologie per il comfort e rivoluzionato l’ergonomia, ma siamo continuamente alla ricerca di modalità innovative per implementare materiali di qualità superiore e dispositivi hi-tech trasversalmente rispetto ai segmenti. Per riuscirci, ci siamo focalizzati su linguaggi del design che non garantiscono solo la funzionalità, ma anche un’esperienza a bordo di livello superiore”.
Secondo le ricerche Ford, interni dal design ricercato sono in grado di affascinare nuovi clienti, ma l’estetica non è sufficiente, da sola, a garantire flessibilità e funzionalità. I ricercatori Ford utilizzano strumenti avanzati per coniugare l’appagamento visivo con un’esperienza soddisfacente per ogni tipo di cliente, studiando la risposta alla implementazione di colori e materiali.
SAFE SMART GREEN QUALITY
L’esperienza a bordo della Ford GT
La Ford GT, la nuova supercar dell’Ovale Blu, si distingue per l’utilizzo di un avanzato motore EcoBoost 3.5 da oltre 600 cavalli e per il largo impiego di tecnologie innovative come la fibra di carbonio. I principi della contemporaneità ne hanno guidato lo sviluppo degli interni, applicando 3 direzioni fondamentali alla definizione dell’ambiente a bordo:
• Innovazione: spingersi sempre oltre i limiti per cambiare il modo in cui il guidatore interagisce con l’auto
• Connessione: stabilire un collegamento diretto e continuo con il guidatore grazie a tecnologie compatte e intuitive
• Immediatezza: rendere ogni funzione accessibile in tempo reale evidenziandone l’integrazione a bordo dell’auto
Nel corso dello sviluppo, una volta identificati gli elementi funzionali, il design si è spinto oltre le convenzioni introducendo nuovi principi guida e soluzioni innovative. I principi fondamentali si sono tradotti, a bordo della Ford GT, in una filosofia dalla marcata ispirazione estetico-funzionalista:
• Segmentazione: la tecnologia è concentrata e organizzata in ‘isole’ dalla grande chiarezza di utilizzo, secondo la logica dell’ergonomia. Tutte le funzioni essenziali sono raggiungibili dal guidatore senza dover spostare la posizione delle mani
• Essenzialità e leggerezza: il pannello strumenti presenta un design a doppio livello, che avvalendosi dello sfruttamento dello spazio negativo, evidenzia l’attenzione ai dettagli e restituisce una sensazione di grande respiro
• Percezione dell’efficienza: i materiali morbidi al tatto sono circondati da elementi hi-tech rigidi tagliati al laser, comunicando precisione ed essenzialità
“Nel corso degli anni, lo sviluppo di nuove soluzioni per il design ha subito una radicale accelerazione”, ha dichiarato Moray Callum, Vice Presidente Design, di Ford Motor Company. “Continuiamo a procedere in avanti per portare sul mercato soluzioni sempre in grado di anticipare le aspettative dei nostri clienti. Gli interni della Ford GT incarnano i principi estetici del DNA dell’Ovale Blu e li indirizzano verso nuove applicazioni”.
Oltre il mondo dell’auto
Il linguaggio degli interni della Ford GT si distingue per versatilità e ha ispirato direzioni che superano le tradizioni del mondo dell’auto. Il team globale di design Ford ha applicato la medesima filosofia per realizzare una serie di prodotti, come una barca a vela da gara e alcuni strumenti musicali, che saranno esposti al Salone del Mobile 2015, che si svolgerà a Milano dal 14 al 19 aprile.
Gli oggetti sono stati realizzato seguendo lo stile estetico e gli elementi del design della Ford GT, e ne evocano le idee che ne costituiscono la base: tecnologia, innovazione e integrazione.
“I principi che hanno guidato lo sviluppo della Ford GT sono caratterizzati da una versatilità che li rende adatti a superare le barriere del mondo dell’auto”, ha aggiunto Callum. “Abbiamo lanciato una sfida ai nostri designer in vista dell’evento di Milano, e la risposta è andata oltre le nostre aspettative, rendendo davvero ardua la scelta degli oggetti selezionati per essere esposti al Salone del Mobile”.