BMW xDrive Experience 2016: un’esperienza integrale…

0
1332

BMW ha realizzato un interessante evento, in montagna, dedicato al sistema xDrive. Le vetture tedesche dotate della trazione integrale intelligente BMW xDrive hanno infatti incontrato i clienti a Corvara (in Alta Badia) per dare loro l’opportunità di effettuare un Test Drive insieme ad un istruttore professionista, sia su un percorso stradale innevato che su un parcour appositamente attrezzato.

 

Le attività si sono svolte, con la collaborazione di Alta Badia e Dolomiti Superski, dal 27 dicembre fino al 10 gennaio e dal 5 al 14 febbraio 2016 presso il BMW Village in strada Burjé nei pressi della cabinovia Boè a Corvara (BZ), ogni giorno dalle 10.00 alle 18.00. Inoltre, il BMW Village è stato aperto anche durante tutti i fine settimana di gennaio 2016 che sono i più attraenti per gli sciatori e gli amanti della montagna.

 

Le vetture a disposizione quest’anno sono state le nuove BMW X1 e BMW Serie 3 xDrive appena introdotte sul mercato. La gamma è completata dalle vetture della famiglia BMW X al completo e dalle nuove BMW Serie 2 Active Tourer dotate, ovviamente, della trazione integrale e della BMW Serie 4 xDrive. Nello specifico, nei giorni di attività sono stati effettuati più di 2.300 test drive, di cui il 63% su strada e il 37% nelle prove specialistiche nel Parcour.

 

 

Prendendo in considerazione la trazione a quattro ruote motrici è doveroso ricordare che la prima BMW a trazione integrale è stata la BMW 325i “Allroad” svelata al Frankfurt Motor Show (IAA) del 1985. Già il primo sistema a trazione integrale BMW non solo migliorava la trazione su strade con poco grip o in condizioni avverse, ma garantiva una maggiore dinamica in curva. Oggi, la trazione integrale intelligente BMW xDrive porta la tipica dinamica di guida BMW a nuovi livelli. L’attuale generazione è gestita dall’Integrated Chassis Management (ICM), che assicura un’immediata risposta del Sistema xDrive alle condizioni istantanee di guida.

 

L’intervento può essere effettuato o interamente dal sistema BMW xDrive o in combinazione con il Dynamic Stability Control (DSC) o il Dynamic Performance Control (DPC). Il risultato è un controllo veloce e preciso della distribuzione di coppia che assicura le tipiche caratteristiche di guida del brand anche nelle curve più impegnative. Il sistema di trazione integrale xDrive è basato sulla tipica trazione posteriore BMW. Vale a dire che, sui modelli a trazione integrale, la maggior parte della coppia viene comunque trasferita sulle ruote posteriori, anche in condizioni di guida normali. Nelle curve impegnative e ad alta velocità, l’ultima generazione di xDrive incrementa la percentuale di coppia inviata alle ruote posteriori non appena la vettura entra in curva, per garantire il piacere di guida di cui BMW è sinonimo.

 

Nel 2014 la trazione integrale ha fatto il suo debutto sulla nuova BMW Serie 2 Active Tourer. Per la prima volta la Casa ha introdotto la sua trazione integrale intelligente xDrive sulla nuova piattaforma a trazione anteriore. Con la BMW i8, introdotta sempre nel 2014, il BMW Group ha intrapreso nuove direzioni, che sono un’estensione del concetto di trazione integrale. Questa vettura sportiva è, infatti, equipaggiata con un sistema ibrido plug-in di ultima generazione che abbina un motore a combustione interna sulle ruote posteriori a un motore elettrico ad alte prestazioni sulle ruote anteriori.

 

Guardando al futuro, le ultime vetture BMW a trazione integrale introducono progressi tecnologici orientati al domani della mobilità. La BMW i8 è stata seguita dall’introduzione sul mercato della prima vettura ibrida plug-in BMW: la BMW X5 xDrive40e.