BMW Team Italia si aggiudica il titolo del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint 2020 nella classe GT4

0
243

BMW Team Italia completa una trionfale stagione nel Campionato Italiano GT Sprint 2020 nel gran finale di Vallelunga, conquistando il titolo della Classe GT4 nella categoria Pro-Am.

La compagine tricolore, gestita da Ceccato Motors Racing Team, si è aggiudicata il campionato riservato alle vetture di classe GT4, quelle che più si avvicinano alla serie e che per questo ha reso la battaglia più movimentata ed emozionante nelle quattro tappe, su doppio appuntamento, che si è conclusa al termine dell’ultima gara.   

Al volante della BMW M4 GT4 #215 i giovanissimi piloti Francesco Guerra (ITA) e Simone Riccitelli, dopo esser giunti terzi nella gara di sabato, si vedevano costretti a dover vincere l’ultima gara della stagione per potersi aggiudicare il titolo. La coppia dei due piloti ha perfettamente centrato l’obiettivo con una gara difficile ma nello stesso tempo esaltante aggiudicandosi la vittoria di classe e giungendo decimi assoluti.

BMW Team Italia si è anche difeso tenendo alto l’onore nella classe regina, quella delle GT3, dove la BMW M6 #7 ha visto ancora in azione Stefano Comandini (ITA) e Marius Zug (GER), dimostrandosi protagonista assoluta a Vallelunga, conquistando il terzo posto in gara-1. Domenica, con la pioggia abbondante, le condizioni sono state decisamente più complicate impedendo alla coppia italo-tedesca di difendere la terza posizione in campionato. Con 60 punti, una vittoria, un secondo e terzo posto, la berlina tedesca si classifica al sesto posto nella classifica del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint.

 

Roberto Ravaglia (BMW Team Italia, Team Manager):

“Sono molto orgoglioso per il risultato che abbiamo raggiunto a Vallelunga per la fine del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint. Le condizioni non sono state facili, sia dal punto di vista ambientale per la pioggia che ha colpito questo fine settimana soprattutto in gara-2, che per il livello della competizione in pista. Ci siamo confrontati con onore contro avversari molto forti e concreti che hanno sicuramente reso divertente seguire le corse per chi ci ha visti da casa, anche se più sofferte per noi ai box. Sono entusiasta per il titolo arrivato nella classifica piloti GT4 PRO-Am, perché giunto al termine di una battaglia durata tutto l’anno. Siamo stati in lotta per una posizione sul podio anche nella classe GT3, che però è svanita solo nell’ultima corsa della stagione. Mi complimento con i vincitori delle altre classifiche per i risultati ottenuti. Resta sicuramente positivo il bilancio che ci ha visti conquistare tre podi ed una vittoria, dimostrando che sappiamo essere competitivi in ogni condizione ma soprattutto in una stagione difficile come questa, in cui probabilmente la più grande vittoria è comunque quella di aver avuto il coraggio di scendere in pista, nonostante le difficoltà globali dovute alla pandemia Covid-19”.