WLTP e Euro6d-TEMP: la maggior parte delle vetture del BMW Group ha completato il nuovo ciclo omologativo

0
360

Il processo di adeguamento di tutte le vetture del BMW Group al nuovo test per l’omologazione WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure) sta proseguendo come pianificato e la maggior parte ha già completato il nuovo ciclo di prova. Inoltre, oltre 200 modelli della gamma BMW e MINI soddisfano già i requisiti sulle emissioni Euro 6d-TEMP, che diventeranno obbligatori solo a partire dal 1 settembre 2019. Questi modelli includono i veicoli a benzina, diesel, BMW i, BMW iPerformance e BMW M. “Siamo ora in grado di offrire ai nostri clienti in Europa una vasta gamma di modelli che non solo hanno una immatricolazione di tipo WLTP ma che soddisfano già lo standard di emissioni Euro 6d-TEMP”, ha affermato Pieter Nota, membro del consiglio di amministrazione di BMW AG, responsabile delle vendite e del marchio BMW.

Tutti i modelli BMW a benzina e ibridi plug-in che sono disponibili per l’ordine in Europa vengono ora equipaggiati di serie con un filtro antiparticolato. Da diversi mesi, tutti i nuovi modelli BMW diesel sono dotati di un sistema di trattamento delle emissioni altamente efficace e multilivello, che comprende un catalizzatore ad accumulo di NOx e un catalizzatore SCR (Selective Catalytic Reduction).

 

Il passaggio ai nuovi requisiti di legge è stato tenuto in considerazione nella pianificazione delle vendite con largo anticipo. In questo modo, gli obiettivi di vendita e i tempi medi di consegna – circa tre mesi – non subiscono alcuna modifica.

 

Per quanto riguarda MINI, le varianti a benzina disponibili per l’ordine in Europa della MINI 3 porte, della MINI 5 porte e della MINI Cabrio nonché della MINI Clubman e della MINI Countryman a partire da luglio 2018 includono un filtro antiparticolato per il controllo delle emissioni e soddisfano i requisiti dello standard sulle emissioni Euro 6d-TEMP. I modelli con motore diesel di MINI Clubman e di MINI Countryman soddisfano lo standard Euro 6d-TEMP già da marzo 2018. Il loro sistema di controllo delle emissioni comprende non solo un filtro antiparticolato e un catalizzatore ad accumulo di NOx ma anche un catalizzatore SCR.

 

A testimonianza del proprio impegno nell’incentivare la mobilità sostenibile, il BMW Group ha deciso di promuovere una campagna di rinnovo della flotta a livello europeo che avrà un impatto positivo sulle risorse, sul clima e sull’ambiente nel suo complesso.

Fino al 30 settembre 2018, i proprietari di veicoli diesel Euro 4 o inferiori, potranno beneficiare di un bonus ambientale di 2.000 Euro a fronte dell’acquisto di una nuova BMW i, o un modello ibrido plug-in o un veicolo Euro 6 del BMW Group con emissioni di CO2 fino a 150 grammi al chilometro (dati NEDC).