Porsche Carrera Cup Italia: Moretti esulta in gara 2 al Mugello

0
162

La Carrera Cup Italia conferma equilibrio e duelli al limite nella domenica del Mugello Circuit, dove il secondo round stagionale si è concluso con un altro arrivo in volata dopo quello che aveva premiato Alberto Cerqui sabato in gara 1. Stavolta è Marzio Moretti a imporsi dalla pole position, centrando in gara 2 il primo successo personale nel monomarca di Porsche Italia e riportando al successo il team Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo dopo due anni. Il giovane pilota mantovano classe 2002 ha preceduto di un soffio Alessandro Giardelli, il rookie di Colico secondo e di nuovo sul podio con la 911 GT3 Cup di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna al termine di un emozionante duello fra i due nella seconda parte della gara. Nella prima Moretti aveva invece dovuto difendersi dai ripetuti attacchi di un altro under 23 dello Scholarship Programme, Aldo Festante (Ombra Racing – Centro Porsche Padova), poi solo 11esimo al traguardo in seguito a uno sfortunato testacoda. Proprio i giovanissimi del programma di coaching di Porsche Italia si sono così rilanciati nella rincorsa alla vetta della classifica in vista del terzo round 2021 in programma a Imola il 23-25 luglio. In un weekend che al Mugello ha visto la Carrera Cup Italia registrare il record di iscritti a quota 34 vetture, grandi protagonisti sono stati anche Gianmarco Quaresmini, terzo in gara 2 dopo il secondo posto e la pole position di sabato con Tsunami RT – Centro Porsche Brescia e proprio Cerqui, pilota ufficiale del Team Q8 Hi Perform quarto nella gara domenicale e tuttora in vetta alla classifica generale.

Gara 2 era iniziata con Moretti, Stefano Gattuso (Centro Porsche Torino) e Festante davanti a tutti in griglia, ma mentre Moretti è scattato bene e ha preso il comando, mantenuto fino alla fine nonostante i ripetuti attacchi dei rivali, destini diversi hanno riguardato i due alfieri di Ombra Racing. Gattuso è stato superato nelle prime fasi sia da Giardelli sia da Quaresmini e poi ha dovuto arrendersi a Cerqui, riuscendo comunque a concludere in top-5 per la seconda volta nel weekend. Dopo aver superato Giardelli per la seconda posizione alla San Donato e il giro più veloce segnato al terzo passaggio in 1’51″170, Festante si è portato su Moretti, provando a passarlo al giro 8 ancora alla San Donato, ma nel tentativo di infilarsi all’interno un leggero contatto ha spedito il pilota campano in testacoda e lo ha costretto a ripartire da centro gruppo, senza riuscire più ad agguantare la top-10. A quel punto i duelli per la vittoria tra Moretti e Giardelli e per il terzo gradino del podio tra Quaresmini e Cerqui hanno emozionato a più riprese e la volata finale li ha visti sfilare nell’ordine.

A inseguire la top-5 e autore di una gara competitiva e regolare, Giorgio Amati ha conquistato la sesta posizione con la 911 GT3 Cup di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Firenze. Ha provato a superarlo nelle fasi iniziali Benedetto Strignano, che con AB Racing – Centri Porsche di Roma ha concluso settimo, suo miglior risultato stagionale dopo aver a sua volta dovuto resistere a Leonardo Caglioni, ottavo per Ombra Racing – Centro Porsche Padova. La top-10, fr numerosi sorpassi e controsorpassi, è stata completata dal duo di Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano Federico Malvestiti e Daniele Cazzaniga, decimo davanti a Festante e al rientrante campione 2013 Enrico Fulgenzi, alla prima stagionale con EF Racing – Centro Porsche Pesaro.

Intense al Mugello anche le sfide della Michelin Cup, categoria nella quale Alex De Giacomi ha colto un’importante doppietta in ottica titolo. Il gentleman driver bresciano di Tsunami RT – Centro Porsche Brescia ha di nuovo preceduto Marco Cassarà su un podio che ricalca quella di gara 1, con l’alfiere del team Raptor Engineering – Centro Porsche Catania ancora una volta secondo davanti a Piero Randazzo (AB Racing – Centri Porsche di Roma).

Nella Silver Cup ritorna al successo Max Montagnese, che riporta la 991 GT3 Cup gen.I del Team Malucelli sul gradino più alto dominando la seconda gara del Mugello. Il pilota calabrese resta al comando della classifica di classe davanti a Davide Scannicchio, che ha concluso secondo per ZRS Motorsport precedendo sul podio il rientrante Carlo Scarpellini, alla prima stagionale con il team Tsunami.

Marzio Moretti (vincitore gara 2): “Prima vittoria e primo podio per me in Carrera Cup Italia, siamo davvero felici. La gara è stata difficile, non ne avevamo di più rispetto agli altri, ma sono riuscito a resistere e gestire tutto bene. Non c’è stata neppure una safety car ad aiutarci a raffreddare le gomme, è stata dura ma ce l’abbiamo fatta. Mi spiace per Festante, con il quale stavo lottando, tra di noi era una bella gara”.

Le classifiche dopo il Mugello
Assoluta: 1. Cerqui 96; 2. Quaresmini 87; 3. Giardelli 76; 4.Moretti 57; 5. Iaquinta 50.
Michelin Cup: 1. De Giacomi 44; 2. Cassarà 32; 3. Randazzo 15; 4. Corradina 10; 5. Giorgi e Rindone 8..
Silver Cup: 1. Montagnese 22; 2. Scannicchio 19; 3. Biolghini 11; 4. Parisini 10; 5. Scarpellini 6.
Team: 1. Dinamic Motorsport 161; 2. Tsunami RT 134; 3. Ombra Racing 106; 4. Bonaldi Motorsport 62; 5. Ghinzani Arco Motorsport 61.

Calendario Carrera Cup Italia 2021: 4-6 giugno Misano; 2-4 luglio Mugello; 23-25 luglio: Imola; 17-19 settembre: Vallelunga; 1-3 ottobre: Franciacorta (Porsche Festival); 29-31 ottobre: Monza.