Kia svela la roadmap del cambiamento: focus su elettrificazione e servizi integrati per la mobilità

0
184

In occasione del CEO Investor Day 2021, tenutosi a Seoul, Kia ha presentato un importante aggiornamento della strategia “Plan S”. La roadmap di medio e lungo termine è stata presentata da Ho Sung Song, Presidente e CEO di Kia Corporation.

“Kia rinasce nel 2021 con un nuovo logo, un nuovo design, e un nuovo slogan – ha sottolineato il presidente Song – Kia si sta trasformando in un brand che vuole essere di ispirazione, proponendo inedite soluzioni ed esperienze di mobilità.” 

 “La trasformazione di Kia” condurrà l’azienda verso un portafoglio di attività più ampio per ridefinire l’intero ecosistema della mobilità, partendo con la fondamentale transizione dai motori a combustione interna (ICE) verso l’elettrificazione.

La rinnovata strategia del “Plan S” poggia quindi su tre fondamenta solide: la progressiva implementazione di nuovi modelli elettrici (EV); rafforzamento del business purpose-built vehicle (PBV); espansione dei servizi legati alla mobilità del prossimo futuro. 

Accelerazione verso gli EV
Entro il 2030 i veicoli a propulsione elettrificata (EV, HEV e PHEV) rappresenteranno il 40% del totale delle vendite globali di Kia, con un obiettivo di vendite annuali di 1,6 milioni di unità. Kia, in quanto protagonista di questa evoluzione, punta ad aumentare le vendite delle auto totalmente elettriche (EV) arrivando a stimare una previsione di 880.000 unità annue nel 2030, ambendo così a una posizione tra i top seller globali di settore. 

A partire dalla presentazione del primo veicolo elettrico KIA concepito su piattaforma dedicata E-GMP previsto nel corso del 2021, la gamma di veicoli elettrici entro il 2026 si arricchirà di ben 11 nuovi modelli: sette veicoli elettrici specifici basati sulla piattaforma Electric-Global-Modular Platform (E-GMP) e 4 derivati dall’evoluzione dei modelli in gamma dotati di motori a combustione interna. 

Gli EV basati sulla piattaforma E-GMP ambiscono a porsi come benchmark nel panorama dei veicoli elettrici in termini di performance di guida, abitabilità a bordo e soprattutto tecnologia. Non solo, i veicoli della futura gamma EV di Kia si presenteranno al consumatore come veri e propri smart devices capaci di integrare applicazioni per la gestione dei più moderni servizi di Audio Video Navigation Telematics (AVNT), Over-the-Air (OTA) e Feature on Demand (FoD). 

Il primo veicolo elettrico di Kia atteso nel corso del 2021, il cui nome in codice è CV, sarà infatti caratterizzato dalla tecnologia HDA2 (Highway Driving Assist Level 2). A partire dal 2023 i veicoli elettrici Kia saranno equipaggiati con l’Highway Driving Pilot (HDP), un’evoluzione di primaria importanza nei sistemi di guida autonoma di livello 3.

Ulteriori dettagli sul prodotto e sulle caratteristiche delle prestazioni del modello CV saranno resi noti il mese prossimo. 

Accelerazione del business PBV
Kia presenterà il suo primo purpose-built vehicle (PBV) nel 2022, con l’obiettivo di vendere un milione di unità all’anno entro il 2030, ponendosi come leader mondiale per il segmento dei veicoli commerciali elettrici per uso urbano. A questo scopo Kia svilupperà una gamma di veicoli specifici, utilizzando piattaforme “skateboard” appositamente realizzate e declinabili in funzione delle esigenze dei singoli mercati.

Kia prevede di espandere ulteriormente il business dei PBV attraverso collaborazioni instaurate con altre società con l’intento di sviluppare piattaforme specifiche modulari per la realizzazione di PVB destinati alle consegne a domicilio e al mondo dell’e-commerce. 

Espansione dell’offerta di servizi legati alla mobilità 
L’offerta di servizi di mobilità che Kia si appresta a presentare a livello globale si preannuncia più competitiva che mai, grazie alla diversificata risposta alle specifiche necessità che emergeranno da ogni singolo mercato.

Primo passo sarà l’ampliamento dei servizi già esistenti. In Spagna il car sharing dell’azienda leader Wible verrà implementato con Wible Màs e Wible Empresas (nome provvisorio). Il servizio “KiaMobility” presentato nel settembre dello scorso anno come progetto pilota in Italia e Russia verrà esteso anche in altri Paesi europei.

Nel business-to-government and business-to-business Kia aumenterà le potenzialità dei veicoli elettrici con innovative formule di abbonamento e car-sharing. Sulla base di questo nuovo approccio di mobilità, i veicoli Kia potranno essere utilizzati per il lavoro nei giorni feriali così come noleggiati dai privati nei giorni festivi durante i week-end. 

Il programma di abbonamento “KiaFlex”, introdotto in Corea nel 2019, vedrà la nascita entro la fine dell’anno di una versione globale con il nome di “Kia Subscription”. Il servizio sarà gestito da Sixt Leasing, acquisita lo scorso anno da Hyundai Motor Group, attraverso la propria rete territoriale nei diversi Paesi di attivazione.

I piani aziendali per il prossimo futuro

1. Obiettivi

Kia prevede quest’anno una crescita dell’utile operativo, basato sull’andamento del volume delle vendite e sull’incremento del prezzo di vendita medio (ASP) e del mix prodotto. 

In sintesi: 

-Vendite Globali 2021 (basato sui dati mondiali): 2.922.00 unità, per un incremento del 12,2% su base annuale

-Ricavi 2021: 65,6 trilioni di Won, per un aumento del 10,8% sempre su base annuale

-Utile operativo 2021: 3,5 trilioni di Won, per un incremento del 70,1% ancora su base annuale

2. Profittabilità margine operativo

Con una maggiore redditività assicurata dai nuovi modelli elettrici, Kia ha rivisto le stime di crescita del suo utile operativo rispetto ai dati inizialmente comunicati lo scorso anno. Kia ora punta ad un margine operativo del 5,4% nel 2021 e del 7,9% nel 2025.

3. Basi per l’incremento dell’utile operativo

Crescita equilibrata sia sui mercati più sviluppati che su quelli emergenti
Kia prevede di incrementare le vendite a medio e lungo termine, arrivando a 3,8 milioni di unità nel 2025. La percentuale di vendita di veicoli ecologici, stimata al 10% delle vendite totali nel 2021, è prevista in rialzo al 22% nel 2025. Per i mercati emergenti, Kia amplierà la propria quota di mercato con la produzione CKD (complete knock-down). 

Miglioramento dell’offerta di prodotti
Kia confida che il miglioramento dell’ASP e l’ampliamento dell’offerta di prodotti che hanno portato ad un aumento della redditività lo scorso anno possa continuare. In particolare si prevede che la quota di vendita di RV (recreational vehicle) continuerà a salire e dal 56% del 2020 possa arrivare al 65% nel 2025.

Miglioramento della redditività dei veicoli elettrici 
Si stima che Kia raggiungerà un nuovo livello di redditività dei veicoli elettrici a partire dall’introduzione del modello CV entro la fine dell’anno. Kia prevede di raggiungere nel 2025 la redditività dei modelli a motore termico (ICE) oggi sul mercato e inoltre prevede che ci sarà un abbassamento dei costi dei veicoli elettrici determinato dalle economie di scala, favorite dall’aumento della domanda e dai conseguenti volumi di vendita di veicoli elettrici e dalla riduzione del costo dei materiali a seguito degli investimenti in ricerca e sviluppo.   

Piano di investimenti stabile e a lungo termine
La spesa dedicata agli investimenti dal 2020 al 2025 dovrebbe attestarsi sui 29 trilioni di KRW. Kia manterrà il livello di investimento annuale a circa 5 trilioni di KRW, riducendo gli investimenti nei settori tradizionali ed aumentando gradualmente la quota nei settori strategici per i progetti futuri. Kia inoltre ha intenzione di aumentare gli investimenti in ricerca e sviluppo (R&D;).