Grande sfida tra i campioni del Rally al Motorshow

0
750

Oggi giovedì 8 dicembre, iniziano le gare rally nell’Area 48 Motul Arena. le sfide tra i migliori protagonisti del rallismo italiano ed internazionale si apriranno con il Trofeo Italia R5, Trofeo Italia Rally Terra Yokohama ed il Trofeo Italia Rally Junior – R2. Arrivano anche i quattro ruote del Superquad Motard Motor Show Cup. Nella giornata conclusiva della velocità in circuito Alberto Cola ha vinto la Nascar Whelen Euro Series – Trofeo Angelo Caffi. Successo di Marco Zanasi nella F.2 Italian Trophy, mentre Salvatore Pignanelli è King of Italy Drift Exhibition Match al Motor Show.

Nella F.2 Italian Trophy Marco Zanasi su Dallara F312 con motore Mercedes è arrivato imbattuto in finale e nel duello decisivo, l’emiliano di Sassuolo campione 2015, si è imposto sul sorprendente pesarese Franco Cimarelli che ha esordito nell’Area 48 Motul Arena ed anche al volante della Dallara F308 Fiat FTP. Terzo sul podio il veronese Bernardo Pellegrini su Dallara F308 motorizzata Toyota, che nella “finalina” ha battuto il neo campione bellunese Andrea Fontana, che ha sempre dato il massimo benché al volante della Tatuus F.4 powered by Abarth contro le più prestanti F.3.
Spettacolo con i V8 da 400 cv della Nascar Whelen Euro Series – Trofeo Angelo Caffi. L’ambito trofeo del Motor Show dedicato all’indimenticato pilota, papà del F.1 Alex, lo ha vinto Alberto Cola su Chevrolet SS, il brianzolo che ha forse ribaltato i pronostici battendo in finale l’esperto campione 2015 Gianmarco Ercoli, su Ford Mustang. Terza piazza per Carlo Alberto Forte sulla Chevrolet. Un brivido spettacolare è arrivato nella sfida per il 3° posto, quando Dario Caso, campione nel challenger 2016, ha urtato le barriere di protezione ribaltandosi, senza conseguenze fisiche, ma vanificando ogni ambizione.

Spettacolari le sfide dei traversi di precisione a ruote fumanti del King of Italy Drift Exibition Match che ha incoronato Salvatore Pignanelli su Subaru Impreza RWD nella gara decisiva, che ha ottenuto il miglior punteggio davanti a Fabio Bordignon su Nissan Silvia S15 e Alberto Cola su BMW M3.

Il Motor Show è pronto a passare ai rally, con la trasformazione notturna del tracciato in misto terra – asfalto sulla lunghezza di 1100 metri. Ad aprire le sfide sarà il Trofeo Italia R5, animato dalle auto di classe regina dei rally italiani, dove i duelli saranno tra nomi del calibro di Paolo Andreucci, il nove volte Campione Italiano rally sempre al volante della Peugeot 208 T16, contro il romano Max Rendina sulla Skoda Fabia R5, reduce da diverse esperienze nel mondiale rally e il friulano Claudio De Cecco, anche lui sulla Peugeot 208 T16, ma anche le Ford dei giovani Giuseppe Bergantino e Andrea Dalmazzini. I migliori specialisti dei fondi sterrati animeranno il Trofeo Italia Rally Terra Yokohama, dove figurano i nomi dell’inossidabile Giovanni Manfrinato su Mitsubishi Lancer, come l’esperto veneto Alessandro Battaglin, sulla Peugeot 207 Super 2000 sarà il trevigiano Antonio Forato, sul fronte Ford a schierare la Fiesta R5 sarà il piemontese Gianmarco Donetto. Riservato ai talenti emergenti dei rally di casa nostra il Trofeo Italia Rally Junior – R2, tra cui i toscani Tommaso Ciuffi e Gianandrea Pisani, il trentino Alessandro Nerobutto, l’emilinao Lorenzo Grani, vincitore della Coppa ACI R2 nel Tricolore WRC ed il 19enne bresciano Luca Bottarelli, reduce dal campionato francese.