IL GRUPPO RENAULT FIRMA UN ACCORDO CON TERRAFAME PER L’APPROVVIGIONAMENTO SOSTENIBILE DI NICHEL

0
238

Il Gruppo Renault, protagonista del settore automotive e pioniere del mercato europeo dei veicoli elettrici, ha firmato un contratto di approvvigionamento con la Società finlandese Terrafame, uno dei principali produttori di metalli per la produzione di batterie per i veicoli elettrici. Con questo accordo, il Gruppo Renault si garantisce una significativa fonte di approvvigionamento di solfato di nichel, per una capacità annua di circa 15 GWh. La collaborazione si prefigge lo scopo di ridurre l’impatto ambientale e sviluppare un sistema di tracciabilità senza precedenti nella supply chain del nichel per le batterie.

In linea con la creazione del centro industriale dedicato ai veicoli elettrici Renault ElectriCity, il Gruppo Renault è una punta di diamante nello sviluppo di batterie più performanti, a basse emissioni di carbonio e riutilizzabili. Questo accordo, associato alla partnership con Vulcan per assicurare la fornitura di litio a basso contenuto di carbonio e all’alleanza con Veolia & Solvay per riciclare i materiali delle batterie a ciclo chiuso, segna una nuova tappa verso la riduzione dell’impronta ambientale dei veicoli elettrici e persegue l’obiettivo zero emissioni del Gruppo in Europa entro il 2040.

Gianluca De Ficchy, Direttore Acquisti dell’Alleanza e Direttore Generale dell’Alliance Purchasing Organization (APO), ha spiegato: «La partnership con Terrafame è un passo avanti concreto per raggiungere l’obiettivo di ridurre del 30% la carbon footprint dovuta agli acquisti del Gruppo entro il 2030. La decarbonizzazione e la tracciabilità delle sostanze chimiche per le batterie sono sfide di primaria importanza per la mobilità elettrica e la transizione energetica; Terrafame offre un netto vantaggio in termini di sviluppo sostenibile e conservazione delle risorse, grazie al suo metodo di produzione assolutamente unico. Il suo ecosistema industriale genera una carbon footprint da solfato di nichel più del 60% inferiore rispetto alla media del settore.»

Joni Lukkaroinen, CEO di Terrafame, ha aggiunto:  «Con questa partnership, siamo molto orgogliosi di contribuire allo sviluppo in Europa di una catena del valore delle batterie rispettosa dell’ambiente. L’obiettivo ambizioso del Gruppo Renault ci porta a costruire una supply chain sostenibile e responsabile a lungo termine, con un livello di ordini di solfato di nichel sufficienti fino a 300.000  veicoli all’anno. Siamo contenti di questa promettente collaborazione che ci consentirà di contribuire alla decarbonizzazione della mobilità e dei trasporti».

La collaborazione diretta tra costruttore automobilistico ed azienda metalmeccanica a monte della produzione introduce un profondo cambiamento nella catena del valore delle batterie. Il processo di  produzione di Terrafame, basato sulla tecnica della biolisciviazione (processo di estrazione dei metalli attraverso l’azione dei batteri), utilizza circa il 90% di energia in meno rispetto alla media dell’industria per la produzione di solfato di nichel. Inoltre, il sistema di produzione integrato di Terrafame comincia e si conclude in un unico sito industriale, dall’estrazione alla produzione di sostanze chimiche per le batterie. La concentrazione in un solo sito, abbinata all’efficienza energetica, consente di ridurre l’impronta ambientale e garantire la totale trasparenza di tutta la catena. Il coinvolgimento su tutta la catena non solo facilita la gestione dei rischi, ma contribuisce anche a conferire maggiore trasparenza ai meccanismi dei prezzi.

Il protocollo di intesa non è esaustivo, ma riflette la reciproca comprensione delle parti e la loro comune intenzione di approfondire la collaborazione sulle materie prime delle batterie. Le parti cercano di introdurre una serie di accordi vincolanti che coinvolgano anche altri soggetti della catena del valore delle batterie per i veicoli elettrici che potranno partecipare a questa fase di sviluppo.