LE NUOVE AUDI A4 E A4 AVANT, AVANGUARDIA DEL SEGMENTO D. E I CONSUMI?

0
799

I consumi dichiarati dalle case automobilistiche sono indicativi, ben lo sanno i consumatori, oltre che (si spera) i giornalisti del settore. Di questi tempi impossibile non parlarne, soprattutto di fronte a vetture del massimo livello di aerodinamica: le nuove Audi A4 e A4 Avant, realizzate sulla base dell’innovativa piattaforma modulare longitudinale portata al debutto dall’Audi Q7, arriveranno a novembre nella rete delle concessionarie Audi, pronte a portare su strada oltre il 90 per cento di componenti totalmente riprogettate, per migliorare dinamica di marcia, trasmissione, motori e sistemi di assistenza. E non è finita: aumenta lo spazio interno a tutto vantaggio dell’abitabilità; performanti motorizzazioni TFSI e TDI sviluppano potenze medie cresciute del 25 per cento. Eppure i consumi medi scendono del 21 per cento. Basterà il fatto che il nuovo modello è più leggero (fino a 110 kg e 120 kg la Avant) della precedente generazione?

Le nuove Audi A4 e A4 Avant affascinano per una sintesi d’avanguardia tra tecnologia ed estetica. La famiglia di modelli bestseller del marchio è stata completamente rivisitata in tutti gli aspetti tecnici, definendo ancora una volta i parametri di riferimento nel segmento di appartenenza. Tutte le tecnologie applicate hanno come obiettivo la riduzione della resistenza all’avanzamento e l’efficienza. Su coda e frontale la decisa linea orizzontale accentua la larghezza. Il design filante con le linee caratteristiche mette in risalto l’eleganza sportiva, tipica del marchio. Il single-frame è largo e piatto, i fari opzionali in tecnologia LED e Matrix LED, completi d’indicatore di direzione dinamico, elevano la tecnica a stilema di design del marchio. La nuova A4 berlina è lunga 4,726 m (25 mm più della generazione precedente), larga 1, 842 m (16 mm più della generazione precedente) e con un’altezza invariata di 1,427 m è la più bassa nel suo segmento. Il passo è cresciuto di 12 mm, arrivando a 2,820 m. Nuove dimensioni che contribuiscono alla migliore abitabilità interna in termini di spazio per le gambe dei passeggeri posteriori (+23 mm), per la testa in zona anteriore (+24 mm) e per le spalle (+11 mm), valori che rendono A4 berlina best in class tra i concorrenti diretti.

L’ultima generazione di motori a quattro cilindri TFSI con un nuovo processo di combustione impone nuovi parametri di riferimento in termini di prestazioni dei motori endotermici a quattro cilindri, ma secondo Audi anche in termini di consumo ed emissioni. In Germania, le nuove Audi A4 e A4 Avant celebrano il loro esordio sul mercato con sette motorizzazioni, tre TFSI e quattro TDI. La loro potenza è nettamente aumentata – da 150 cv (110 kW) a 272 cv (200 kW) – a fronte di una riduzione dei consumi dichiarata del 21 per cento. Audi A4 2.0 TDI ultra si accontenta di 3,7 litri di diesel per 100 km con un’emissione di CO2 pari a 95 grammi per chilometro (modello Avant: 3,8 litri e 99 grammi di CO2). Tutte le motorizzazioni combinano un’elevata efficienza con un’erogazione sportiva di potenza e un’alta silenziosità, soprattutto nel caso dei due 3.0 TDI a sei cilindri. Nel campo dei motori a benzina le nuove Audi A4 sorprendono con un’innovazione d’avanguardia: il 2.0 TFSI ultra da 190 cv (140 kW) sfrutta un processo di combustione completamente nuovo che lo rende particolarmente efficiente pur marcando un valore di emissioni di CO2 di 109 g (Avant 114 g) nonché un consumo di 4,8 litri (5) per 100 km. Nel corso del ciclo di vita seguirà anche un modello g tron, alimentato a gas metano o con l’e gas di Audi.

media-A159032_medium media-A157897_medium media-A157906_medium media-A157900_medium