Volvo prevede un altro record di vendite per il 2016

0
698

Samuelsson stima inoltre che anche gli utili operativi saliranno ulteriormente nel 2016, spinti dalla crescita nelle vendite che si registrerà nelle tre aree principali per Volvo, vale a dire Cina, Europa e Stati Uniti.

La previsione è stata resa nota lo stesso giorno in cui Volvo ha comunicato di aver triplicato il proprio utile operativo, che nel 2015 è stato pari a 6,6 miliardi di corone (SEK) rispetto ai 2,13 miliardi di corone riportati nel 2014, con un fatturato che per l’esercizio ha raggiunto quota 164 miliardi di corone rispetto ai 137,6 miliardi del 2014.

I dati completi sono disponibili nel Rendiconto Finanziario Semestrale e Annuale del Gruppo per il 2015, che possono essere scaricati da qui: https://www.media.volvocars.com/global/en-gb/download/174022.

Volvo ha inoltre annunciato oggi un record di vendite nel 2015 per un totale di 503.127 unità, superando per la prima volta nei suoi 89 anni di storia il mezzo milione di vetture consegnate. Le vendite sono state favorite dall’introduzione della nuova Serie 90 e dall’ottimo andamento delle vendite dei modelli già in portafoglio. Si tratta del secondo anno in cui viene annunciato un record di vendite, dopo il 2014 chiuso con 466.000 vetture consegnate.

Volvo è impegnata nella realizzazione di un programma di trasformazione che prevede un investimento di 75 miliardi di SEK e fa parte di un ambizioso piano strategico a lungo termine volto a consolidare la posizione dell’azienda come costruttore automobilistico di veicoli di lusso con presenza globale. Puntando su un completo rinnovamento della gamma prodotti, Volvo intende arrivare a raddoppiare le vendite, portandole a circa 800.000 unità all’anno nel medio periodo.

Nel 2015 sono stati fatti notevoli passi avanti verso il raggiungimento di questi obiettivi.

Rear Quarter Volvo S90 Mussel Blue 2

La produzione del tanto atteso SUV XC90 è stata avviata. A fine anno la Casa aveva già ricevuto oltre 88.000 ordini, superando di gran lunga gli obiettivi di vendita fissati inizialmente per il nuovo modello. La produzione del XC90 ha determinato inoltre l’introduzione di un terzo turno presso lo stabilimento svedese di Torslanda per la prima volta dal 2008 e la creazione di oltre 1.500 nuovi posti di lavoro in produzione.

Nei primi sei mesi del 2015, Volvo ha rivisto l’assetto aziendale – affinché rispecchiasse con maggiore precisione in che modo e dove opera il gruppo – incorporando le sue tre attività in joint venture in Cina; l’obiettivo era fornire un quadro finanziario e operativo più preciso dell’azienda.

Nella seconda metà dell’anno sono iniziati i lavori di costruzione del nuovo impianto produttivo Volvo nella Carolina del Sud, Stati Uniti, che rappresenta un investimento di circa 500 milioni di dollari e sarà operativo a partire dal 2018. Con la nuova unità produttiva, Volvo sarà dunque in grado di produrre e vendere automobili in ciascuna delle tre aree principali in cui opera – Europa, Stati Uniti e Cina – evidenziando al tempo stesso la sua aspirazione di diventare un costruttore globale.

Nel corso di un evento tenutosi a Goteborg lo scorso dicembre, Volvo ha presentato con grande successo la nuova berlina di lusso S90. La S90, il secondo nuovo modello basato sull’approccio modulare di Volvo denominato Architettura di Prodotto Scalabile (SPA), ha già al suo attivo commenti positivi e riconoscimenti ufficiali del settore.