Volvo Cars apre la strada a finanziamenti interessanti con il Green Finance Framework

0
179

Volvo Cars ha istituito un Green Finance Framework, che consente alla Casa di finanziare il suo ambizioso piano a favore del clima e la strategia di elettrificazione emettendo obbligazioni “verdi” o ottenendo prestiti “verdi”.

 

I fondi raccolti nell’ambito di questo quadro sono destinati a progetti legati al clima e all’ambiente. Il Green Finance Framework specifica in che modo tali progetti vengono individuati, selezionati e gestiti, fornendo trasparenza agli investitori.

 

Il Framework apre la strada a Volvo Cars per l’emissione della sua prima obbligazione “verde”. I proventi di tale bond saranno utilizzati per finanziare nuovi modelli di auto elettriche, nuove piattaforme per veicoli e tecnologie di propulsione, oltre che per aumentare la capacità produttiva di batterie e auto elettriche.

 

Il Green Finance Framework di Volvo è stato esaminato da Cicero – una società leader che offre valutazioni indipendenti e basate sulla ricerca sui quadri di investimento in obbligazioni verdi – ottenendo il rating più elevato, Dark Green, attribuito da questo provider.

 

“Volvo Cars ha uno dei piani per il clima più ambiziosi nel settore automobilistico”, ha dichiarato il CEO, Håkan Samuelsson. “Il nostro Green Finance Framework permette agli investitori di partecipare alla trasformazione di Volvo Cars in una Casa automobilistica elettrica”.

 

Lo scorso anno, Volvo Cars ha lanciato un piano sul clima a 360° che si occupa delle emissioni di anidride carbonica derivanti da tutte le sue attività operative e i prodotti, con l’obiettivo ultimo di diventare a impatto neutro sul clima entro il 2040.

 

Il piano va oltre la gestione delle emissioni di gas di scarico attraverso l’elettrificazione. La Casa automobilistica si occuperà infatti anche delle emissioni di carbonio nella sua rete di produzione, nelle sue attività operative in senso più ampio e nella sua catena di fornitura, impegnandosi seriamente al riciclaggio e al riutilizzo dei materiali.

 

Come primo passo concreto verso la realizzazione della sua visione per il 2040, la Casa punta a ridurre del 40% l’impronta di carbonio nel ciclo di vita di ciascuna automobile tra il 2018 e il 2025.

 

Ciò include, per ogni vettura, una riduzione del 50% delle emissioni di gas di scarico, una riduzione del 25% delle emissioni di carbonio operative, anche da parte della produzione e della logistica, e una riduzione del 25% delle emissioni di carbonio nella catena di fornitura.

 

“Nei prossimi anni abbiamo ambiziosi piani di investimento finalizzati a trasformare i nostri obiettivi climatici in realtà”, ha dichiarato Carla de Geyseleer, direttore finanziario. “Sono felice che ora possiamo offrire alla comunità finanziaria l’opportunità di effettuare investimenti in Volvo Cars orientati alla sostenibilità, poiché il settore finanziario svolge un ruolo fondamentale nello stimolare e sostenere lo sviluppo sostenibile”.

 

Volvo Cars è stata la prima Casa automobilistica affermata a impegnarsi per l’elettrificazione a tutto campo ed è l’unico marchio a offrire una variante ibrida plug-in per ogni modello della sua gamma. Nei prossimi anni introdurrà anche una gamma di modelli completamente elettrici, a partire dalla XC40 Recharge, le cui consegne inizieranno più avanti nel corso dell’anno.

 

Le vendite delle sue vetture ibride plug-in sono arrivate a costituire quasi un quarto delle vendite europee nella prima metà del 2020. Durante questo periodo, Volvo Cars si è affermata come primo marchio ibrido plug-in di lusso in Europa in base alle misurazioni della società di ricerche di mercato IHS. Inoltre, entro il 2025 Volvo Cars punta a portare al 50% la quota di modelli esclusivamente elettrici sul totale delle vendite globali, con la restante parte rappresentata da modelli ibridi.