Due BMW Z4 GT3 virtuali sul podio del Nürburgring Nordschleife.

0
298

La BMW Z4 GT3 si è assicurata due posti sul podio nella terza gara della Digital Nürburgring Endurance Series powered by VCO. Il team Walkenhorst Motorsport si è aggiudicato il secondo posto con la vettura #34 dopo tre emozionanti ore di gara. Il team BMW Bank, con il pilota ufficiale BMW Spengler (CAN), è giunto subito dietro in terza posizione. Un totale di otto BMW Z4 GT3 erano sulla griglia di partenza.

Piloti professionisti e piloti delle gare sim hanno preso parte ad un’altra emozionante gara di endurance sul Nürburgring Nordschleife (GER) digitale. La BMW Z4 GT3 n#189 di BS+COMPETITION, guidata dal pilota ufficiale BMW Eng Eng (AUT), Alexander Voß e Laurin Heinrich (entrambi GER), ha tagliato il traguardo al primo posto. Tuttavia, la violazione di una regola ha portato all’imposizione a posteriori di una penalità che ha fatto retrocedere la vettura in sesta posizione. Il team MAHLE Racing è stato quindi dichiarato vincitore.

Ciò ha promosso la BMW Z4 GT3 Walkenhorst Motorsport #34 dal terzo al secondo. David Pittard, Sam Michaels e Scott Michaels (tutti GBR) si sono fatti strada tra i primi tre dopo essere partiti dall’ottavo posto. Spengler e i suoi compagni di squadra Nils Koch e Kay Kaschube (entrambi GER) sono stati in grado di superare un turbolento periodo di apertura per iniziare un inseguimento nella BMW Z4 GT3 del Team BMW Bank #107. Hanno tagliato il traguardo al quarto posto, salendo poi di una posizione per raggiungere il podio, al terzo posto.

“Giovedì, dopo la mia vittoria nella iRacing Pro Series dell’IMSA, è stato fantastico guidare qui sul Nürburgring Nordschleife”, afferma Spengler. “Sto imparando molto dai miei compagni di squadra. Ho ancora margini di miglioramento, in particolare nelle qualifiche, ma sono migliorato ad ogni giro in gara. Sfortunatamente, mi sono girato due volte durante i primi giri e siamo rimasti indietro. Sono riuscito a risalire all’undicesimo posto e i miei compagni di squadra Nils Koch e Kay Kaschube hanno fatto un ottimo lavoro per portarci al quarto posto. La sfortunata penalità per Philipp Eng e la sua squadra ci ha permesso di

piazzarci al terzo posto. Qualsiasi posizione tra le prime cinque sarebbe stata un buon risultato se guardi come è iniziata la gara per noi. Siamo felici, è stata una bella gara.”

Il pilota ufficiale BMW Eng e i suoi compagni di squadra Voß e Heinrich nella vettura #189 BS+COMPETITION BMW Z4 GT3 sono stati tra i favoriti fin dall’inizio. Hanno avuto un vantaggio nella fase finale, tagliando il traguardo al primo posto dopo tre ore, prima che una penalità fosse imposta a causa di una violazione di una regola durante il pit stop.

“Abbiamo fatto davvero una grande gara. Il modo in cui è finito, con la penalità a posteriori che ci è costata la vittoria, ovviamente è deludente”, afferma Eng. “Sfortunatamente, non abbiamo cambiato tutte le gomme durante il pit-stop in quanto non eravamo a conoscenza della regola riguardo il cambio. È stato un peccato e non era intenzionale, ma era chiaramente colpa nostra. Tuttavia, l’auto ha mostrato un grande ritmo. Tutti nel team hanno fatto un ottimo lavoro. “

Anche il Team BMW Green Hell, che vede protagonisti i piloti della BMW, Martin Tomczyk e Jens Klingmann (entrambi GER), ha avuto una certa sfortuna. La loro BMW Z4 GT3 #112 è stata coinvolta – senza responsabilità – in un incidente al primo giro, che ha provocato un danno così grave che hanno dovuto fermarsi per le riparazioni. Hanno quindi utilizzato la porzione rimanente di gara per prepararsi al prossimo evento.

 

Risultati della BMW Z4 GT3 – secondo round DNLS powered by VCO.

2° posto assoluto / 2o SP9: #34 Walkenhorst Motorsport (David Pittard, Sam Michaels, Scott Michaels)

3° posto assoluto / 3o SP9: #107 Team BMW Bank (Bruno Spengler, Nils Koch, Kay Kaschube)

6° posto assoluto / 6o SP9: #189 BS+COMPETITION (Philipp Eng, Alexander Voß, Laurin Heinrich)

19° posto assoluto / 15o SP9: #108 VRS Coanda Simsport (Jesse Krohn, Martti Pietilä)

20° posto assoluto, 20o SP9: #112 BMW Team Green Hell (Martin Tomczyk, Jens Klingmann)

27° posto assoluto / 18o SP9: #113 BMW Junior Team (Neil Verhagen, Dan Harper, Max Hesse)

53° posto assoluto / 21o SP9: #35 Walkenhorst Motorsport (Mikkel Jensen, Christian Krognes)

57° posto assoluto / 22o SP9: #118 VRS Coanda Simsport (Marc Basseng, Jörn Schmidt-Staade, Paschalis Gkergis)

Curiosità su sim racing.

Nella situazione attuale, le corse con i simulatori stanno diventando sempre più popolari. Durante le gare sim, i piloti siedono nei loro simulatori di gara nelle loro case, quindi nelle gare con cambi di pilota virtuali, il guidatore consegna l’auto al suo compagno di squadra, che si trova in un’altra città, paese o persino in un altro continente. L’impegno fisico – a parte le forze g – è elevato quasi quanto nelle auto da corsa nella vita reale. In caso di incidente, l’auto deve tornare ai box per le riparazioni e quindi attendere un periodo commisurato al danno subito prima di poter rientrare in pista. Il controllo di gara può anche assegnare una penalità di tempo.

Tra le caratteristiche peculiari del sim racing c’è il fatto che i piloti professionisti del motorsport nella vita reale possono competere al fianco dei piloti sim professionisti e c’è una vera vicinanza con i fan. Possono seguire l’azione in diretta online e tramite i vari canali social, ad esempio sui canali Facebook e YouTube di BMW Motorsport. I piloti coinvolgono anche i loro fan attraverso i loro canali social e nel DNLS powered by VCO c’è anche una conferenza stampa digitale dopo ogni gara.