Peugeot Sport: un 2016 all’insegna delle corse

0
1175

Peugeot Italia, per la nona volta, si appresta ad iniziare una nuova stagione del Campionato Italiano Rally nel ruolo di detentrice del titolo Costruttori, con Paolo Andreucci (il pilota più titolato nel CIR) intenzionato a portare a dieci il numero degli scudetti vinti e cucire idealmente sulla tuta la sua prima stella.

Peugeot schiererà al via del CIR 2016 la 208 T16. La vettura, al suo terzo anno di attività agonistica, sarà ancora una volta affidata all’equipaggio Paolo Andreucci – Anna Andreussi che l’ha portata alla vittoria nelle due ultime stagioni.

L’anno scorso la 208 T16 di “Ucci”- “Ussi” si è aggiudicata quattro degli otto appuntamenti del CIR (Sanremo, Targa Florio, San Marino, Friuli) ed il secondo posto nella categoria WRC2 (ottavo assoluto) al Rally d’Italia – Sardegna, l’unica prova del Mondiale Rally disputata. Inoltre, ha vinto 40 delle 93 Prove Speciali previste dall’Italiano Rally.

Il Leone riproporrà inoltre il Peugeot Rally Junior Team schierando, accanto alla 208 T16, una 208 R2 che parteciperà al Campionato Italiano Rally Junior, serie riservata ai piloti Under 25. La vettura sarà affidata quest’anno a Giuseppe Testa (22 anni), “navigato” da Daniele Mangiarotti (30 anni).

La Casa rinnova anche l’impegno a favore della propria clientela sportiva organizzando una nuova edizione del Peugeot Competition che, con i suoi 37 anni di attività, è in assoluto il più longevo trofeo promozionale nel settore rally.

L’obiettivo del brand è soddisfare nel migliore dei modi la passione dei tanti piloti che corrono con le sue vetture che, nella scorsa stagione, hanno costituito un terzo degli iscritti totali ai rally italiani, con un incremento della presenza del Marchio di oltre il 7%: da 2.939 a 3.149 partenze nell’arco delle 143 gare a calendario (in media 22 vetture Peugeot schierate ad ogni gara). Complessivamente sono stati ben 1.660 i piloti che, nella passata stagione, hanno corso con una vettura del Leone. Nel 2015 al suo lunghissimo albo d’oro si sono aggiunte altre 32 vittorie assolute.

Peugeot Competition è ben più di un trofeo promozionale. È da tempo il vivaio riconosciuto del rallismo italiano, quello che mette a disposizione degli iscritti una vera e propria “filiera”: vetture prestazionali, ma dai costi di gestione contenuti; promozione sui principali mezzi di comunicazione; premi per i migliori, utili per il proseguo della loro crescita agonistica. Anche nel 2016 coinvolgerà tutti i modelli del Marchio omologati per le competizioni, da quelli più anziani ma ancora competitivi come la 106, sino a quelli più recenti.

Confermato la suddivisione in una fase preliminare (Peugeot Competition Regionale) e due finali (Peugeot Competition Rally e Peugeot Competition Top 208). Il Regionale sarà aperto a tutti i modelli e consentirà di acquisire punti per accedere alle fasi finali in tutti i rally a calendario CSAI nel periodo dal 1° marzo all’11 settembre.

Il Competition Rally, aperto a tutte le vetture del Leone ad eccezione della 208 R2B, si articolerà su cinque finali (Rally Race Alberto Alberti, Rally Bassano, Rally Event Letojanni, Rally Pistoia, Rally Como), al vincitore una Peugeot 208 GTi in uso per un anno.

Riservato alle Peugeot 208 R2B, Peugeot Competition Top 208 stabilirà, nel confronto diretto nelle due gare di finale (Rally di Roma Capitale e Rally Due Valli, il vincitore assoluto a cui spetterà il premio più importante del trofeo: disputare il prestigioso Monza Rally Show di fine stagione da pilota ufficiale al volante della 208 T16 di Peugeot Italia.)

 

A B C D E F G H L M N O Presentazione-Peugeot-2016-5 Presentazione-Peugeot-2016-15