Volvo Cars annuncia vendite globali pari a 39.742 unità nel mese di febbraio

0
424
Volvo Cars' SUV line-up

Nel mese di febbraio, Volvo Cars ha venduto nel mondo 39.742 automobili, registrando un calo dell’8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I volumi di vendita hanno risentito delle conseguenze a livello economico e commerciale dell’epidemia di coronavirus in Cina. L’obiettivo è recuperare i volumi non realizzati attraverso le vendite globali nel resto dell’anno.

Le altre regioni geografiche in cui opera Volvo Cars hanno mantenuto un trend di vendite positivo nel corso del mese, con incrementi di volume del 18,2% negli Stati Uniti e dell’1,9% in Europa rispetto allo stesso mese del 2019.

Buono l’andamento delle vendite nel mese anche nei tre principali mercati europei della Casa, vale a dire Svezia, Germania e Regno Unito.

A febbraio hanno continuato ad aumentare le vendite dei pluripremiati modelli SUV di Volvo Cars, complessivamente pari a 27.518 unità e cioé il 69,2% delle vendite totali della Casa automobilistica. Il SUV più venduto nel mese è stato il modello XC40, seguito da XC60 e XC90.

Le vendite della gamma Recharge di modelli ricaricabili di Volvo Cars ha registrato a febbraio un incremento delle vendite dell’88,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso esercizio. ‘Recharge’ è il nome utilizzato per tutte le automobili Volvo ricaricabili, con propulsore elettrico al 100% o ibrido plug-in.

Negli Stati Uniti le vendite hanno registrato un buon andamento a febbraio, con volumi in salita del 18,2% rispetto a febbraio dell’anno scorso e un totale di 7.841 vetture. Il SUV Volvo XC90 è stato il modello più richiesto su questo mercato nel corso del mese, seguito dalla XC60.

Le vendite di Volvo Cars in Europa hanno raggiunto 23.442 unità, in aumento dunque dell’1,9% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Sul principale mercato europeo di Volvo Cars, la Svezia, le vendite hanno registrato un incremento anno-su-anno del 5,3% in termini di volume, mentre in Germania e nel Regno Unito sono aumentate del 20,6% e del 10,8% rispettivamente. La XC40 si è affermata come auto più venduta in Europa a febbraio, seguita dalla XC60.

Le vendite di febbraio in Cina hanno risentito della diffusione del coronavirus, che ha determinato la chiusura di molti negozi nel corso del mese. Il calo registrato è dell’81,5% rispetto allo sorso anno e le auto vendute sono state complessivamente 1.205.

Di seguito viene riportato un dettaglio delle vendite suddivise per area geografica:

 

 

Febbraio

   

Gennaio-Febbraio

   
 

2019

2020

Variazione

2019

2020

Variazione

Europa

23,000

23,442

1.9%

49,195

46,252

-6.0%

Cina

6,516

1,205

-81.5%

18,473

11,220

-39.3%

USA

6,635

7,841

18.2%

12,489

13,998

12.1%

Altri mercati 

7,033

7,254

3.1%

13,706

14,024

2.3%

Totale

43,184

39,742

-8.0%

93,863

85,494

-8.9%

 

La XC40 è stata la vettura più venduta a febbraio 2020, con un totale di 11.004 unità (2019: 8.176 unità), seguita dalla XC60 di cui sono stati consegnati 10.847 esemplari (2019: 12.630) e dalla XC90 con 5.667 consegne (2019: 5.752).